Forum


Ampliamento PW2
 
Notifiche
Cancella tutti

Ampliamento PW2  

Pagina 2 / 3

Post: 1278
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa
Postato da: @enzo

chi usufruisce della detrazione al 110% ( con tutte le varie difficoltà del caos detto prima e della poca chiarezza) deve rinunciare allo scambio sul posto. L'energia verrà ceduta gratis al GSE

Ribadisco che il GSE non compra né vende energia. Il suo compito è quello di pagare i corrispettivi dello SSP.

Per il resto, avremo un quadro più chiaro quando saranno passati i 60 gg per convertire il decreto in legge e poi dovremo aspettare anche i decreti attuativi.

Risposta
2 Risposte
 Enzo
Registered
(@enzo)
Registrato: 2 annifa

Estimable Member
Post: 153

@alexxx ti giro le giuste parole cosi siamo tutti contenti . La detrazione di cui ai commi 5 e 6 è subordinata alla cessione in favore del gse dell'energia non auto-consumata in sito e non è cumulabile con altri incentivi pubblici  (---)...ecc ecc e continua. Il GSE fà tante cose

Risposta
Moderator
(@alexxx)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1278

@enzo Il GSE fa tante cose ma non fa il gestore di rete. Non ha accesso alla rete elettrica, nemmeno alle letture dei nostri contatori. Infatti per poter calcolare il contributo in conto scambio, il GSE deve aspettare che il gestore (distributore di rete), invii le letture mensili dell'energia immessa e prelevata.

Cessione "in favore del" GSE non vuol dire cessione "al" GSE. Secondo me intendono dire che tu cedi energia alla rete, e ciò va a beneficio del GSE che può procedere col suo compito principale, che è quello di acquisire le letture trasmesse da e-distribuzione, calcolare, rendicontare e liquidare i vari incentivi (SSP, ritiro dedicato, conti energia, ecc.)

Risposta
Post: 21
Registered
(@maralf)
Eminent Member
Registrato: 2 annifa
Postato da: @albe

Con il nuovo ecobonus pensavo di sostituire la caldaia con una pdc e aggiungere un'altro PW2. Mi dicono che aggiungere una nuova batteria comporti più costi che benefici in quanto andrei a sforare la potenza di 11kw oltre la quale dovrei installare un'interfaccia di sgancio e portarmi in casa la trifase.

Ciao a tutti.

Intervengo nella discussione poichè mi trovo in una situazione similare e, se qualcuno ricorda un mio vecchio post, ho già effettuato una parte dei lavori descritti da @albe. Perdonatemi se non userò il termine Kwh quando dovuto, per non generare confusione.

Parto dal presupposto che con il nuovo ecobonus del 110% (se approvato dal parlamento) installare una PW2 supplementare sarà GRATIS con lo sconto in fattura, oppure ci guadagnerai il 10% in 5 anni se riuscirai a compensarlo in toto con la tua imposta IRPEF annuale (a patto di effettuare l'intervento congiuntamente all'installazione di una PdC in luogo della caldaia tradizionale ovvero installare il cappotto termico).

Far portare la trifase in casa (a prescindere dalla potenza impegnata) ti costerà circa 220 euro per e-distribuzione e circa 3,50 euro / mese (dipenderà dal tuo fornitore) per ogni Kw supplementare di aumento dallo standard dei 3 Kw (non c'è più l'obbligo di aumentare la potenza in multipli di 3 Kw; potrai scegliere 4 - 5 - 6 - 7 kw, ecc.).

Il problema reale sarà invece sulla potenza complessiva, infatti il dispositivo di interfaccia integrato nell’inverter è sufficiente fino a 11,08 kW di potenza del generatore. Se superiore occorrerà un Sistema di protezione di interfaccia. Anche questo intervento, poichè effettuato unitamente a tutto il resto, dovrebbe essere ricompreso nel superbonus (DOVREBBE, non ci metto la mano sul fuoco Sweaty )

Ogni PW2 aggiunge 5 Kw potenziali di immissione (7 Kw di picco per breve tempo) nell'impianto domestico (e non in rete e-distribuzione), ragion per la quale non dovrebbero essere conteggiati nel limite degli 11 kw, che vale per i generatori. Su questo punto mi dovrò informare perchè ci sono correnti di pensiero differenti e devo trovare il riferimento normativo per essere sicuro (se qualcuno può venirci in aiuto ne sarò felice).

Spero di averti chiarito qualche dubbio e non averne creato altri!

Un saluto.

Risposta
Post: 5644
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

@maralf
Grazie per il tuo contributo, molto interessante.
Tutti gli emendamenti al decreto verranno discussi a fine giugno, quindi poi penso che tra l'approvazione e i vari documenti attuativi arriveremo a settembre con tutto un po' piu' chiaro.

Postato da: @maralf

Ogni PW2 aggiunge 5 Kw potenziali di immissione (7 Kw di picco per breve tempo) nell'impianto domestico (e non in rete e-distribuzione), ragion per la quale non dovrebbero essere conteggiati nel limite degli 11 kw, che vale per i generatori. Su questo punto mi dovrò informare perchè ci sono correnti di pensiero differenti e devo trovare il riferimento normativo per essere sicuro (se qualcuno può venirci in aiuto ne sarò felice).

A me sono stati contati, ma per fortuna sono arrivato a 9,9kW e quindi non ho dovuto fare nessun adeguamento.

Risposta
Post: 21
Registered
(@maralf)
Eminent Member
Registrato: 2 annifa
Postato da: @devix

A me sono stati contati, ma per fortuna sono arrivato a 9,9kW e quindi non ho dovuto fare nessun adeguamento.

Come volevasi dimostrare Smile  

Risposta
Post: 1278
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa
Postato da: @maralf

Ogni PW2 aggiunge 5 Kw potenziali di immissione (7 Kw di picco per breve tempo) nell'impianto domestico (e non in rete e-distribuzione), ragion per la quale non dovrebbero essere conteggiati nel limite degli 11 kw, che vale per i generatori.

Bentornato maralf, come va col tuo PW2 in trifase con compensazione di rete?

Ho citato il punto che secondo me è il più controverso. E' ben vero che un sistema di accumulo è pensato per alimentare l'abitazione e non per cedere energia alla rete, ma allora perché per installare il PW2 abbiamo dovuto chiedere il permesso ad e-distribuzione e fare richiesta di allaccio alla rete? Mah...

Risposta
1 Risposta
Registered
(@maralf)
Registrato: 2 annifa

Eminent Member
Post: 21

@alexxx

Una risposta, che mi sono dato, potrebbe essere questa. 

Diciamo che e-distribuzione conosce la situazione in tempo reale della rete nella varie zone, sotto-zone o come cavolo si chiamino. 

Quindi, ipotizzando che in un dato paese X ci sono 50 impianti FV con una potenza installata di... mettiamo 250 Kwp, l'assorbimento dalla rete sarà tarato sulla base dell'ipotetica produzione oraria/giornaliera/ecc.

Se installiamo 50 PW2, una buona parte di quell'energia verrà autoconsumata ed i consumi non graveranno sulla rete, con una minore necessità di fornire quella zona.

Moltiplicata questa situazione per un numero X di casi a livello locale, ovvero a livello provinciale, i numeri cambiano di molto e si incomincia a parlare di Mwh che possono essere dirottati in zone a maggior consumo elettrico, per esempio quelle produttive.

In sostanza ci sarebbe una diversa gestione della rete elettrica a tutti i livelli.

Magari ho scritto cavolate... nel caso chiedo venia in anticipo. LoL  

Risposta
Pagina 2 / 3
Condividi: