Forum


concessionarie e re...
 

concessionarie e rete tesla Vs altri  


Post: 702
 Man
Moderator
(@some)
Honorable Member
Registrato: 2 annifa

come sappiamo tesla non ha concessionarie terze, ma solo punti vendita diretti, service point diretti con dipendenti diretti.

non avendo concessionarie la rete è più snella e probabilmente gestibile visto che le reti vendita sono centralizzate per continente.

questo significa per esempio che la politica prezzi è molto più trasparente, il costo delle vetture è fisso, nessuno ha sconti più di altri, i ricambi sono centralizzati, tutti in rete proprietaria, oltre che altri vantaggi o svantaggi che possono esserci.

ma....

poi leggo questo articolo ( e anche questo del 2018 ) di porsche che di fatto sta costruendo una rete di concessionarie proprietarie comprandole, quindi posso presumere che stiano virando verso un modello distributivo simile a quello di tesla ?

2 Replies
Post: 3375
Moderator
(@scanred_x)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

Tesla fa scuola... e Elon non è stato mai geloso di idee e brevetti, anzi...

Ma direi anche che ci sono piccole/grandi differenze:

- nel caso di Porsche si è trattato di acquisire una concessionaria privata già esistente, con proprie sedi e impiegati e strutture, tramite una operazione di borsa: "l’acquisizione, attraverso la controllata Eurocar Italia srl., dell’intero pacchetto azionario di Bonaldi Motori spa, Bonaldi Tech spa e delle società immobiliari del Gruppo" da parte di  Porsche Holding Gmbh.

- resta immutata però la filiera: un cliente non può comprare direttamente dalla Sede Centrale Porsche (o di altra qualsiasi Marca di auto, vale anche per Fca o altre), ma deve rivolgersi a concessionarie, che devono avere il loro (giusto) margine di ricavi. Quindi in genere le concessionarie acquistano non una ma cento auto e poi le cercano di vendere direttamente ai clienti. Effetti secondari: politiche di sconti (finti, in quanto c'è sempre un doppio margine, altrimenti la concessionaria fallirebbe subito), giacenze cospicue, capitale bloccato, piazzali pieni. E le concessionarie falliscono pure, lasciando in crisi i clienti con caparra versata...

Nel caso di Tesla, gli store sono direttamente e fin dall'origine Tesla, con proprio personale e nessun acquisto intermedio diretto dello Store, ma acquisto diretto da cliente a Tesla. Non ci sono doppi prezzi né (finti) sconti, in quanto lo Store non deve rientrare in ricavi, ma semplicemente distribuire le auto che direttamente giungono da Tesla...

due meccanismi molto diversi...

Con tanto di lotte in molti Stati americani dominati dai grandi cartelli di concessionari che non vogliono cedere i loro diretti ricavi...

Scan

PS: in linguaggio meno economicista, con Tesla è come comprare direttamente le ciliegie dal contadino che le produce, con le altre Marche è come comprare al Supermercato che le ha acquistate dal grossista che le ha acquistate dal contadino. Direi quasi secondario di chi sia la proprietà del Supermercato,  può essere di pincopallo o meno, ma il meccanismo dei passaggi doppi non cambia...

Risposta
1 Risposta
Admin
(@divh)
Registrato: 3 annifa

Famed Member
Post: 3585
Postato da: scanred_x

Con tanto di lotte in molti Stati americani dominati dai grandi cartelli di concessionari che non vogliono cedere i loro diretti ricavi...

Scan

 Verissimo, ma son guerre a spada tratta che non finiscono tanto facilmente e rende l'idea del giro pazzesco di soldi a cui molti dovrebbero rinunciare senza l'effetto intermediario ...

Risposta
Share: