Forum


Impianto audio Ultr...
 
Notifiche
Cancella tutti

Impianto audio Ultra High Fidelity Sound  

Pagina 4 / 4
  RSS

(@robertocorsico)
Honorable Member Owner
Registrato: 2 annifa
Post: 537
27/10/2020 9:31 am  

porto il mio contributo, l'orecchio umano è in grado nel migliore dei casi di udire frequenze tra i 20 e i 20.000 hz, quindi parlare di frequenze oltre queste soglie è inutile, per quanto riguarda la risposta di frequenza di una sistema audio il solo dato 20-20.000 hz è fuorviante se non legato alla curva di detta risposta che in un sistema audio di livello deve stare entro i +-1 db e per capirci se per l'elettronica in generale vedi lettori CD e amplificatori raggiungere questi livelli è relativamente facile nel caso delle casse bisogna A spendere tanti soldini e B avere delle dimensioni adeguate, ad esempio le Tannoy Kingdom costano come una model 3 e sono decisamente enormi, per produrre in modo adeguato frequenze sotto i 60hz ci vogliono woofer minimo di 30cm in sospensione pneumatica e con magneti adeguati. una macchina è un posto orrendo per ascoltare musica, rumori di fondo a parte, le dimensioni e il posizionamento degli altoparlanti  per non parlare dell'ambiente stesso rendo il tutto una serie infinita di compromessi, economici un impianto da 2000 euro non può certo suonare bene, il mio lettore CD costa di più, posizionamento che dovrebbe essere ad una adeguata distanza tra i due canale e dall'ascoltatore, dimensione e qualità degli altoparlanti etc etc, non vi tedio oltre ma prendete quello che vi offre l'auto e cercate di regolare l'impianto come meglio vi piace


fabro77 hanno apprezzato
RispostaQuota
(@fabro77)
Eminent Member Registered
Registrato: 2 mesifa
Post: 47
27/10/2020 10:09 am  

Da ex-audiofilo (non pentito, ma comunque stanco di vedermi vendere snake oil) sono arrivato alla conclusione che il sistema migliore è quello che ti dà soddisfazione e che suona bene al tuo orecchio. L'autoconvincimento poi, soprattutto dopo aver speso parecchi soldi, fa miracoli.

Non ho mai investito in impianti car stereo after-market perché non sono mai salito in auto con il proposito specifico di ascoltare musica e non ritengo l'abitacolo un luogo idoneo all'alta fedeltà, a maggior ragione una volta che ci si inizia a muovere.

Nell'equalizzare un impianto in auto per ottenere una risposta neutra (ammesso e non concesso che la si desideri) a parità di componenti utilizzate si può chiaramente eliminare l'incertezza relativa all'ambiente interno, visto che l'abitacolo quello è e quello resta, mentre quello esterno varia in continuazione con alcuni effetti prevedibili (rumori stradali e di rotolamento che si "mangiano" le basse frequenze) ed altri no. Il problema quindi è diverso da quello che si incontra per impianti casalinghi, dove la risposta ambientale è sempre differente a seconda di forme, dimensioni e rivestimenti della stanza ma si può invece ottenere una migliore compensazione e/o abbattimento dei rumori esterni.

Detto questo, l'impianto della M3 LR mi ha sorpreso in positivo anche rispetto ad altri impianti premium sperimentati in altre auto (Bose, Harman Kardon e via discorrendo).


RispostaQuota
(@iron67)
Estimable Member Owner
Registrato: 1 annofa
Post: 141
27/10/2020 10:36 am  

I sistemi di altoparlanti vengono progettati con sistemi CAD sui parametri elettroacustici e meccanici dei trasduttori, reti di filtro passive e mobile.

Le misure avvengono in ambiente controllato o in camera anecoica, e le simulazioni per modelli matematici sono molto prossime alle risultanze acustiche sperimentali.

L'equalizzazione, sensibilità, l'allineamento di fase, le frequenze di taglio avviengono (limitatamente ai sistemi principalmente passivi) nelle reti di crossover quindi in modo relativamente naturale rispetto a quanto avviene con l'elaborazione digitale, poichè tutto viene progettato tenendo in considerazione il sistema completo.

Ovviamente le prastazioni sonore sono calibrate su un ambiente "tipo" che non corrisponderà mai al reale ambiente domestico dell'ascoltatore finale.

L'ambiente d'ascolto, nello specifico l'abitacolo di un'automobile, amplifica enormemente le interferenze acustiche: riflessioni, risonanze, diffrazioni, rifrazioni, riverberi, disallineamento temporale, cancellazione di fase, ecc.

Mitigare questi inevitabili effetti è possibile con interventi strutturali e con avanzati sistemi di elaborazione digitale del suono.

Quindi il termine "equalizzazione" è un concetto obsoleto e riduttivo rispetto alle applicazioni che i moderni DSP sono in grado di svolgere.

L'automobile oltre ad essere il peggior ambiente di ascolto (per definizione non lo è) soffre anche di dotazioni standard di altoparlanti tipicamente di bassa qualità, installati in posizioni acusticamente limitanti, elettroniche e amplificatori scadenti.

Per migliorare significativamente il risultato sono richiesti interventi di riprogettazione del sistema, sostituzione degli altoparlanti, integrazione di elettroniche di qualità, trattamento strutturale e delle superfici, ecc.

Il punto dolente semmai è che il sistema audio di Tesla, benchè parta da un livello acusticamente superiore rispetto alla maggioranza dei sistemi di serie,  è un sistema "chiuso" e particolarmente sensibile ad interventi esterni che probabilmente invaliderebbero la garanzia del produttore o nel caso peggiore alla disattivazione dei servizi SuC e assistenza tecnica.

La passione per l'alta fedeltà può essere tanta, ma lo è anche il rischio di dover sopperire di tasca propria a problemi anche non necessariamente causati dal proprio intervento.

Consiglio, tenetela così com'è.

@robertocorsico  Hai mai ascoltato musica con un sistema CarHiFi progettato a dovere? Si fatica poi a tornare indietro, per assurdo come passare da una ICE a una Tesla.

Questo post è stato modificato 1 mesefa 2 tempo da Iron67

RispostaQuota
(@robertocorsico)
Honorable Member Owner
Registrato: 2 annifa
Post: 537
27/10/2020 1:38 pm  

@iron67si ho ascoltato, io ascolto in casa in ambiente dedicato mt 12 x 6 x 9 di altezza con soffitti inclinati a 45 gradi e con eco misurato a 0.6 (vedi teatro Scala Milano) pre e finale in classe A Verdier a valvole 20 watts x canale con lettore 2 telai Arcam sempre in classe A  e casse Klipsch LA SCALA diffusori che o li adori o li odi, comunque dopo casa mia quando salgo in auto mi viene da piangere


RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 5637
27/10/2020 9:17 pm  

Si sta parlando dei componenti audio delle ns. auto (tesla) ritorniamo in carreggiata, grazie!

 


RispostaQuota
Pagina 4 / 4
Condividi: