Forum


Notifiche
Cancella tutti

[Chiuso] azioni tesla  

Pagina 9 / 14

Post: 434
(@paolosam)
Reputable Member
Registrato: 9 mesifa

Il pacchetto di stimolo del governo federale è in discussione per un raddoppio arrivando ai 2 trilioni secondo politico.com .

Se così fosse sarebbe la manovra anti-crisi più grande del governo federale eccedendo il 10 % del GDP. Se poi avessero l' ardire di adottare anche i tool di tax credit sarebbe veramente una manovra storica per combattere la crisi imminente. Speriamo sia sufficiente a contrastare quanto in arrivo e a salvare lavoratori ed aziende.

2 Risposte
Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996

@paolosam

Che ci sarà la ripresa non è in discussione, che sarà violenta nemmeno visti gli stimoli messi in campo.

Qui il tema è però la TOTALE incertezza sul quando finirà l’emergenza e soprattutto SE si possa interrompere senza far morire circa lo 0,6-0,7% della popolazione mondiale (42-49 milioni di persone), perché questo è il danno massimo potenziale, salvo che la mortalità aumenti a causa della mutazione del virus.

La Cina pare ce l’abbia fatta ma l’epidemia era circoscritta ad un’area ben precisa ed hanno adottato misure ESTREME e molto più rigide delle nostre, nel resto del mondo è invece ESTREMAMENTE diffusa...

Può essere che alla fine, piuttosto che tenere ferma l’economia mondiale per 1 anno, si decida per lasciare che la natura faccia ciò che deve... Da oggi a quel momento però falliranno tantissime realtà, specialmente quelle maggiormente indebitate.

La vendita di armi e munizioni è quadruplicata negli USA nei primi 15 giorni di Marzo... il panico è sovrano.

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@bonny85 Vedremo, sono una persona positiva per natura. Sulla vendita di armi non è da correlarsi. In MD 40 giorni or sono durante la legislative session si stava lavorando per ridurre le limitazioni di vendita delle armi. Ero la posso testimoniarlo e ci hanno provato anche in altre legislative session.

Spesso siamo propensi a vedere gli USA come una nazione unica ma l’ autonomia ai governatori è forte.

 

Continuo a pensare che vi sarà un effetto simil 2008 per in ord america.

 

Post: 434
(@paolosam)
Reputable Member
Registrato: 9 mesifa

E insomma il governo federale americano ce la ha fatta, è stato raggiunto un accordo in merito al pacchetto di stimolo, mentre in Italia non si sa ancora cosa si farà, in Europa invece i Covid Bond sembrano essere sempre più lontani.

Il link all' articolo su politico.com da una bella disamina di come uno stato federale abbia raggiunto un accordo bi-partisan in una settimana o poco più. Oggi secondo me questo avrà un effetto di rilievo sulle borse, peraltro che già si è visto in parte ieri anche a causa della negoziazione democratici-repubblicani in corso.

Questo dovremmo imparare dagli Stati Uniti, riflesso nel loro "The Star Spangled Banner", il loro "Gave proof through the night that our flag was still there". Una manovra da 2 trilioni di dollari non è una cosa che si vede tutti i giorni. Per questo motivo e per tanti altri sono convinto che non accadrà un nuovo 2008 o peggiore.

 

15 Risposte
Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996

@paolosam

Non canterei vittoria troppo presto.

In USA la pandemia è appena iniziata ed è ancora sottovalutata, vedi accenno alla possibile riapertura per Pasqua... roba da matti.

Un rimbalzo tecnico ci stava dopo che l’SP500 aveva perso oltre il 30% in un solo mese (mai successo con questa rapidità se non nel 1929).

Guarda però a che livello sono le azioni delle grosse banche USA (es: Wells Fargo quota come nel 2004!), esposte anche verso le società petrolifere (Shale Oil) che sono soffocate dai debiti e bruciano miliardi con questo prezzo del petrolio.

Ricordo che nel 2008 dopo le misure estreme di sostegno della FED il mercato rimbalzò ma poi scese ancora molto nei mesi successivi, per toccare il minimo a Marzo 2009, UN MESE DOPO l’ultimo grosso intervento di stimolo della FED che quindi inizialmente parve vano. Per me il panico da ‘rischio di morire’ e la consapevolezza di dover rimanere due mesi confinati in casa deve ancora arrivare in USA, qui è già avvenuto e il nostro indice ha fatto -16%, la peggior seduta DI SEMPRE (!!!). Purtroppo gli USA si sono mossi tardi e avranno sicuramente più morti di noi... sia per la popolazione che è 5 volte superiore sia per la misure di contenimento decise a livello dei singoli Stati e quindi non omogenee.

Poi, a parte gli stimoli monetari e finanziari, secondo me mancano ancora due cose fondamentali:

- segnale di NETTA inversione dei contagi, quantomeno in Europa (non prima di fine Aprile)

- risoluzione della crisi petrolifera con accordo per i tagli di produzione (riunione OPEC a Giugno o meglio prima ma improbabile) e conseguente barile sopra i 40 dollari.

Riguardo all’azione Tesla invece, tornando in tema, la speculazione è estrema sia al ribasso che al rialzo, comunque penso che i 350 non si rivedranno più.

 

 gico
Owner
(@gico)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1929

@bonny85

mi è sparito il messaggio . Avevo detto che non tutti i sali e scendi vengono per nuocere . Io oggi mi sono divertito a fare un po’ di scalping e qualcosa ho iniziato a recuperare 

Sui 350 aspetta che anche l’America arrivi dove siamo arrivati noi (e ci arriverà se non peggio ) e altro che 350

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@gico Ottimo, io anche sono ampiamente in positivo in quanto effettuato un restock sul flesso. Wink  

 

 

 gico
Owner
(@gico)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1929

@paolosam

ciao,

io ancora non sono in positivo ma quantomeno sto riducendo le perdite. Se oggi mi assiste il mercato riduco ancora un po’

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@bonny85 Ottima disamina, però sulle azioni delle banche USA non ti seguo proprio in quanto sono un piccolo risparmiatore anche su quelle. Il termometro delle banche USA non è certo Wells Fargo o anche First National (questa ultima ha i pacchetti retail trai migliori d' America), ma su banche d' affari, anche in special modo Citi o Bank of America.

Prendiamo ad esempio Bank of America che offre un ampio ventaglio di securities, per tutte le comodities, il livello dell' azionariato è tornato in linea con il pre-covid (inteso però con un mese da oggi), se le guardi ad un anno certo no, però è un segnale molto forte per un titolo puramente finanziario e non industriale.

Riguardo al potenziale rimbalzo dovuto al pacchetto di stimolo, dobbiamo tenere da conto che gli Stati Uniti si trovano in una situazione geo-politica differente rispetto al 2008, ovvero c'è una corsa alle presidenziali iniziata per cui sono strasicuro che l' attuale presidente metterà in campo anche altre risorse, vedi la questione ad esempio dei tax credit, ma anche altre politiche legate all' energia in generale.

Sulle politiche legate all' energia già tutte le associazioni di categoria chiedono a gran voce, dalla AWEA delle rinnovabili a quelle legate al convenzionale e sono sicuro che in qualche modo verranno accudite, penso che il barile non farà eccezione.

Concordo sulle azioni Tesla.

 

 

Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996
Postato da: @paolosam

Prendiamo ad esempio Bank of America che offre un ampio ventaglio di securities, per tutte le comodities, il livello dell' azionariato è tornato in linea con il pre-covid (inteso però con un mese da oggi), se le guardi ad un anno certo no, però è un segnale molto forte per un titolo puramente finanziario e non industriale.

Non ti seguo io su Bank of America 🤔 A me risulta sia ancora a -40% dal pre-virus:

https://imgur.com/DeObRCN

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@bonny85 Non ti seguo neppure io. Io ero in Maryland ad inizio mese e NON ERA PRESENTE alcuna emergenza ed eravamo nell' intorno dei 25, siamo qualche dollaro sotto.

Ho detto un mese nel mio post se rileggi, non 6 mesi come nella immagine dei tuo post (vedi immagine sottostante).

 

 

Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996

@paolosam

20 Febbraio: 34,85

25 Marzo: 21,10 (-39,46%)

In un mese e 5 giorni, non 6 mesi 🤔

L'emergenza a inizio Marzo non c'era negli USA, ma c'era nel resto del mondo... e gli investitori non è che si girano i pollici aspettando la morte finanziaria.

La crisi petrolifera è iniziata ben prima di Marzo, ed è stata innescata dal forte calo della domanda atteso proprio a causa del virus.

Onestamente trovo difficile sostenere che il calo dell'azionario di Bank of America fino al 6 Marzo non sia correlato al covid-19 Smile

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@bonny85 Forse non mi sono spiegato oggi il mese è finito e lo considero finito 26 Marzo (ultima quotazione del mio grafico), inizio mese (straight line del mio grafico) 25,71. Quindi 21,0 contro 25,71 stiamo parlando abbastanza del niente.

Spero di essere stato maggiormente chiaro Wink

Bank of America ha come investito tanto Rinnovabile ad esempio, oltre 6 miliardi di green bond che sono fuori e sono in quasi tutti in good standing come repayment. Cose simili per il real estate ed altri settori. Fortunatamente ha diversificato.

 

 

 

 

Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996

@paolosam

Su su, rispetto alla situazione pre-virus ha perso il 40%. E' lì da vedere. Il calo parte dal 17 Febbraio, più o meno quando il mondo si è reso conto della catastrofe imminente e il petrolio di conseguenza è sceso da 50+ dollari al barile agli attuali 23, in previsione del calo drastico della domanda.

Oggi vedremo gli USA con i dati sulle nuove richieste dei sussidi di disoccupazione, che saranno sicuramente sopra il milione, visto che il solo Canada ha stimato 1 milione per sé.

Per Tesla, come per tutti gli altri, c'è da sperare che l'attuale situazione non duri troppo. Solo con la pubblicazione dei dati sul Q1 sapremo quanto cash avrà bruciato e si potrà avere un'idea sul Q2 che ahimè sarà disastroso per tutti.

 

Moderator
(@alexxx)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1244

@bonny85 aggiungo che in Italia il focolaio è partito dalle zone di Codogno e Casalpusterlengo, mentre negli USA il focolaio è a New York.

Facendo le debite proporzioni tra Codogno e New York, c'è di che preoccuparsi.

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@alexxx Sì ma non si possono confrontare i modi di agire di due amministrazioni diverse. Vedrai che gli Stati Uniti reagiranno in maniera diversa.

 

Moderator
(@alexxx)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1244

@paolosam Io non ho confrontato i modi di agire di due diverse amministrazioni, ho solo detto che un'epidemia di Covid 19 che parte da New York a me sinceramente preoccupa. Poi vedremo se e quanto preoccuperà i mercati.

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@alexxx Inizio mese sono stato sia in MD che nell' area dei 3 stati, come di consueto,  il modo di reagire degli americani sarà diverso ed anche la "preoccupazione" percepita è diversa che si riverbererà sui mercati.

 

(@paolosam)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 434

@bonny85 giù giù non su su Laugh  

Dato che ho qualcosa investito su Bank of America non sono d' accordo essendo tra le altre cose decisamente in attivo su BAC. Per Tesla staremo a vedere, e comunque ricalco lo spirito del post ovvero non recepire alcun indicazione sui propri investimenti.

Anche perchè ormai lo faccio da 10 anni senza sentire alcun analista finanziario e fino ad ora è andata piuttosto bene non perdendo soldi.

 

Post: 1996
Moderator
(@bonny85)
Noble Member
Registrato: 1 annofa

Ecco il dato sulle nuove richieste di sussidi di disoccupazione USA: 3,3 milioni!

IN UNA SETTIMANA

contro 0,28 milioni della settimana precedente.

https://www.nbcnews.com/business/business-news/unemployment-claims-hit-3-million-last-week-n1169266

 

Post: 1996
Moderator
(@bonny85)
Noble Member
Registrato: 1 annofa

I mercati azionari sono estremamente drogati dalle misure recentemente prese:

- divieto di short selling su Italia, Spagna ecc ecc.

- iniezione di capitale illimitata da parte di BCE e FED per calmierare i tassi sui debiti pubblici

- acquisti di bond societari da parte delle banche centrali

Purtroppo però, sebbene si sia sapientemente evitata la crisi finanziaria, la crisi economica è appena iniziata.

Parlando di USA, con 3 milioni di posti di lavoro persi in una settimana e 100.000 posti persi AL GIORNO nella sola California, temo si tornerà al 10% di disoccupazione prima della fine della pandemia.

Riguardo alle compagnie aeree pare che verranno nazionalizzate almeno in parte (la prima sarà Boeing).

2 Risposte
Owner
(@rudyvdw)
Registrato: 1 annofa

Honorable Member
Post: 743

@bonny85

Ricordati che l'America girava all'intorno del 3.5% di disoccupazione prima della crisi. Arrivare al 10% sarà molto facile. Alcuni economisti americani parlano addirittura del 20%. Il sogno di Trump se ne va...

 

Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1996

@rudyvdw

Eh si purtroppo puoi stampare moneta quanto vuoi, ma se non riparte la PRODUZIONE, e quindi la DOMANDA e l’OFFERTA, si genera esclusivamente iperinflazione (vedi la Germania negli anni 1919-1923), perchè la quantità di moneta in circolazione cresce in % molto superiore rispetto al PIL.

Purtroppo, ora che la crisi finanziaria è stata scongiurata con l’apporto di risorse illimitate, quello che conta è la ripresa ECONOMICA, che non ci sarà certamente prima della fine della pandemia.

Se i risultati delle misure di contenimento italiane si confermassero deludenti nella prossima settimana, la pandemia potrebbe durare molto di più del previsto e fare molti più danni all’economia globale, trascinandola da una recessione a una depressione come dopo il 1929.

Nel picco della crisi del 2008-2009, le richieste di sussidio non superarono mai il livello di 1 milione a settimana, toccando massimi attorno ai 600-700.000... stavolta abbiamo superato i 3 milioni nella prima settimana di lockdown USA, c’è da aver paura davvero 😩

Post: 1996
Moderator
(@bonny85)
Noble Member
Registrato: 1 annofa

Dalla seconda settimana di Aprile sono previsti 2.300 (duemilatrecento) morti AL GIORNO negli USA, altro che riapertura pasquale di Trump...

https://www.iflscience.com/health-and-medicine/us-covid19-cases-soar-past-china-to-become-virus-epicenter?sfns=mo

Pagina 9 / 14
Condividi: