Forum


Notifiche
Cancella tutti

Powerwall 2 VS impedenza di rete  


Post: 5
Registered
(@giodigiu)
Active Member
Registrato: 10 mesifa

Sono nuovo del forum e quindi saluto tutti i partecipanti. Ho una Powerwall 2 aggiunta da circa due mesi al mio impiantino fotovoltaico domestico (6,55 kW trifase con inverter SolarEdge). Da subito ho registrato frequenti e quotidiani distacchi dell'inverter a causa di livelli di tensione fuori norma (anche oltre i 260 Vac), in particolare su una delle tre fasi. Ho allora chiesto ed ottenuto da e-distribuzione una riduzione della tensione in uscita dalla cabina MT/BT che alimenta la mia utenza e la situazione pare migliorata di molto. Purtroppo questa è solo metà del problema in quanto le difficoltà di carica (e scarica) della Powerwall sono rimaste in quanto dipendenti (anche e soprattutto) dall'elevata impedenza di rete. Mi sono interfacciato spesso in proposito col servizio clienti Tesla e, verificato di avere già installato il firmware ottimale per il mio problema, mi sono sentito suggerire l'installazione di uno stabilizzatore di tensione bidirezionale immediatamente a valle del POD. Mi sono sentito dire anche che molti utenti (non tutti, purtroppo) che lamentavano tale problema hanno trovato decisi benefici e talvolta anche la soluzione finale, mediante l'installazione di tale dispositivo, oppure anche solo di un UPS. Sfortunatamente il costo dell'apparato è notevole (quasi come metà della Powerwall!!!) e quindi è impensabile acquistarlo giusto per provare. Premesso che LA soluzione è vedere sostituiti i conduttori di e-distribuzione con altri di sezione adeguata (maggiore), mi chiedo e vi chiedo: qualcuno di voi ha percorso la strada dell'installazione delle stabilizzatore di tensione e, se si, con quali risultati? Ringrazio tutti per le risposte che spero mi darete.

Etichette discussione
8 Risposte
Post: 99
Registered
(@liv59)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

Ciao, ho anch'io un problema di impedenza (anche se il mio impianto è monofase) e la soluzione è stata quella di montare una versione del firmware apposita e precisamente la versione 1.34.3-HI

Risposta
3 Risposte
Registered
(@giodigiu)
Registrato: 10 mesifa

Active Member
Post: 5

@liv59 A me hanno caricato la 1.40.0-HI ma non è bastata...Tesla mi suggerisce stabilizzatore/ups come soluzione

 

Risposta
 Noos
Moderator
(@noos)
Registrato: 5 annifa

Illustrious Member
Post: 5617

@giodigiu

Alex saprà essere più esaustivo di me però occorre vedere se il problema impedenza è tuo (Tratto contatore casa tua) o rete (tuto ciò che è  a monte del contatore)nel primo caso potresti risolvere sostituendo cavo di linea, nel secondo segnalando al tuo fornitore di energia elettrica.

Caso tre, somma delle due cause....li le cose si complicano! Ma non sono irrisolvibili.

 

Risposta
Registered
(@giodigiu)
Registrato: 10 mesifa

Active Member
Post: 5

@noos

Si tratta della rete. Per questo chiedevo se qualcuno avesse risolto con lo stabilizzatore di tensione bidirezionale o con ups, come mi dicono da Tesla.

 

Risposta
Post: 1353
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

Non ho molto da aggiungere a quanto è stato già detto.

Il tuo è un caso piuttosto complesso. Intanto non è molto frequente il caso trifase (anzi, raccontaci come sei collegato: PW2 su singola fase, compensazione con la rete, altro?).

In questo forum non ricordo si sia mai parlato di stabilizzatori o UPS per risolvere il problema dell'alta impedenza, ma se i prezzi sono quelli che dici, va da sè che non è una strada percorribile.

Di solito il problema si risolve installando il firmware dedicato, ma evidentemente tu hai un'impedenza veramente alta (il valore massimo accettato mi pare sia 0.9 Ohm)

Credo proprio che la via maestra sia quella che già sai: armarsi di pazienza, contattare e-distribuzione e farsi aumentare la sezione dei cavi in uscita verso la rete.

Risposta
1 Risposta
Registered
(@giodigiu)
Registrato: 10 mesifa

Active Member
Post: 5

@alexxx

La Powerwall 2 è monofase, seppur dotata di kit trifase (doppia terna di TA, etc.). Quindi la mia è collegata ad una sola fase. Ho provato a spostarne l'alimentazione su ognuna delle tre fasi nella speranza di trovarne una con meno impedenza delle altre, ma invano.

E' palese che la soluzione maestra sia incrementare la sezione dei conduttori di rete (al momento c'è un Elicord da 35 mmq e non oltre, in luogo del 70 o anche 95 che la buona tecnica suggerirebbe), ma sarà una lunghiiiissima battaglia col distributore. La porterò avanti al meglio delle mie possibilità, ma senza troppe speranze. 

Riguardo lo stabilizzatore trifase bidirezionale, purtroppo un buon prodotto non costa mai meno di € 3k+IVA. Quindi non lo si può comprare solo per provare...o almeno io non posso

 

Risposta
Post: 1353
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

C'è chi sfrutta la compensazione con la rete per mettere sotto accumulo anche le due fasi scoperte.

A quel prezzo io non prenderei lo stabilizzatore, anche se sapessi che risolve il problema. O meglio, lo prenderei solo se non ci fossero altre opzioni.

Risposta
Post: 5617
 Noos
Moderator
(@noos)
Illustrious Member
Registrato: 5 annifa

Aggiungo che è-distribuzione potrebbe tentare, in prima istanza, diminuire la tensione di linea per cercare di rientrare nei limiti in fase di massima produzione.......solo dopo prenderanno in considerazione la sostituzione del precordato.

Prima di questo occorre loro intervento anche solo per effettuare la misura  o meglio, vengono, installano l'analizzatore di rete per 2/3 giorni, se il problema è loro non costa nulla se rilevano che il problema è tuo mi pare dovrai pagare 180€ non ricordo se IVA compresa o no.

Risposta
Condividi: