Forum


EAP, prima impressi...
 
Notifiche
Cancella tutti

EAP, prima impressione d'uso Sabaudia - Modena

Pagina 1 / 3

(@paolosil)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 127
Topic starter  

Vista l’offerta di Tesla ho acquistato EAP a 3.800€ per la mia M3, dopo 24 ore dal bonifico mi trovo la funzione abilitata in auto pronta all’uso giusto in tempo per il viaggio di rientro da Sabaudia a Modena, poco più di 500 km, di cui circa 60 sulla Pontina, 35 di grande raccordo anulare lato est dalla Pontina allo svincolo dell’E35 che poi arriva all’A1 verso Fiano. Da li si risale fino a Modena per 400 km di autostrada. Di questi il tratto Arezzo Firenze a curve e lavori in corso mentre il valico fino con la variante A1 tra Firenze e Bologna per buoni tratti ha ancora curve strette.

Dirò subito che la mia impressione in questo viaggio è di un ottimo ausilio alla guida che richiede sempre una presenza vigile e anzi continue interazioni con il sistema EAP.

Il meccanismo è molto semplice, come con l’AP di serie si attiva il funzionamento con due veloci pressioni della leva di destra, si setta la velocità di crociera e si viene invitati a tenere le mani sul volante.

A quel punto se EAP rileva un veicolo che procede sulla nostra corsia ad una velocità più lenta, con maggior anticipo di quello che probabilmente farebbe ognuno di noi, chiede l’autorizzazione al cambio di corsia verso sinistra per avviare il sorpasso. Se entro il tempo programmato tocchiamo l’indicatore di direzione con un colpo leggero EAP verifica le condizioni e se favorevoli avvia la manovra. Al termine del sorpasso chiederà con una procedura analoga l’autorizzazione a rientrare nella normale corsia di marcia, appena ci sono le condizioni, attendendo il cambio di corsia.

Se in sorpasso o rientro le condizioni non si verificano entro un tempo minimo l’operazione viene annullata.

Possiamoci chiedere autonomamente ad EAP di cambiare corsia, inserendo la freccia nella direzione voluta, e se ci sono le condizioni la manovra inizia o dopo un certo tempo viene annullata la richiesta.

Molto più semplice da fare che da descrivere, perché dopo un centinaio di chilometri subentra un meccanismo automatico, per cui senza pensarci più di tanto viene da eseguire la manovra.

Come mi sono trovato nei diversi tratti di strada? Partendo dalla Pontina, per chi la conosce ha due corsie senza emergenza, traffico molto intenso, veicoli che si immettono, fondo stradale nella corsia di marcia molto disconnesso, quindi situazione critica, mi sono trovato bene, EAP ha una stile molto tranquillo, diciamo che guida in sicurezza, alcune volte io avrei cambiato corsia inserendomi al volo ma lui no, lo fa solo se sicuro, e questo può indispettire. E’ chiaro che se si vuole una guida sportiva e scattante, come permette una M3, non si usa EAP. Se ti affidi a lui vuol dire che vuoi viaggiare rilassato, stancandoti il meno possibile, con la massima sicurezza, come conviene in un viaggio di 500 km. Però devo ammettere che ha gestito bene la situazione, tranne un paio di situazioni critiche che proverò a descrivere.

Se sei sulla corsia di sorpasso e inizi a rientrare, e ti trovi il cretino di turno che si incolla al paraurti per passare appena c’è il minimo spiraglio, EAP si innervosisce e in un paio d'occasioni, dopo aver superato la linea di destra, è rapidamente tornato nella corsia di sorpasso interrompendo la manovra. Devo ammettere che alcune volte lo faccio anch’io, perché odio chi ti si attacca dietro, ma fatto da lui (EAP) devo ammettere che ti genera un attimo di panico, perché non ti aspetti un cambio di manovra così brusco.

Sul GRA, con traffico inteso nell’ora di punta, l’unica difficoltà vera è stata uscire nella corsia di sorpasso, le distanze che EAP richiede dal veicolo che segue sono tali da rendere difficile l’operazione, in un caso l’ho dovuta richiedere 5 volte prima di riuscire, se avessi guidato io sarei passato accelerando in più di un’occasione. Ma ci sta, EAP è un tipo prudente.

Un discorso a parte merita la modalità di gestione degli svincoli, EAP si stacca se esci verso una strada statale, procede se dal GRA prendi la diramazione A1, ma ad una velocità di ingresso nello svincolo a mio giudizio un po’ allegra. In ogni caso EAP ti avvisa di prendere la corsia a destra e poi rallenta e infila lo svincolo adattandosi alla velocità limite.

Sulla A1 invece da il massimo di sé, quando il traffico si dirada, velocità ai 120 km/h, ci si rilassa e si può ascoltare musica, telefonare, chiacchierare interagendo con il sistema per autorizzare i vari cambi di corsia. Tutt’altra cosa che con AP, in cui con viaggi simili a volte non sapevo più se guidava lui o io, causa il continuo attacca e stacca per superare, o mi trovavo ai 135 senza motivo se non il fatto di starmene sulla corsia di sorpasso senza dovermi spostare. Da questo punto di vista devo dire che sono pienamente soddisfatto perché il viaggio è molto rilassante, e per me che faccio lunghe tratte, a volte anche in orari indecenti, è un vero supporto e aiuto.

Tre note conclusive.

La prima sulla gestione delle curve, non è un problema specifico di EAP , ma anche di AP, per me tende a prendere la curva sempre un attimo tardi, io di mio anticiperei l’ingresso, e l’impressione che da è che “tiri dritto”. Non so se è un’impressione solo mia o anche di altri, ma il fatto di tenere sempre il centro della carreggiata e non chiudere leggermente l’ingresso della curva cercando la tangente non mi piace, se hai un tir a fianco che invece tende a spostarsi l’impressione è di fare dei “peli” imbarazzanti.

La seconda è una valutazione più generale. Sono sempre più convinto che per arrivare ad una vera guida autonoma ci vorrà ancora molto tempo, il ragazzo (EAP) di strada ne deve ancora fare, se è così rigido e prudente in autostrada non oso pensare come possa comportarsi su strade urbane, per di più spesso con segnaletica indecente come quelle italiane. L’impressione è che sia uno straordinario supporto se macini tanti km, molto meno utile se fai un uso più occasionale o urbano dell’auto.

La terza i lavori in corso, ho avuto la netta sensazione che non li veda, ho provato in un caso a lasciarlo fare ma sono dovuto intervenire perché mi dava l’impressione di andare dritto verso i birilli, non è bello e conferma l’assoluta necessità di restare vigili e attenti.

Concludo davvero con una nota di colore, in auto com me c’era mia moglie, già si fida poco della mia guida (sbagliando) ma di EAP non si fida per nulla e la combinazione tra stile di guida prudente e curve all’ultimo minuto non l’è piaciuto per nulla, in particolare nelle curve più strette tra Roma e Magliano Sabina o tra Arezzo e Firenze, dove a volte EAP frena durante la curva per riprendersi il centro della carreggiata. Non fa una bella impressione, non genera rischi veri ma da un senso di indecisione poco piacevole.

Comunque sono soddisfatto dell’acquisto, la prossima settimana mi farò altri 1.000 km tra Modena e Latina e potrò riprovarlo, anche se ho l’impressione che stiamo generando esperienza utile allo sviluppo e che per questo potremmo meritarci di avere EAP a molto meno. Non dico nulla sul fatto che non si possa, com’è normale per una licenza software, portare da un’auto all’altra, una scelta che non condivido.

Questa discussione è stata modificata 2 mesifa 3 tempo da Paolosil

Lollo, Paolo, Mark0 e 5 persone hanno apprezzato
Quota
(@scanred_x)
Famed Member Newsmodder
Registrato: 5 annifa
Post: 4782
 

Bellissima recensione e prova, completa e che condivido in pieno...

aggiungerei solo che il sistema impara nel tempo il tuo stile di guida e i tuoi interventi, quindi qualche novità la vedrai tra qualche settimana...

Scan


RispostaQuota
(@paolosil)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 127
Topic starter  

@scanred_x questa cosa che dici mi intriga molto. Allora cercherò di intervenire per educarlo!


scanred_x hanno apprezzato
RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 

Wow grazie mille per le tue impressioni. E' questo quello che serve al forum.

Quello che spesso non di apprezza della differenza tra AP base e EAP è proprio il cambio corsia. Io ho AP1 da ormai 3 anni e non potrei fare più a meno del cambio corsia!

E' normale che sia prudente, ma il problema non è il software, bensì la gente che guida senza rispettare le basilari norme di sicurezza (vedi distanze).

Per le curve, è solo questione di abitudine, anch'io me la facevo sotto all'inizio. Quando invece un'altra auto o camion ti "stringe", AP si adatta e si sposta più a sinistra, ma senza mai andare oltre la riga che delimita la corsia.


RispostaQuota
 Feli
(@e-green)
Reputable Member Registered
Registrato: 11 mesifa
Post: 304
 

@paolosil  sei sempre molto preciso nei tuoi post, ma questo ha superato tutti di gran lunga, grazie


Paolosil hanno apprezzato
RispostaQuota
(@grizzly)
Reputable Member Registered
Registrato: 9 mesifa
Post: 253
 

Grazie della recensione, molto interessante, mi pare di capire che usi molto l'autostrada

Devo dire che l'opzione EAP visto il prezzo mi attira però in realtà non so quanto realmente potrei sfruttarlo considerato che in autostrada ci vado relativamente poco e sulle strade statali mi piace guidare... oltretutto probabilmente passerò alla Model Y tra 3/4 anni e difficilmente le leggi cambieranno a breve... 

C'è qualcuno che si è pentito della scelta dell'EAP o FSD?


Aigle des Alpes hanno apprezzato
RispostaQuota
(@paolosil)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 127
Topic starter  

@grizzly a mio parere se non fai autostrada la spesa del EAP non si giustifica, tieni conto che appena esci da un’autostrada o una strada a 2 corsie ( esempio Pontina) si disattiva automaticamente e tornano le funzioni di AP. Invece il summon mi prende così poco che non l’ho ancora provato, parcheggio in una corte in centro storico con 3 manovre e non credo proprio che ci riesca. 

Questo post è stato modificato 2 mesifa 2 tempo da Paolosil

RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 
Postato da: @paolosil

tieni conto che appena esci da un’autostrada o una strada a 2 corsie ( esempio Pontina) si disattiva automaticamente e tornano le funzioni di AP.

Si disattiva il nav on ap, ma rimane il cambio corsia mettendo la freccia che è comunque una gran comodità.


RispostaQuota
(@paolosil)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 127
Topic starter  

@devix non me ne ero reso conto. Però non mi convince fuori dall’autostrada. Magari mi sbaglio. 


RispostaQuota
(@teslateo)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 2507
 

Lavori in corso ed AP anche no ma proprio no però 


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 
Postato da: @paolosil

Però non mi convince fuori dall’autostrada. Magari mi sbaglio.

In una strada con uno spartitraffico in mezzo va benissimo. Io lo usavo regolarmente sulla FI-PI-LI tra Livorno e Firenze (2 corsie per senso di marcia senza emergenza).


RispostaQuota
(@andrealunigiana)
Trusted Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 72
 

 

Grazie mille per la recensione!

Per quanto riguarda la prima e terza nota conclusive: condivido le tue impressioni.

Capita anche a me, con AP, di farmela sotto nelle curve: in autostrada si avvicina molto al margine esterno della carreggiata e, a volte, preferisco riprendere il comando del volante.

Per i lavori in corso idem. Ho provato a lasciar fare ad AP, in condizioni di sicurezza, ma alla fine devo riprendere in mano il volante: arrivo a pochi metri dal primo birillo e l'auto continua dritta.  Magari reagirebbe subito dopo in autonomia ma non mi sento di lasciarla fare...


RispostaQuota
 gEnE
(@gene)
Noble Member Friend
Registrato: 5 annifa
Post: 1456
 

Purtroppo quello che fa funzionare male in autostrada in certe situazioni AP è il limite della forza applicabile allo sterzo autonomamente (5kg) imposto dalla regolamentazione EU.


RispostaQuota
(@paolosil)
Estimable Member Registered
Registrato: 1 annofa
Post: 127
Topic starter  

@gene 5 kg? Come impressione non direi di applicare una forza così importante. Certo se non ci fosse l’obbligo di tenere le mani sul volante la tentazione di fare altro sarebbe forte è ad oggi non credo proprio ci si possa fidare così ciecamente di AP o EAP


RispostaQuota
 gEnE
(@gene)
Noble Member Friend
Registrato: 5 annifa
Post: 1456
 

@paolosil

5kg è la forza massima che l'auto IN AUTONOMIA può imprimere allo sterzo; non sto parlando della forza che devi fare tu per far sentire le mani sul volante. Tanto per intenderci se sei in AP e la strada fà una curva, tutto dipende dal raggio della curva e dalla velocità impostata; se per fare la curva l'AP deve imprimere una forza superiore al limite (e non lo può fare in EU) l'auto deve rallentare così che la forza diminuisca.


RispostaQuota
Pagina 1 / 3
Condividi: