Forum


2019 Tesla Impact R...
 
Notifiche
Cancella tutti

2019 Tesla Impact Report  


Post: 5310
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 3 annifa

Qualche settimana fa Tesla ha pubblicato il Tesla Impact Report. Un documento di quasi 60 pagine che delinea il punto di situazione sulla sostenibilita' dell'azienda.
https://www.tesla.com/ns_videos/2019-tesla-impact-report.pdf

E' un'ottima lettura.
Evidenzio alcuni aspetti che mi hanno colpito particolarmente.

Tesla puo' avere un impatto nel 47% delle emissioni di CO2 totali (Electricity production e Transportation).
A pag.7 chiarisce le basi su cui sono calcolati tutti gli studi e sbugiarda alcune ipotesi sbagliate che di solito si utilizzano.
In un confronto omnicomprensivo di emissioni di CO2 nella vita utile dell'auto (calcolata in 17 anni in base alle statistiche) risulta che:
Capture

Sembra che Robotaxi su base Model 3 sara' un prodotto a parte poiche' si parla di auto piu' economiche e con meno potenza.

Tesla rimane al top di efficienza
Capture

Le batterie hanno un degrado bassissimo in relazione alla strada percorsa
Capture

Il riciclaggio delle batterie e' ancora all'inizio visto che Model S viene prodotta solo da 8 anni, ma potenzialmente ci sara' un riutilizzo praticamente totale dei metalli e questo fara' scendere i prezzi nel lungo periodo.

Tesla ha venduto piu' del doppio delle EV rispetto a qualsiasi altro costruttore al mondo
Capture

Questo aspetto e' particolarmente interessante perche' mostra l'integrazione tra Tesla Motors e Energy. Tesla produce molta piu' energia di quella che consuma, contando tutto il fotovoltaico installato.
Capture

Chi guida Tesla di solito, grazie ai SuC, puo' tranquillamente fare lunghi viaggi e quindi percorre piu' strada di chi ha altre EV
Capture

In generale, con AP o senza, chi guida Tesla fa molti meno incidenti della media US
Capture

Le Tesla prendono fuoco molto meno frequentemente delle ICE
Capture

Come lettura da iPad prima di andare a letto e' estremamente interessante, ve lo assicuro.

Etichette discussione
6 Risposte
Post: 2629
Moderator
(@cronos)
Famed Member
Registrato: 4 annifa

Onestamente trovo che ci sia una parte di questi grafici che non ha senso:

 

se la parte scura è la fase dsi produzione, non vedo come questa possa variare in base all'uso che se ne fa

Inoltre se uno deve vederla così, tenendo conto del ridesharing, anche l'avg. mid-size premium ice deve ridursi no?

E per dare una idfferenza tra rideshare e no, significa che questi dati sono in percentuale e in base alla persona

E' veramente un grafico difficile da leggere, capisco l'obiettivo, ma oggettivamente è un gran bordello.

Se metti come fissi il numero di km eseguiti, la co2 emessa per la fase di produzione DEVE essere identica indipendentemente dall'uso, qui si suppone che il ridesharing faccia molti più km dell'uso personale, ma son tutti dati speculativi visto che non vengono inseriti..

 

per il resto quel report è da leggere, è veramente ben fatto

Risposta
1 Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 3 annifa

Illustrious Member
Post: 5310

Nella versione integrale e' spiegato molto bene come e' fatto il grafico.
Il ride sharing considera 1 milione di miglia nella vita dell'auto quindi la produzione e' piu' spalmata.
Il personal use invece si riferisce a 200.000mi e 17 anni esattamente come la ICE.
Il confronto e' tra la colonna 2, 4 e 5.
Il ridesharing e' dimostrativo.
Bisogna leggere il testo perche' differenza chiaramente l'uso normale dai taxi.

Effettivamente anch'io non capisco come possa cambiare il manufacturing phase, ma magari mi sfugge qualcosa. Comunque il senso del grafico e' molto chiaro.

Risposta
Post: 20
Registered
(@umbgangi)
Eminent Member
Registrato: 3 mesifa
Postato da: @cronos

se la parte scura è la fase dsi produzione, non vedo come questa possa variare in base all'uso che se ne fa

Penso sia dovuto al fatto che i dati non sono assoluti ma normalizzati sulle miglia percorse (gCO2e/mi). 

(Ma potrei sbagliare, chiaro: leggerò il report integrale con più attenzione Smile )

Risposta
3 Risposte
Moderator
(@cronos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2629

@umbgangi

esatto, però anche lì i dati sono confusionari

se si suppone che i miglia percorsi dipendano dal tipo di uso ( personale / rideshare ), il costo al miglio in co2 per la produzione deve essere identico nel caso personale da grid e personale da solar panel, no?

Risposta
Registered
(@umbgangi)
Registrato: 3 mesifa

Eminent Member
Post: 20

@cronos Forse i dati che hanno a disposizione dimostrano che i "grid charged" percorrono molte più miglia dei "solar charged" (che sarebbe anche verosimile: i puri "solar charged" non potrebbero fare viaggi più lunghi di una singola carica; i "grid charged" potrebbero invece fare viaggi lunghissimi, appoggiandosi alla rete di ricarica). 

Concordo che allegare i dati "grezzi" avrebbe aiutato la comprensione, ma forse avrebbe appesantito la lettura.

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2629

@umbgangi

così fa solo sembrare che hanno tirato dati a caso per tirare acqua al loro mulino

Risposta
Condividi: