Forum


Ho ritirato la mia ...
 
Notifications

Ho ritirato la mia nuova Tesla model 3  

Pagina 1 / 2

Post: 1
Registered
(@vanelli_paolo)
New Member
Registrato: 2 mesifa

Buongiorno, ieri ho ritirato la mia nuova Tesla Model 3 ed ho fatto i miei primi 50 Km 😀 Questa è la mia prima esperienza di auto elettrica ed ovviamente è un bel salto e devo finire il set-up anche personale. Una cosa che dovrò fare velocemente è comprare un kit di riparazione pneumatico poiché, facendo gli scongiuri, non si mai quando e dove può succedere l'inconveniente. Personalmente avrei preferito trovare già un kit in auto. Non credo che industrialmente poteva incidere così tanto sul costo finale. Successivamente dovrò trovare delle catene da neve, visto la stagione.

 

24 Replies
Post: 1376
Moderator
(@lolli_)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

Ciao Paolo, benvenuto! quando l'hai ordinata? com'è configurata ?

Risposta
Post: 15
Registered
(@filippo-cemin)
Active Member
Registrato: 6 mesifa

Ciao, devi acquistarlo a parte...Amazon e via ....benvenuto

 

Risposta
Post: 1600
Moderator
(@thedream)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Benvenuto anche da parte mia! Solo per scaramanzia bisogna avere il kit antiforatura; così almeno non buchi! Anch'io é una cosa che ho subito comprato e messo nel frunk.

Risposta
Post: 1853
Moderator
(@zizio82)
Noble Member
Registrato: 12 mesifa

Benvenuto anche da parte mia. Non sono un fan dei kit antiforatura perché comunque, una volta che hai messo il liquido, magari cammini ma butti anche via il pneumatico che magari sarebbe riparabile...

Risposta
11 Risposte
Registered
(@fabiotesla)
Registrato: 2 mesifa

Trusted Member
Post: 66

@zizio82

Pensare che sulla Fiat 500x è di serie ... Screaming  

Risposta
Moderator
(@zizio82)
Registrato: 12 mesifa

Noble Member
Post: 1853

@fabiotesla

E con questo? I vetri elettrici posteriori la Fiat te li fa pagare...

Ho detto soltanto che io tendenzialmente no lo userei per evitare di dover buttare il pneumatico magari riparabile. Tesla ti offre il servizio carro attrezzi per portarti la vettura dal più vicino gommista entro 80 km

https://www.tesla.com/it_IT/support/roadside-assistance

Risposta
Registered
(@fabiotesla)
Registrato: 2 mesifa

Trusted Member
Post: 66

@zizio82

Intendo dire che la Fiat 500x ti da il kit all'acquisto della macchina, e i vetri elettrici erano di serie tutti e 4. Se te lo danno loro presumo sia un sistema che non danneggia la gomma e i cerchi in maniera così grave.

Con quello che costa la Model 3 potevano omaggiarci di un connerttore di ricarica in più (quello da 32 Amprere monofase) ed un kit antiforatura.

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1600

@zizio82

Il mio Kit di riparazione é composto da un compressore funzionante a 12 V, due attrezzi speciali (uno per ingrandire il foro e uno per inserire le strisce di riparazione) e delle strisce di un materiale speciale che vulcanizza quando viene usato, le quali vanno immesse nel foro con l'apposito attrezzo; chiaramente prima il foro deve essere allargato un pochino con l'altro attrezzo. In seguito si gonfia normalmente la ruota e se si vuole (lo consiglio) si può tagliare la parte della striscia che fuoriesce, in modo da non sentirlo quando si viaggia). In pratica con questo kit é possibile fare una riparazione del pneumatico in strada, senza dover usare alcun liquido. Questo è però solo possibile se il buco é nella zona del battistrada (chiodo, vite, ...). Non é una cinesata (diffidate dalle imitazioni cinesi low-cost!), l'ho già usato un paio di volte e funziona benissimo (ci sono strisce più fini per i copertoni moto e più grosse per quelli auto). Costa 170€ e si compra in Italia da fornitore ufficiale per attrezzature da gommista; é una cosa professionale, seria e affidabile. Per chi fosse interessato riporto qui dove si può trovare il Kit in questione.

Risposta
Moderator
(@zizio82)
Registrato: 12 mesifa

Noble Member
Post: 1853

@thedream

Eh ma perché tu sei un professionista! Se prendi quello che avevo sulla Mercedes mica aveva tutte queste cose se non il compressorino!

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1600

@zizio82

😉

Risposta
Registered
(@laponite)
Registrato: 3 annifa

Estimable Member
Post: 190

@thedream

Peccato che con questo sistema vai ad allargare ulteriormente il foro danneggiando quindi maggiormente la struttura della gomma...

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1600

@laponite

Anche se la fai riparare con il "fungo" devi ingrandire il buco.. oltre che togliere la gomma dal cerchio! 

Conosci altri metodi meno invasivi di riparazione? 

Risposta
Registered
(@laponite)
Registrato: 3 annifa

Estimable Member
Post: 190

@thedream

Se un gommista me la vuole riparare con il fungo, semplicemente cambio gommista!

Per una riparazione a regola d'arte la gomma va sempre smontata (e dopo riequilibrata), poi la puoi riparare a caldo utilizzando il vulcanizzatore, o a freddo con mastice e apposito materiale telato previa (lieve) smerigliatura della superficie interna nel punto da riparare.

Ma non facciamo passare il messaggio che il sistema da te e alcuni gommisti proposto sia quello giusto, sicuramente è il più veloce, ma specialmente su auto pesanti e a d alte prestazioni come le Tesla eviterei (per me neanche su una citycar).

Poi se vuoi per me la puoi riparare anche con il chewing-gum... 

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1600

@laponite

Ehi ehi ehi, non fare passare ora tu il messaggio che tale tipo di riparazione sia analogo al chewingum.. 

Come sempre si possono fare più cose; dalle semplici ed efficaci alle complicate. Se ti ritrovi a 150 km da casa e fori alle 11 di sera e il mattino seguente devi ripartire per farti altri 200 km vedo molto molto dura altra soluzione a parte chiamare il carro attrezzi che ti porta l'auto in officina e a noleggiare un'auto. La semplice riparazione do-it-yourself ti permetterebbe di continuare il viaggio con 30' (massimi) di ritardo. Se poi dopo averla riparata così ritieni che non sia più affidabile.. ognuno é libero di pensarla come vuole. Ho amici che girano in pista con le moto e un'amica ha pure vinto al Mugello dopo aver riparato il copertone con questo sistema. I copertoni delle moto che girano in pista sono molto più performanti di quelli stradali.. e le velocità arrivano ben oltre i 130 km/h imposti dal codice..

Anch'io inizialmente ero dubbioso.. ma dopo più esperienze positive ho adottato il sistema e ne sono molto contento.

A me é successo una notte alle 2 di bucare a causa di un chiodo (cantiere sul Ceneri, poco sotto il SuC) e posso dirti che quella notte sono stato felice di poter riparare e ripartire, anche perché il giorno dopo avevo in programma molti appuntamenti e non avrei avuto tempo di portare l'auto dal gommista. Il giorno seguente gli appuntamenti sono passato dal gommista che mi ha detto di non preoccuparmi e che quel tipo di riparazione é affidabile e spesso lo usa anche lui, soprattutto quando corre in pista con la sua auto.. ma chiaramente non può "offrire questo servizio" ai clienti.. per loro c'è la sostituzione del copertone (se già consumato o se relativamente nuovo e il cliente ha preso l'assicurazione anti-foratura) o la riparazione classica che hai descritto tu. Dopo una verifica e una nuova bilanciatura ho percorso oltre 10'000 km (e il copertone estivo in questione ce l'ho sempre ancora montato sul cerchio e in primavera lo "finirò" (io quando il profilo scende sotto i 2.5/3 mm li butto).

Risposta
Registered
(@laponite)
Registrato: 3 annifa

Estimable Member
Post: 190

@thedream

Vedi, in passato si usava anche mettere la camera d'aria nelle gomme tubeless quando si forava.

Ognuno è libero di fare come vuole.

Però io non incentiverei l'uso di questi kit soprattutto per il fai da te. Va sempre tutto bene, ma basta una volta che va in modo diverso e...

Risposta
Pagina 1 / 2
Share: