Forum


A rischio i superch...
 
Notifiche
Cancella tutti

A rischio i supercharger in Italia  

Pagina 1 / 2
  RSS

(@giampigua)
Estimable Member Owner
Registrato: 1 annofa
Post: 139
17/07/2020 7:28 am  

L’art. 57 comma 4 del decreto semplificazioni prevede che le infrastrutture di ricarica in aree private aperte al pubblico siano disponibili in modo non discriminatorio per tutti gli utenti della strada.

se capisco bene, o vengono recintati e chiusi (modello Imperia) oppure i SuC dovranno essere aperti a chiunque.

ciò impedisce il modello di business Tesla ed è probabilmente la ragione dello stand by dei SuC di Forlì e di Adda nord e sud

Non vedremmo mai SuC in autostrada e sono a rischio quellu esistenti.

se qualcuno ha agganci col governo o in parlamento dovrebbe sensibilizzare sulla questione...


Quota
(@baldopapa)
Trusted Member Registered
Registrato: 8 mesifa
Post: 91
17/07/2020 8:04 am  

Potrebbe voler dire che in Italia Tesla potrà vendere corrente tramite un app dedicata anche a terzi che non guidano una Tesla. Esattamente come fanno Ionity e altri operatori. Non vedo problemi per gli utenti ma solo nuove possibilità di business.


RispostaQuota
(@giampigua)
Estimable Member Owner
Registrato: 1 annofa
Post: 139
17/07/2020 8:36 am  

Non “potrebbe “, ma essere costretta...

il problema è che perdiamo la garanzia del trovare la colonnina libera: penso a quei posti dove c’è solo tesla come ricarica fast o posti come Affi o fano dove a quel punto anche chi ha una ibrida plugin, o una elettrica con capacità di ricarica più bassa ti occupa la colonnina per un’ora o più invece di 20 minuti 

comunque un attentato alla libertà d’impresa 


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 2999
17/07/2020 8:37 am  

E' un problema che mi pare sia presente anche in altri stati, visto che un po' tutti stanno virando in questa direzione, solo che da noi ha almeno una presa standard, in america non hanno nemmeno quello quindi è ancora più difficile

Vedremo come si evolve la questione, teniamo in ogni caso conto che Tesla sicuramente sbroglierà la cosa e sicuramente la gestirà, non solo perchè anche noi siamo clienti, ma perchè l'italia è una meta turisticamente apprezzata  da praticamente tutta l'europa ( come può attestare chiunque ha visitato un supercharger in questo periodo )

Quello che mi preoccupa è l'accesso ad auto con capacità di ricarica limitatissima ( praticamente tutte le non tesla con rarissime eccezioni ), però alla fine il giochetto potrebbe essere tranquillamente quello che fa ionity:

a tutti un costo folle al kwh e un occupazione al minuto, che scoraggia in maniera pesante di attaccarsi e guardacaso chi ha una Tesla è convenzionata e mantiene i prezzi attuali


Paolo hanno apprezzato
RispostaQuota
(@giampigua)
Estimable Member Owner
Registrato: 1 annofa
Post: 139
17/07/2020 9:26 am  

Lo spero, ma bisogna vedere cosa significa “non discriminatorio “

se faccio prezzi diversi ad auto diverse sto discriminando?

chi lo deciderà: la cassazione tra una decina d’anni?

va bene in aree pubbliche, ma nelle aree private dovrebbe esserci libertà d’impresa e lasciare che le parti si accordino come meglio credono...

il modelli di business di tesla è diverso da quello di un rivenditore di energia.


RispostaQuota
(@zizio82)
Famed Member Moderator
Registrato: 2 annifa
Post: 3089
17/07/2020 10:16 am  

Secondo me è talmente generico l'articolo di legge che rimarrà come è adesso per quanto riguarda Tesla. Nel globo non esiste la possibilità che altre auto diverse da Tesla possano caricare al SuC non vedo perchè in Italia dovrebbe succedere una cosa di questo tipo... al momento non mi porrei minimamente il problema.


RispostaQuota
(@divh)
Famed Member Admin
Registrato: 5 annifa
Post: 4746
17/07/2020 11:08 am  

Secondo me, come già visto in altre situazioni, è sufficiente instalallare a "lato" alcune colonnine "lente" type 2 che vanno su qualsiasi elettrica ed il problema a livello burocratico è risolto.

Diverso invece il discorso del "dare accesso" ad altri in quanto (almeno per la ricarica in DC type 2) trattasi di sistema proprietario e funzionante solo su Tesla.


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Newsmodder
Registrato: 4 annifa
Post: 6683
17/07/2020 3:30 pm  

Mah, basta mettere il prezzo a 2€/kWh e vedrai che non le usa nessuno.
Alla fine Ionity fa lo stesso. Se sei cliente Audi o Porsche hai tariffe agevolate, altrimenti paghi un botto.


RispostaQuota
 gag
(@gag)
Trusted Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 98
17/07/2020 4:10 pm  

Quello che mi preoccupa è che Tesla è un azienda in crescita con molteplici fronti aperti che non può dissipare energie su cose piccole rispetto ai piani industriali come queste. 

Emblematico il fatto che riguardo i SuC piuttosto che adeguarsi alla normativa Italiana sulla fatturazione elettronica hanno preferito non far pagare il servizio di ricarica e si adegueranno in un secondo tempo. Forse.

Temo che Tesla non investirà risorse nell'immediato per sviluppare un App che permetta a terze parti di ricaricare sulla propria rete solo per l'Italia o pochi altri paesi EU. Oltretutto per portare magari il costo ad 1Euro Kw con l'intenzione di non fare occupare gli stalli e con la gente che poi, anche se per i clienti Tesla il costo rimanesse 0,25 Kw fa disinformazione approssimativa dicendo non comprate Tesla  perchè pagate 1 Euro Kw a ricaricare. 

Temo che anche qui piuttosto che investire energie su queste cose, per Tesla marginali rispetto ai tanti fronti aperti, blocchino lo sviluppo dei SuC in Italia.

Non escludo che questo sia voluto, se io fossi un rappresentate d'interesse delle case Costruttrici Europee in Parlamento farei lobby per un passaggio come questo come probabilmente hanno fatto per la normativa sugli ADAS e guida autonoma. 


RispostaQuota
(@maxcere)
Trusted Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 83
17/07/2020 6:53 pm  
Postato da: @devix

Mah, basta mettere il prezzo a 2€/kWh e vedrai che non le usa nessuno.
Alla fine Ionity fa lo stesso. Se sei cliente Audi o Porsche hai tariffe agevolate, altrimenti paghi un botto.

E questa non é discriminazione ?

se tutti possono caricare , sarebbe ovvio che tutti pagano uguale....


RispostaQuota
(@paolo-f-b)
Reputable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 275
17/07/2020 7:09 pm  

@maxcere

Quindi Ionity dovrà adeguarsi anch'essa!


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Newsmodder
Registrato: 4 annifa
Post: 6683
17/07/2020 8:20 pm  

@maxcere
Mah, è tutta un'interpretazione.
Allora anche Ionity o EnelX fanno "discriminazione". Se hai la tessera o una sottoscrizione annuale/mensile paghi meno.
Allora un qualsiasi club con tessera per accedere sarebbe discriminatorio.
Tesla, come Ionity, ti da la possibilità di caricare, ma se sei cliente paghi meno.
Allora anche le vecchie S e X (e Nissan Leaf) sarebbero "discriminate" perché non hanno la CCS.

Secondo me è una cosa talmente senza senso che deve essere codificata in qualche modo.


RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 5538
17/07/2020 9:23 pm  

Al momento sembrerebbe tuttavia, mia opinione, occorre anche vedere i contratti stipulati da Tesla con i vari locatori.....certo è che se salta fuori che la zona dei SuC è interdetta all'accesso pubblico direi che il problema non si pone.

interessante e quanto al comma 5

5. All'articolo 158, comma 1, del decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, alla lettera h-bis), dopo le parole "in carica" sono aggiunte, in fine, le seguenti: "; in caso di sosta a seguito di completamento di ricarica, la sosta e' concessa gratuitamente al veicolo elettrico o ibrido plug-in per un periodo massimo di un'ora. Tale limite temporale non trova applicazione dalle ore 23 alle ore 7".

Mah!! involuzione.....brutta cosa.


RispostaQuota
(@swisselectric)
Noble Member Friend
Registrato: 3 annifa
Post: 1004
17/07/2020 11:35 pm  

Qualcuno al governo italiano, che sappiamo bene sono molto bravi, si dimenticano che noi proprietari, paghiamo con il prezzo delle nostre auto, la rete Supercharger anche in modo minimo, quindi abbiamo una sorte di diritto di usufrutto. Sicuramente sono delle menti brillanti e verrà aggiunto il comma nell'articolo per rovinare un'ottima idea e servizio. 


RispostaQuota
(@schism2675)
Estimable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 140
18/07/2020 8:09 am  

secondo me la maggior parte dei parlamentari non sa nemmeno che cosa siano i supercharger. Mi sembra una cosa del tutto remota in questo momento. Tra l'altro sono in aree fuori dai centri abitati, che difficilmente vedranno diatribe di questo tipo. Sulle nuove aperture potrebbero invece avere qualche problema in più. Ma basterebbe rendere l'accesso non più pubblico, magari con una sbarra. Vedremo, ma davvero non mi preoccuperei.


RispostaQuota
Pagina 1 / 2
Condividi: