Forum


Possibili futuri up...
 
Notifiche
Cancella tutti

Possibili futuri upgrade batterie

Pagina 1 / 2

(@fabro77)
Trusted Member Registered
Registrato: 7 mesifa
Post: 73
Topic starter  

Apro il topic qui anche se non saprei esattamente in che categoria metterlo.. nel caso, spostatelo senza problemi. 🙂 

Visto che le Tesla nascono con la possibilità di ricevere upgrade con il passare del tempo, e visto che le batterie sono uno degli aspetti su cui Tesla mi pare stia investendo maggiormente, mi chiedevo se pensiate che un domani sarà possibile sostituire un pacco batterie a fine vita non con quello montato in origine (anche perché magari fra tot anni non sarà più nemmeno disponibile), ma con quello più evoluto a disposizione in quel momento. Essendo il pacco batterie l'elemento più importante e costoso tra quelli soggetti a degrado nel tempo, poterlo aggiornare al passo con i futuri sviluppi potrebbe aumentare significativamente la vita utile del veicolo e parimenti diminuire il suo impatto ecologico a lungo termine. Fatte le debite proporzioni, sarebbe come sostituire la batteria dello smartphone per garantirgli qualche altro anno di vita. 


Quota
(@scanred_x)
Famed Member Newsmodder
Registrato: 5 annifa
Post: 4782
 
Postato da: @fabro77

Fatte le debite proporzioni, sarebbe come sostituire la batteria dello smartphone per garantirgli qualche altro anno di vita. 

Carissimo, interessante domanda e interessante spunto:

- intanto già adesso (e in futuro) è possibile sostituire il pacco batterie in una Tesla. Per adesso con un pacco identico all'originale (ma in realtà ci sono già eccezioni positive, come per la 85D che può accogliere il pacco 90D). Ossia, per tornare all'esempio che tu hai portato con i cellulari, la batteria NON è fissa ma sostituibile

- Per il futuro nessuno lo sa, penso neppure entro Tesla ora, in quanto dipende e dipenderà soprattutto dalle dimensioni delle batterie future e se saranno compatibili come spazi con quelle attuali.

- tuttavia ti porterei anche a una riflessione: un cellulare dura un paio di anni (in media) proprio per come è fatto e per come è gestita la ricarica della batteria che porta a un rapido degrado. Precisato che sono contrario all'usa e getta e alla inutilità di cambiare cose che funzionano ancora, tuttavia nel cellulare ha un suo senso per la rapidissima escalation della tecnologia (ad esempio nessuno oggi cambierebbe una batteria ad un vecchio cellulare SOLO 3G, come fra qualche anno SOLO 4G probabilmente)

- una Tesla ha una lunga garanzia e soprattutto una lunga vita operativa. Anche fra 10 anni andrà, nel senso che ti permetterà di viaggiare tranquillamente e in sicurezza, sia per gli spostamenti quotidiani (ricordo che la media nazionale, della auto a combustibile quindi, è di 20 o 30 km quotidiani) e sia per gli spostamenti dei viaggi (di Supercharger in Supercharger) ed eventuali degradi della batteria non impediranno entrambi gli usi sicuramente!

Poi, ovviamente, anche io spero che in futuro Elon mi regali la sostituzione della batteria della mia 85D con il futuro pacco 300D... ma i sogni si sa sono sogni… e probabilmente avrà senso comprare la 300D quando uscirà e quando la mia avrà più di 10 o 15 anni di vita...

Scan


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 3255
 

E' già successo che un pacco venisse sostituito ( perchè malfunzionante o simile ) e venisse fornito un nuovo pacco con capacità superiore

Tieni però conto che le nuove batterie ( quelle del battery day ) hanno un formato completamente diverso, una struttura completamente diversa per cui non sono 'intercambiabili'

Io ragionerei sul concetto che la batteria dura la vita dell'auto, il dregado nel tempo è veramente minimo e in genere non così rilevante a meno che non sei veramente sul filo del rasoio ( ma in questo caso direi che c'è un errore di fondo iniziale )

Lo so che siamo abituati al concetto che la batteria sia intercambiabile e che col tempo vada cambiata, ma devi ragionare più come lo smartphone.

Credo inoltre che nel momento in cui tu, nuove acquirente Tesla, sia nella posizione di avere un degrado tale di batteria, nel mentre è uscita la guida autonoma e probabilmente non vorrai nemmeno cambiarla la batteria, venderai l'auto così com'è ( sempre che ci riuscirai ) e non ne comprerai una nuova, lo so, al momento sembra follia pura.


RispostaQuota
(@fabro77)
Trusted Member Registered
Registrato: 7 mesifa
Post: 73
Topic starter  
Postato da: @scanred_x

una Tesla ha una lunga garanzia e soprattutto una lunga vita operativa. Anche fra 10 anni andrà, nel senso che ti permetterà di viaggiare tranquillamente e in sicurezza

Infatti la mia domanda parte proprio da quel presupposto: se fra dieci anni mi trovassi con un'auto che non ha altro difetto se non (forse) una batteria non più al passo con gli sviluppi più recenti, perché cambiare tutto il veicolo invece che operare un semplice upgrade? Non dico che sarà il mio caso specifico, ma lo ritengo uno scenario possibile. Con le ICE si è soliti adottare una politica usa-e-getta (o quasi) e la durata a lungo termine non è una preoccupazione impellente, anche perché le parti soggette ad usura e sostituzione sono molte di più ed hanno costi diversi: con le EV invece potremmo trovarci per la prima volta in una situazione nella quale un singolo particolare dell'auto (la batteria, appunto) possa davvero infondere nuova vita in un'auto priva di altre magagne.

Anch'io pensavo al problema delle diverse dimensioni come limite principale: in prospettiva però le nuove tecnologie tendono sempre verso la miniaturizzazione, quindi mi immagino che nel 2030 un pacco batterie di capacità analoga ai 75 kWh delle attuali M3 LR sarà più piccolo (o, in alternativa, nello spazio attualmente occupato dal pacco da 75 ce ne potrà stare uno più capace). Discorso un po' terra terra, lo so, ma è per rendere l'idea..

Postato da: @cronos

E' già successo che un pacco venisse sostituito ( perchè malfunzionante o simile ) e venisse fornito un nuovo pacco con capacità superiore

Se non sbaglio esiste anche già uno specifico programma di upgrade con batterie più moderne destinato alle prime Roadster: ne avevo letto qualcosa su siti americani.

Postato da: @cronos

Io ragionerei sul concetto che la batteria dura la vita dell'auto, il dregado nel tempo è veramente minimo e in genere non così rilevante a meno che non sei veramente sul filo del rasoio ( ma in questo caso direi che c'è un errore di fondo iniziale )

Senz'altro. Non ponevo il quesito per una preoccupazione personale: non percorro molti chilometri e non ho necessità di caricare ai SuC, oltre a seguire tutte le indicazioni per il miglior mantenimento della batteria. La mia era più una riflessione generale, legata anche a quanto si diceva nei giorni scorsi in un altro thread sull'importanza della sostenibilità nella filosofia Tesla: un mondo in cui realmente si potesse avere un'auto aggiornata cambiando la batteria ed il software, invece che doverne comprare necessariamente una nuova, sarebbe un mondo molto più sostenibile. 


RispostaQuota
(@grizzly)
Reputable Member Registered
Registrato: 9 mesifa
Post: 253
 

Alla base di tutto a parte l'aspetto tecnico (non proprio secondario) bisognerebbe capire se in realtà converrebbe sostituire la batteria a meno che non ci siano grossi problemi, questo perchè comunque il costo per quanto possa scendere immagino resterà abbastanza elevato e se parliamo di un'auto di 10 anni investire anche "solo" 5000 euro per avere un'autonomia che sfrutti solo nei viaggi lunghi non so quanto senso potrebbe avere. Io personalmente dopo 4/5 anni l'auto la cambio pur facendo pochi Km perchè comunque le parti soggette a usura e magagne varie sono parecchie e preferisco viaggiare tranquillo, l'idea di tenera l'auto 15 anni e affrontare magari viaggi con la famiglia non mi lascia molto sereno, forse con l'elettrico sarà diverso, ma pur sempre di un'auto si tratta.


RispostaQuota
(@fabro77)
Trusted Member Registered
Registrato: 7 mesifa
Post: 73
Topic starter  

@grizzly

Nel mio post iniziale parlavo infatti di "pacco batterie a fine vita", non di sostituire per sfizio una batteria ancora in piena salute solo per avere qualche chilometro di autonomia in più. 


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 

Per Model S e X la sostituzione batterie e' una procedura abbastanza semplice. Gia' 3 e Y penso siano decisamente piu' complesse, ma comunque intercambiabili. Parlo di sostituzioni per problemi e non per upgrade.

Le nuove invece, saranno parte integrante del telaio dell'auto, quindi sara' anche interessante capire come gestiranno eventuali rotture (pero' effettivamente di 3 e Y con batterie sostituite non ne ho sentite).

Upgrade dopo 10 anni? Direi che potrebbero proporlo come sta facendo NIO con discreto successo in Cina.

Credo che pero' il modello di business di Tesla per il futuro non sia votato alla proprieta' del veicolo, bensi' al noleggio (per vari motivi che possiamo approfondire in altra discussione). In sostanza, una sorta di veicolo a disposizione in base alle esigenze.


RispostaQuota
(@umbgangi)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 148
 

@devix Però potrebbe essere un problema se Tesla non garantisse l'installabilità delle nuove batterie sulle M3 e MY attualmente in circolazione.

Provo a ragionare mentre scrivo.

Se, tra 5-10 anni, ci fosse la necessità di cambiare la batteria (per danno, degrado, o una qualsiasi causa di forza maggiore), Tesla si ritroverebbe nell'impossibilità di riparare l'auto.

Francamente non riesco a immaginare uno scenario del genere, dunque Tesla - sempre nell'ipotesi di incompatibilità delle nuove batterie con i "vecchi" modelli 3 e Y, dovrebbe assicurarsi uno stock di batterie di riserva da tenere bloccato per queste evenienze, ma questo sarebbe uno "spreco" enorme, alla luce dell'attuale difficoltà di approvviggionamento proprio delle batteris stesse. 

Garantire la compatibilità delle nuove batterie con le "vecchie" auto, sarebbe dunque un obiettivo da centrare per avere un win-win (Tesla-teslari) sul medio-lungo periodo.


fabro77 hanno apprezzato
RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 

@umbgangi

Provo a spiegarmi meglio anch'io.

Attualmente Tesla garantisce le batterie per la 85 - 90 - 70 - 75 anche se non sono piu' in produzione. Sicuramente le nuove batterie non sono compatibili con le attuali, ma non vuol dire non avere piu' i ricambi (che devopno essere garantiti per 20 anni se non sbaglio).

Una correzione su quanto ho scritto sopra. Al battery day hanno detto che le nuove batterie saranno parte integrante del veicolo, ma faranno parte solo del pianale centrale. A questo pianale saranno attaccati la parte anteriore e quella posteriore del telaio (prodotte in mega casting). Questo significa che per sostituire la batteria, sara' necessario sostituire tutta la struttura del pianale. Nulla di problematico visto che non eristera' piu' il "pacco" batterie con i suoi contenitori; il contenitore sara' il pianale stesso.


umbgangi hanno apprezzato
RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 6146
 

@umbgangi

E pur vero che tra dici anni potrebbero esserci scenari diversi......che non vedono Tesla come unica "fonte". Dal mio punto di vista bene il prefigurare ma avremo una platea variegata.


RispostaQuota
(@umbgangi)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 148
 
Postato da: @noos

E pur vero che tra dici anni potrebbero esserci scenari diversi......che non vedono Tesla come unica "fonte"

Intendi dire (/ipotizzare) che le batterie potrebbero in futuro essere fornite o sostuite anche da terzi, un po' come i "pezzi compatibili" delle ICE di oggi? 


RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 6146
 

@umbgangi

Batterie e non solo......ma ripeto, è uno degli scenari.


umbgangi hanno apprezzato
RispostaQuota
(@anthropic_principle)
Estimable Member Registered
Registrato: 6 mesifa
Post: 124
 

Non credo che in prospettiva in tempi lunghi oltre 5-10 anni le Tesla attuali potranno essere dotate di nuovi pacchi batterie. L'immediato futuro è costituito infatti dalle 4680 che hanno caratteristiche di dissipazione del calore diametralmente opposte a quello delle attuali 2170 (e le vecchie 18650).
Nelle 4680 la dissipazione del calora avviene infatti assialmente ovvero sulle 2 superfici circolari e non lateralmente sulla superficie cilindrica come per le 2170. Questo è il motivo per cui gli assemblaggi di 4680 saranno molto più "alti" che non quelli di 2170. Non a caso i pacchi batterie delle 4680 saranno integrati nel telaio delle vetture per risparmiare spazio in altezza.

Vedo quindi in prospettiva molto improbabile che nuove tipologie di batterie, segnatamente le 4680, potranno mai essere istallate sugli attuali modelli (a meno di non provvedere alla sostituzione dell'intero telaio cosa che francamente mi pare troppo onerosa).


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 
Postato da: @anthropic_principle

Nelle 4680 la dissipazione del calora avviene infatti assialmente ovvero sulle 2 superfici circolari e non lateralmente sulla superficie cilindrica come per le 2170. Questo è il motivo per cui gli assemblaggi di 4680 saranno molto più "alti" che non quelli di 2170. Non a caso i pacchi batterie delle 4680 saranno integrati nel telaio delle vetture per risparmiare spazio in altezza.

Il raffreddamento dovrebbe essere solo sotto. Lo ha spiegato Sandy Munro in un bellissimo intervento sul Battery Day. Questo perche' la parte superiore delle batterie non si scalda particolarmente (stando sempre al video).

Non credo che l'altezza sia il problema, e' proprio il concetto costruttivo che e' totalmente diverso. Non ci sara' piu' un "contenitore" per le batterie. Saranno integrate totalmente nel telaio diventando il telaio stesso, parte strutturale.

Ecco il video se vi interessa


RispostaQuota
(@anthropic_principle)
Estimable Member Registered
Registrato: 6 mesifa
Post: 124
 

@devix

Sì, naturalmente ho visto il video: come tutti quelli di Munro è molto interessante. Ho scritto in precedenza che lo scambio di calore avviene da entrambe le estremità delle 4680 cosa che è giustamente come hai evidenziato, parzialmente inesatta. In realtà volevo intendere che essendo i pacchi batterie composti di elementi collegati a blocchi in serie e parallelo, le singole batterie sono montate dritte e capovolte. Quindi lo scambio di calore di un intero pacco batterie avviene sulla superficie superiore ed inferiore dello stesso e non come nel caso delle 2170 tramite passaggi acqua longitudinali alla celle stesse.

Questo determina nei pacchi batterie 4680 il fatto che fra spazio necessario per le connessioni e quello per i passaggi acqua delle superfici superiori ed inferiori, l'altezza del pacco sia molto più alta di quelli attuali (più del doppio). Da cui ne consegue la indispensabile scelta di guadagnare spazio integrando i pacchi batterie nel telaio.


RispostaQuota
Pagina 1 / 2
Condividi: