Forum


Notifiche
Cancella tutti

cruise control, frenate improvvise  

Pagina 6 / 6
  RSS

(@baadz)
Trusted Member Owner
Registrato: 9 mesifa
Post: 63
09/06/2020 1:23 pm  

@cronos

Nei sistemi avionici queste problematiche sono costanti, e sicuramente il metodo di gestione esiste anche se ovviamente a noi magari così su due piedi può non venire in mente subito. Parliamo di gestione di situazioni d'emergenza, quindi un errore del sistema può provocare molti danni, quindi deve essere in grado di resistere a malfunzionamenti o interpretazioni errate.

 

@devix

Sicuramente lo segnalerò in Tesla, devo solo capire come, mi informerò... Laughing Out Loud  


RispostaQuota
 gico
(@gico)
Noble Member Owner
Registrato: 2 annifa
Post: 1949
09/06/2020 1:45 pm  

@baadz

il come segnalarlo è semplice apri un ticket da app e riporta una sintesi dell’accaduto e l’ora e la data 

 

per la prima parte circa i sistemi in aviazione diciamo che non è la stessa cosa perché in aria così come in mare il falsi positivi sono minori rispetto a quello che si può trovare su una strada 

Questo post è stato modificato 2 mesifa da gico

RispostaQuota
(@baadz)
Trusted Member Owner
Registrato: 9 mesifa
Post: 63
09/06/2020 1:48 pm  

@gico

Ok grazie! Appena ho un attimo segnalo...


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 2763
09/06/2020 2:39 pm  

@baadz

direi che le cose non sono minimamente paragonabili.

in aviazione ci sono DUE piloti che hanno come unico compito quello di stare attenti e di prendere il controllo in caso di necessità, e il "pericolo" più vicino è a qualche km di distanza, la rotta è facilmente tracciabile e ampliamente conosciuta e in ogni caso anche una deviazione considerevole dalla rotta non crea particolari problemi

inoltre qualsiasi ostacolo metallico quando sei a più di qualche centinaio di metri d'altezza puoi anche star certo che è un altro aereo e non è un falso positivo

direi che davvero, non c'azzeccano nulla, ed è questo il motivo per cui il termine 'autopilot' crea tanta confusione, perchè si presuppone intanto che l'aereo voli da solo in qualsiasi condizione, cosa che non fa, e si presuppone che le difficoltà siano similari, cosa che non è


RispostaQuota
(@baadz)
Trusted Member Owner
Registrato: 9 mesifa
Post: 63
09/06/2020 3:24 pm  

@cronos

In aviazione i sensori presenti sono sempre in quantità maggiore di uno se critici per la sicurezza. I pc che analizzano i dato sono multipli e il software deve passare test rigorosi per poter essere utilizzato. 

Se si rompe un sensore, o se uno di questi fornisce un valore errato, il sistema gestisce l'anomalia capendo quale sensore non funziona correttamente ed escludendolo.

Sicuramente i tempi di reazione devono essere molto minori, però il mio parere è che questo sia l'approccio da intraprendere, altrimenti continueremo ad avere macchine che inchiodano a 130km/h. Ovviamente questa è la mia opinione personale e non condivisibile! Wink  


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 2763
09/06/2020 3:35 pm  

@baadz

l'HW3 è ridondante, nel senso che ha due computer in realtà, a quanto ho capito / a quanto si capisce, doppie connessioni ai vari sensori e doppi attuatori ( sterzo/freno )

Non ha sensori doppi, ma oggettivamente i sensori sono in ogni caso ridondanti dove serve di più ( davanti ) dove hai 3 telecamere con aperture focali diverse ( ma che in ogni caso puntano nella stessa direzione ) e un radar

Il problema di fondo non è la sensoristica, la probabilità che si rompa un sensore è minima e in ogni caso basta che rallenti piano piano e accosti, il problema è riuscire ad elaborare il dato in maniera tale da avere una buona certezza sull'affidabilità del dato, anche nelle automobili ci sono test rigorosi per ottenere le 5 stelle, e Tesla li passa alla grande, semplicemente non è previsto da nessuna normativa un fermo a 130km/h, al massimo mi pare arrivino a 70km/h dove è solo richiesto in caso di ostacolo che compare all'improvviso ( e non di ostacolo fermo ) di rallentare, a 50 mi pare che debba inchiodare ed evitare l'ostacolo, ci sono tutte le specifiche se cerchi, però ribadisco, sono casistiche completamente differenti, in un caso i sensori danno segnali estremamente puliti e certi, hai un ampia possibilità di evitare il pericolo e poca probabilità che l'azione evasiva crei problemi, in un auto un azione evasiva ha MOLTO PROBABILMENTE gravissime ripercussioni.

Se temi che qualcosa ti venga addosso e sei in un aereo praticamente qualsiasi direzione è valida ( su, giu, destra, sinistra.. etc ) per evitare il problema, e un azione evasiva è estremamente difficile crei problemi, non puoi dire 'ho evitato un aereo e bam sono andato contro quello vicino', semplicemente non c'è niente lì attorno.

In un auto se inchiodi ti viene addosso quello dietro di te, se sterzi vai contro il guardrail o contro l'auto che viene dall'altro lato, i comportamenti da adottare sono diametralmente opposti. in un caso un azione evasiva è un azione che puoi sempre fare, si, meglio evitare per non allarmare nessuno, ma se capita.. pace, in un auto potresti uccidere qualcuno.

In aviazione se non ti funziona il sensore che ti da chessò l'altitudine non è che puoi accostare un attimo e aspettare il carro attrezzi, per questo è fondamentale che siano ridondati, senza considerare che su un aereo ci sono più di 200 persone spesso.. e parliamo di cifre completamente diverse, in un aereo un sensore da 4000€ praticamente non si nota nemmeno nel costo complessivo, in un auto un sensore da 50€ fa la differenza, sono davvero mondi completamente differenti

Oltre a questo l'aviazione, per via della questione costi e semplicità, per la quantità di persone coinvolte etc ha questi sistemi da molto più tempo, l'automotive ha iniziato.. beh ieri? a gestire la cosa, è quantomeno normale vedere che uno dei due è molto più maturo dell'atro..


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 5644
09/06/2020 3:54 pm  
Postato da: @cronos

semplicemente non è previsto da nessuna normativa un fermo a 130km/h, al massimo mi pare arrivino a 70km/h dove è solo richiesto in caso di ostacolo che compare all'improvviso ( e non di ostacolo fermo ) di rallentare, a 50 mi pare che debba inchiodare ed evitare l'ostacolo

E comunque Tesla diminuisce la velocita' di 50km/h, poi spetta al guidatore. Se vai a 100km/h, la frenata si sidattiva una volta arrivati a 50km/h.
E' proprio per evitare (moderare) inchiodate inutili.

Concordo sul fatto che i sistemi avionici e quelli "terrestri" sono totalmente diversi.


RispostaQuota
(@baadz)
Trusted Member Owner
Registrato: 9 mesifa
Post: 63
09/06/2020 4:03 pm  

Certo che sono diversi,  ma la sicurezza deve essere la stessa in futuro, perché se la guida autonoma dovrà essere di massa allora dopo quanti incidenti ci saranno per colpa di interpretazioni errate? Non sto criticando autopilot, ma solo secondo me questo è un difetto da mettere a posto!


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 5644
09/06/2020 5:10 pm  
Postato da: @baadz

quanti incidenti ci saranno per colpa di interpretazioni errate?

E quanti incidenti a oggi sono stati evitati? Purtroppo quelli non fanno notizia.
Tesla rilascia periodicamente le statistiche della sicurezza di AP basandosi sui dati delle auto.

Dal sito Tesla sul Q1 2020:
"In the 1st quarter, we registered one accident for every 4.68 million miles driven in which drivers had Autopilot engaged. For those driving without Autopilot but with our active safety features, we registered one accident for every 1.99 million miles driven. For those driving without Autopilot and without our active safety features, we registered one accident for every 1.42 million miles driven. By comparison, NHTSA’s most recent data shows that in the United States there is an automobile crash every 479,000 miles."

Con AP attivato: 1 incidente su 4,68 milioni di miglia
Tesla senza AP attivato: 1 incidente su 1,19 milioni di miglia
Media USA: 1 incidente su 479.000 miglia

Gia' oggi non mi sembra niente male, pensa a quando sara' affidabile al 100% Wink


RispostaQuota
(@baadz)
Trusted Member Owner
Registrato: 9 mesifa
Post: 63
09/06/2020 5:20 pm  

Aspetta calmi un attimo... penso che autopilot sia un gran bel pezzo di software, e sono convinto che renda più sicuri i viaggi e le strade. 

È perfetto? Direi di no. Quello che è successo a me e ad altri ne è la conferma. Che cosa sarebbe successo se al posto mio ci fosse stato qualcuno di meno reattivo, con due camion dietro? Quello che spero è solo che questo difetto venga messo a posto insieme agli altri di cui si parla!


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 5644
09/06/2020 6:34 pm  
Postato da: @baadz

È perfetto? Direi di no

Totalmente d'accordo, ma rimango dell'opinione che e' decisamente piu' sicuro di una persona. Parlo per mia sensazione personale con piu' di 100.000km in AP.


RispostaQuota
(@icemanhonda)
Honorable Member Owner
Registrato: 2 annifa
Post: 619
09/06/2020 6:34 pm  

@baadz

Con AP attivo nel traffico regolare guido molto più rilassato, nelle situazioni che invece ritengo (strane) o lo disattivo oppure cerco di monitorare il più possibile il comportamento degli altri veicoli e della mia con AP attivato.Purtroppo ogni tanto anche la mia qualcosa di strano lo combina e prontamente lo disinserisco.Magari se avessi fatto fare tutto a AP non sarebbe successo nulla..........questione di fiducia, ricordo che appena presa facevo veramente fatica a usarlo, adesso avendo  capito più o meno cosa può o non può fare guido veramente più tranquillo. La cosa che ho notato in positivo è il continuo miglioramento di AP durante i vari aggiornamenti.


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 5644
09/06/2020 6:54 pm  
Postato da: @icemanhonda

ricordo che appena presa facevo veramente fatica a usarlo, adesso avendo  capito più o meno cosa può o non può fare guido veramente più tranquillo.

Verissimo, la prima settimana ti caghi sotto a ogni curva Laugh

Pero' il concetto e' perfetto. Devi capire quello che a oggi puo' fare.


RispostaQuota
(@icemanhonda)
Honorable Member Owner
Registrato: 2 annifa
Post: 619
09/06/2020 7:01 pm  

@devix

La prima settimana convinto di aver capito tutto di AP a momenti cavalco lo spartitraffico della tangenziale!!!!!! ScaredScaredScared  

Che Pirla che sono stato, fortunatamente non è successo nulla. 😥 😥 😥 


RispostaQuota
(@quell_italiano_li)
Eminent Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 24
07/07/2020 4:33 pm  

Dopo un anno di utilizzo e 36k km fatti per lo più in giro per l'Europa devo dire che il comportamento di AP o cruise non mi sembra per niente cambiato. Ogni tanto ha le sue incertezze che si tramutano in "siccome non capisco se c'è un pericolo io intanto ti rallento l'auto e poi valuto meglio". Detto questo, si risolve semplicemente guidando con una mano sempre appoggiata al volante e il piede sull'acceleratore pronto per compensare il rallentamento. Ovviamente con gli occhi sempre sulla strada.


BiAnCa e Diego72 hanno apprezzato
RispostaQuota
Pagina 6 / 6
Condividi: