Forum


Enel: Componente en...
 

Enel: Componente energia free notte e festivi, Ha senso per la ricarica?  

Pagina 5 / 6

Post: 3568
Moderator
(@scanred_x)
Famed Member
Registrato: 4 annifa

Beh, avevo fatto i complimenti a Lolli, ma Alexxx ha voluto in punta di fioretto ricordare che anche lui non è da meno... GRANDE!

Che dire, è un forum che è cresciuto di anno in anno non solo di numero di post e di numero di visitatori, ma soprattutto di qualità, competenza, preparazione, tutte cose difficili da trovare in un "mondo non reale" (dico quello del web e dei social in cui ci troviamo a scrivere e leggere), in cui la gara è a chi grida di più e QUINDI a chi ha più followers e retweet... sob...

Nel merito, concordo con l'analisi di Alexx, e anche questo è materiale per i miei progetti futuri... vicini anziani permettendo... molto anziani...  🙂

Grazie davvero, ho appreso più da questi ultimi post che da centinaia di pagine di letture di pannelli e batterie e centraline...

🙂

Scan

 

Risposta
Post: 1044
 ElMu
Founder
(@elmu)
Noble Member
Registrato: 4 annifa

E' pur vero che dal momento che si aderira' ad una tariffa Flat,non avra' piu' senso caricare in altre zone della casa, dal momento che comunque la quota giornaliera  in ogni caso viene lo stesso addebitata ( che riguardo ad  di Alperia, sarebbe di  2,5 euro ca.),e nello stesso tempo,totalmente disponibile

Personalmente ho deciso di scegliere l ' installazione del  FV al lavoro, decisione pensata  anche per " dare una mano " alle ricariche dell auto, ma ho visto che già con il solo uso per  l' attività,il GSE mi guarda in cagnesco 🤣  , nel senso  non cedo quasi mai niente ( ovviamente tranne quando sono assente)

Risposta
Post: 1246
Moderator
(@lolli_)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

in risposta ad @alexxx e @cronos

il fotovoltaico per caricare le nostre auto ha senso:

1. a casa se passiamo molto tempo a casa durante la giornata o quelle poche ore passate in pausa pranzo (che poi è il momento di produzione di picco del FV) sono sufficienti a riempire la nostra batteria

2. al lavoro dove passiamo l'intera giornata e possiamo ricaricare le nostre batterie  in maniera gratuita e del tutto eco-friendly con l'aiuto magari di un charger intelligente come quello mostrato già in altri post. (appoggiando l'idea di @elmu)

altrimenti  il FV ha poco senso per questo uso.

intanto grazie a scan per i complimenti e.. cambia casa dai!!! non fare il taccagno 🙂

 

Risposta
Post: 2663
Moderator
(@devix)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

Ho visto la pubblicità e la cosa mi ha subito incuriosito, ma poi... tutta fuffa secondo me.
Intanto la componente a costo zero è quella di fascia F3 quindi la notte e i festivi, il che non comprende la sera e il sabato (fascia F2).
Poi attenzione alla tariffa per le fasce F1 ed F2, è salatissima!!!
Secondo me, tranne che per contratti flat tipo Alperia, conviene andare sui siti di confronto, inserire il proprio consumo e ottenere l’offerta migliore

Risposta
1 Risposta
Moderator
(@alexxx)
Registrato: 2 annifa

Honorable Member
Post: 677
Postato da: Devix

Ho visto la pubblicità e la cosa mi ha subito incuriosito, ma poi... tutta fuffa secondo me.
Intanto la componente a costo zero è quella di fascia F3 quindi la notte e i festivi, il che non comprende la sera e il sabato (fascia F2).
Poi attenzione alla tariffa per le fasce F1 ed F2, è salatissima!!!
Secondo me, tranne che per contratti flat tipo Alperia, conviene andare sui siti di confronto, inserire il proprio consumo e ottenere l’offerta migliore

Anch'io avevo qualche perplessità su questa tariffa, ma perché avevo capito che fosse proposta come tariffa unica per casa e ricarica. Invece Lolli pensava di sfruttare questa tariffa esclusivamente per le ricariche; pensata così secondo me la cosa regge abbastanza. Certo bisogna stare attenti a caricare solo di notte e nei festivi; non ho esperienza di ricarica e non so dire quanto la cosa sia scomoda o no, ma immagino e spero che ci sia un timer che possa far iniziare in automatico la ricarica alle 23 e stacchi alle 7 del mattino.

Vedo due limiti abbastanza grossi in questa offerta. Il primo è che tutte le voci tariffarie riportate nei calcoli di Lolli sono soggette a "modifiche" con cadenza trimestrale da parte di ARERA. E quest'anno le modifiche si sono tradotte in aumenti del 7-8% soprattutto negli ultimi due trimestri. L'altro limite è che la componente energia è a zero per i primi dodici mesi, ma dopo cosa succede? Si accettano scommesse 🙂

Va detto però che tutte le tariffe, comprese le flat, sono soggette ad aumenti prima o poi. Oggi ti dicono 75 euro al mese, ma magari fra qualche mese diventano 85 e così via.

C'è solo un modo sicuro per mettersi al riparo dagli aumenti: l'autoconsumo. Cioè dotarsi  di un buon impianto fotovoltaico e possibilmente affiancarlo con un sistema di accumulo.

Risposta
Post: 1627
Moderator
(@cronos)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

@lolli @alexx:

Ho solo fatto notare che il calcolo è diverso, non ho detto che è sconveniente, lo è solo in determinati casi.

Nel mio caso per esempio lavorando da casa l'auto viene ricaricata praticamente sempre quando c'è il sole e il costo fisso della colonnina non verrebbe ammortizzato perchè è semplicmenete un costo aggiuntivo.
Per esempio mi converrebbe finalmente cambiare il contatore da 3kw con quello da 4.5 così non devo fare salti mortali per non far saltare il contatore d'inverno quando riscaldo casa e preparo da mangiare, o quando voglio accendere il piano ad induzione e il forno, ma non l'ho ancora fatto perchè il costo superiore è ingiustificato.. ma se consumassi molti kw in più l'anno sarebbe un costo ridicolo al confronto e quindi varrebbe la pena farlo perchè mi da anche più flessibilità come potenza per caricare l'auto.

Come abbiamo più volte discusso il sistema del gse per lo scambio sul posto punisce parecchio chi non consuma molto, quindi se hai un impianto che non stai sfruttando a pieno può aver senso consumare di più per caricare l'auto anche se non usi molta più corrente di quella che produci, oltre a questo può aver senso aggiungere altri pannelli fotovoltaici che aiutano molto per sopperire ai consumi superiori in inverno per il riscaldamento ( posto che sia elettrico ) perchè ti permettono di aumentare di parecchio l'autoconsumo, mentre d'estate 'fai cassa' con lo scambio sul posto con l'energia che produci in più.
Ha senso? non lo so, dipende dai casi, dipende dai km che si fa.. dalle proprie abitudini etc, alla fine diciamo tutti la stessa cosa, volevo solo ribadisce che per chi ha un impianto fotovoltaico la scelta non è così ovvia come lo è per gli altri ( dove se fai più di X km è conveniente e basta, non c'è manco da discuterne ) e 5 minuti a farsi due conti se li dovrebbe fare per capire quale è la strada migliore

Risposta
Pagina 5 / 6
Share: