Forum


Voltaggio di Ricari...
 
Notifiche
Cancella tutti

Voltaggio di Ricarica Troppo Basso  

Pagina 1 / 5
  RSS

(@lolli_)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1557
03/04/2020 9:48 am  

A causa di questo lockdown non avevo ancora avuto l'occasione di testare la ricarica a 6 kW a casa (6.6 kW contrattuali). Ieri ho fatto delle prove.

Inizialmente ho fatto partire a 29A che teoricamente a 220V dovrebbe essere vicino al limite, circa 6.4 kW ma nonostante sia salito lentamente come fa di solito, poco dopo mi ha dato velocità di carica limitata perchè come ha raggiunto i 25-29A il voltaggio è calato a picco.

Limitando mi faceva andare a 22A:

si può vedere come già qua il voltaggio è a 207..

Ma a quanto è il voltaggio ad amperaggi più bassi? a 5A è così:

Ho poi provato a farla partire a 22A per poi alzare lentamente in manuale gli ampere. così ho visto che regge di più perchè non cala a picco il voltaggio e quindi la macchina "non si arrabbia". in questo modo ho visto che circa fino a 27A riesco ad arrivare.. oltre però il voltaggio cala troppo.

Dopo queste prove, ho messo a 16A e ho acceso il forno. in questo caso l'auto sentiva che il voltaggio calava e limitava automaticamente a 12A.

Secondo voi è possibile chiedere ad E-Distribuzione (tramite il mio fornitore di energia) di controllare il mio voltaggio? o forse sono io che sbaglio qualcosa? chiedo ai più esperti del settore Smile grazie!


Quota
 Noos
(@noos)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 4726
03/04/2020 10:10 am  

Puoi certamente, prima meglio che misuri o fai misurare la tensione  ai morsetti immediatamente a valle del contatore....

Se misuri 207V con il massimo assorbimento contrattuale non scomodare e-distribuzione, pagheresti senza nulla ottenere.

La misura va fatta nelle diverse ore della giornata.


RispostaQuota
(@divh)
Famed Member Admin
Registrato: 4 annifa
Post: 4448
03/04/2020 10:27 am  

@lolli_

puoi, ma non credo che ti aumentino la tensione però.

L'ultima prova, interessante, hai provato a vedere se una volta spento il forno dopo un po' di tempo se la corrente di ricarica sale?


RispostaQuota
(@paolo-f-b)
Estimable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 218
03/04/2020 10:40 am  

Non può essere una caduta di tensione dovuta non so alla lunghezza del cavo dal contatore alla presa o al fatto che dopo un pò il cavo si scalda ....?

Se così fosse basta aumentare la sezione del cavo.

Questo post è stato modificato 2 mesifa da paolo.f.b

RispostaQuota
(@lolli_)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1557
03/04/2020 11:07 am  

rispondo a tutti insieme:

purtroppo non ho un tester e quindi non posso verificare la tensione

dopo aver spento il forno la tensione è risalita e l'auto ha rimesso a 16A con 207-208V dipende un po'.

Per quanto riguarda la sezione del cavo, ho appena cambiato tutto l'impianto di cui ho fatto una completa descrizione qua con un cavo da 2x10 mm2

ora sono in contatto col mio fornitore energetico per vedere cosa mi dicono


RispostaQuota
(@lolli_)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1557
03/04/2020 11:54 am  

Va beh risposta imbarazzante da parte del fornitore energetico che mi ha detto solo che la tensione è già a 220V contrattuale(ma ha specificato di non poterla verificare da remoto) e se voglio posso aumentarla a 380V. grazie!!

va beh dopo questa utilissima informazione, sono andato sul sito del mio distributore (E-Distribuzione) e ho visto che è possibile fare un reclamo.ma prima di questo troverò un modo di verificare la tensione, magari compro un tester, vedrò i costi.

però ho pensato anche che magari questo calo di tensione è dovuto anche al sovraccarico di questo periodo dove le case sono piene e quindi la rete residenziale è piena mentre quella industriale vuota.. non so, farò altri tentativi magari di notte.


Lorenzo hanno apprezzato
RispostaQuota
(@devix)
Famed Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 4901
03/04/2020 2:02 pm  

Brutta storia, soprattutto perche' non hai controllo su un eventuale aggiustamento. Sei nelle mani del distributore.
La risposta che ti hanno dato, non e' di certo tecnica. Sara' stato il solito operatore di call center, tu devi parlare con un tecnico.


RispostaQuota
(@lolli_)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1557
03/04/2020 2:42 pm  

Esatto @devix . ora farò delle altre prove in momenti di basso-bassissimo consumo generale ad esempio di notte e poi valuterò se mandare una lamentela direttamente a E-Distribuzione.

 


RispostaQuota
(@alexxx)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1219
03/04/2020 5:29 pm  

@lolli_ non sprecare tempo col venditore di energia elettrica, non sa nulla di Volt o Ampère, l'unica unità di misura che conosce è l'euro 😉. Ti ha parlato di 220 e 380 V, ma non esistono più da anni; adesso si parla di 230 e 400 V.

Di solito la tolleranza accettata è del 10% in più o in meno, perciò se ai morsetti del contatore di scambio misuri in ogni istante una tensione compresa tra 207 e 253 V, il distributore di rete è in regola.


RispostaQuota
 gico
(@gico)
Noble Member Owner
Registrato: 1 annofa
Post: 1842
03/04/2020 5:37 pm  

Recentemente mi sono accorto anche io di quel messaggio. Poi ho scoperto che mia moglie aveva acceso la lavatrice e me la sono spiegata così. Non ho indagato se in condizioni normali senza cioè altri elettrodomestici in funzione, me lo darebbe comunque anche perchè non mi sono mai arrivate notifiche in app. Ma anche fosse sarebbe un problema per l'auto ricaricare a 202 volt ?


RispostaQuota
(@devix)
Famed Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 4901
03/04/2020 5:48 pm  

@gico
No, l'auto si tutela da sola. Quando non le piace la corrente che le dai, semplicemente smette di prederla (vari lampeggi rossi sul charger).


gico hanno apprezzato
RispostaQuota
(@divh)
Famed Member Admin
Registrato: 4 annifa
Post: 4448
03/04/2020 5:58 pm  

Ehmmm,

calma

La tensione che hai a casa tua non dipende da E-Distribuzione ma dal consumo della tua zona di residenza e dalla sua infrastruttura (distribuzione di fasi, trasformatori step, ecc), non credo che e-distribuzione sia la "proprietaria" dell'infrastruttura.

Alzare la tensione è in teoria si fattibile ma è una cosa che non si fa, vorrebbe dire mettere le mani sul trasformatore di distribuzione di zona (con la premessa che abbia riserva) e rischiando poi che in caso di calo dei consumi si facciano anche i danni.

La gestione della rete elettrica la fa un solo ente, gli altri vari rivenditori o ridistributori di energia locali non fanno altro che una sorta di brokering comprando e rivendendo "titoli" di energia.

In ogni caso non essendo la variazione superiore al 10% non penso che faranno mai nulla.


RispostaQuota
 ElMu
(@elmu)
Noble Member Founder
Registrato: 4 annifa
Post: 1176
03/04/2020 6:06 pm  
Postato da: @divh

La tensione che hai a casa tua non dipende da E-Distribuzione ma dal consumo della tua zona di residenza e dalla sua infrastruttura (distribuzione di fasi, trasformatori step, ecc), non credo che e-distribuzione sia la "proprietaria" dell'infrastruttura.

Alzare la tensione è in teoria si fattibile ma è una cosa che non si fa, vorrebbe dire mettere le mani sul trasformatore di distribuzione di zona (con la premessa che abbia riserva) e rischiando poi che in caso di calo dei consumi si facciano anche i danni.

La gestione della rete elettrica la fa un solo ente, gli altri vari rivenditori o ridistributori di energia locali non fanno altro che una sorta di brokering comprando e rivendendo "titoli" di energia.

Concordo pienamente,

con me si erano mantenuti in " riserva" precisando che dovevano sostituire il trasformatore con uno piu' recente, ma dopo tentativi sucessivi  alla struttura di ricarica  domestica , le cose non sono migliorate


Admin hanno apprezzato
RispostaQuota
(@lolli_)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1557
03/04/2020 6:19 pm  
Postato da: @alexxx

Ti ha parlato di 220 e 380 V, ma non esistono più da anni; adesso si parla di 230 e 400 V.

eppure il mio contratto dice 220V.. (questa è l'ultima bolletta dove ancora non era attivo l'aumento a 6 / 6.6 kW)

@divh capisco quello che dici, quindi per te non c'è soluzione? non ho capito cosa dovrei fare.. so che il venditore finale è solo un rivenditore di energia ed è appunto quello che acquista dei pacchetti e li rivende a me, ma in realtà anche quando mi hanno cambiato il contatore è venuta una società in appalto di E-Distribuzione.

Questo post è stato modificato 2 mesifa da Lolli_

RispostaQuota
(@alexxx)
Noble Member Moderator
Registrato: 3 annifa
Post: 1219
03/04/2020 7:09 pm  

@lolli_ una bolletta è un documento commerciale, per loro scrivere 220 o 230 V è la stessa cosa. Se vai a leggere un qualsiasi documento di e-distribuzione, o semplicemente il tuo contatore, troverai scritto 230 V (se non è vecchio di 15 anni).

In Europa le tensioni sono state armonizzate a 230/400 ormai un bel po' di anni fa. Cliccando qua trovi un elenco di tutti gli standard elettrici del mondo.


RispostaQuota
Pagina 1 / 5
Condividi: