Forum


Un nuovo modello di...
 
Notifiche
Cancella tutti

Un nuovo modello di business automotive  

Pagina 1 / 3

Post: 7130
Newsmodder
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Tesla sta rivoluzionando il mondo dell'auto, non solo perche' sta cambiando il tipo di alimentazione, ma anche per un altro motivo.

A oggi, le case guadagnano sulla vendita delle auto, ma soprattutto su assistenza e ricambi. Il loro incubo e' un'auto "eterna".

Tesla invece punta proprio a massimizzare la durata delle auto vendute mantenendole in efficienza. E allora Tesla dove guadagna (guadagnera')?

L'obiettivo e' quello di vendere le auto al prezzo piu' basso possibile per aumentarne la diffusione e poi di guadagnare sui servizi.
Parzialmente questo processo e' gia' iniziato con l'hardware sempre presente sulle auto, ma dove il software si puo' acquistare successivamente.
Un altro indizio lo abbiamo con l'annuncio del Robotaxi (marzo 2019). L'obiettivo e' di vendere Model 3 dedicate a 25.000$ e fare profitto con la gestione delle flotte, quindi la vendita di un servizio.

La mia visione del futuro Tesla (auto) e' questa:
Auto pressoche' standard in uscita dale fabbriche e una serie di servizi attivabili a pagamento.
Immaginate di pagare una Model 3 30.000$ e di avere 150 miglia di autonomia (che vi bastano per il Vostro normale utilizzo). Un bel giorno dovete fare un viaggio lungo e semplicemente pagando tramite l'app, sbloccate l'autonomia a 350 miglia per la dirata del viaggio.
La stessa cosa con le funzionalita' di autopilot, le prestazioni o tutta una serie di altri servizi.

Potrebbe essere questo il nuovo business dell'automotive?

Etichette discussione
22 Risposte
Post: 2379
Moderator
(@bonny85)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Concordo, Tesla già ora viene vista come una società di servizi, per questo (e per la crescita repentina) ha multipli così alti.

Amazon ha avuto multipli simili per diversi anni.

Risposta
Post: 1541
Moderator
(@pontamarco)
Noble Member
Registrato: 4 annifa

Prospettiva interessante, tipo token dei software ad alto livello, ci sta.

Terrei presente comunque che siamo ancora in fase non espansiva, ma embrionale.

Il primo passo è quello di portare a saturazione il mercato (non ritengo questo sarà possibile entro questo secolo, ma un 75% EV e 25% del "resto" lo vedo probabile entro 25-30 anni).

Nonostante le nostre (intendo proprio le nostre) siano auto con durata prevista ben superiore alle ICE temo che fra 10/15 anni ben poche di loro saranno ancora in circolazione, quindi ci sarà, per forza di cose, un ricambio generazionale.

Questo vuol dire che, almeno per 30 anni (e forse anche più) Tesla dovrà "solo" preoccuparsi di 2 cose principalmente:

  1. produrre auto (e tutto il "sistema" che ci stà attorno, dal fotovoltaico all'accumulo e ricarica, non dimentichiamolo)
  2. rimanere una lunghezza avanti agli altri creandoci "l'appetito" per cambiare le nostre con modelli più aggiornati/performanti

Fatto questo, si, il "tuo" futuro mi piace e lo vedo probabile.

Risposta
1 Risposta
Newsmodder
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 7130

Io invece penso che questo nuovo modello possa cominciare prima. Nel breve, come dici giustamente, l'obiettivo e' produrre. In un mercato di 80 milioni di auto nuove l'anno, Tesla deve conquistarsi almeno un bel 10%. Da li' si puo' partire per vendere anche tutto l'intorno che oltre al software include anche la parte energy.
I piani dei prossimi 5 anni sono esptrmamente interessanti con una crescita in produzione di circa il 50% all'anno.

Risposta
Post: 501
(@paolosam)
Honorable Member
Registrato: 1 annofa

Sono d' accordo in pieno, aggiungo i miei 5 cents. Oltre al fatto che questo genere di auto siano un incubo per i produttori classici, è un incubo anche dal punto di vista manodopera. Ovvero avendo meno manutenzione, vi saranno meno impiegati nel settore service, ed un incubo è la riconversione degli addetti. Questo è un grande grattacapo per i produttori.

In merito ai servizi "sbloccabili" tipo DLC nel mercato dei giochi ad esempio, lo stiamo già vivendo e credo che sia solo la punta dell' iceberg, ma credo che fiorirà anche un mercato del sottobosco di "hacking" per cercare di sbloccare tali servizi senza pagare, pensate ad esempio ai vari jailbreak degli iPhone quando uscirono. Fare un hacking di un' auto ovviamente è più rischioso e personalmente non mi sentirei sicuro, ma Tesla dovrà combattere anche questo genere di cose se il mercato evolverà in questa direzione.

Risposta
Post: 1062
 Man
Moderator
(@some)
Noble Member
Registrato: 4 annifa

in realtà si potrebbe superare il concetto di compro l'auto perchè posso comprare un servizio di mobilità.

quindi una somma o incrocio dei servizi lyft o uber, car sharing, car2go o similari; che a questo punto che fine faranno i loro fatturati esorbitanti ?

questo implica che annesso ci stà anche tutto il discorso sull'assicurazione automobile che muove tanti denari.

se aggiungo il v2g, praticamente la vettura produce benefit sempre: quando la uso, quando la usano altri e anche quando è ferma.

Risposta
1 Risposta
Newsmodder
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 7130

Esattamente. Tempo fa (anni luce fa) Elon aveva ipotizzato un servizio senza acquisto. Un po' come era stato per la GM EV1.
Questo e' fattibile, ma per la nostra concezione di auto, un po' piu' difficile.
Sta di fatto, che cambiera' tutto. Ormai nessuno "vende" un prodotto, ma cerca di fidelizzare con abbonamenti a servizi.

Risposta
Pagina 1 / 3
Condividi: