Forum


Barzelletta ECOLOGI...
 

Barzelletta ECOLOGICA  


Post: 41
Registered
(@mega-quattro)
Eminent Member
Registrato: 5 mesifa

Non so se  è possibile inserirlo nel forum:Però fa riflettere:

Solo i + di 50 anni e gli intelligenti di ogni età possono capire!

Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi all'ecologia e le dice:
“ Purtroppo la sua generazione non comprende il movimento ecologista. Noi giovani stiamo pagando per la vecchia generazione che ha sprecato tutte le risorse! "
La vecchietta si scusa con la cassiera e spiega:
“Mi dispiace, non c'era nessun movimento ecologista al mio tempo."
Mentre lei lascia la cassa, affranta, la cassiera aggiunge:
" Sono state le persone come voi che hanno rovinato tutte le risorse a nostre spese. È vero, non si faceva assolutamente caso alla protezione dell'ambiente nel vostro tempo.”
Allora, un po’ arrabbiata, la vecchia signora fa osservare che all'epoca restituivano le bottiglie di vetro registrate al negozio. Il negozio le rimandava in fabbrica per essere lavate, sterilizzate e utilizzate nuovamente: le bottiglie erano riciclate.
La carta e i sacchetti di carta si usavano più volte e quando erano ormai inutilizzabili si usavano per accendere il fuoco.
Non c’era il “residuo” e l’umido si dava da mangiare agli animali.
Ma non conoscevano il movimento ecologista.
E poi aggiunge:
“Ai miei tempi salivamo le scale a piedi: non avevamo le scale mobili e c’erano solo pochi ascensori.
Non si usava l’auto ogni volta che bisognava muoversi di due strade: camminavamo fino al negozio all'angolo.
Ma, è vero, noi non conoscevamo il movimento ecologista.
Non si conoscevano i pannolini usa e getta: si lavavano i pannolini dei neonati.
Facevamo asciugare i vestiti fuori su una corda.
Avevamo una sveglia che caricavamo la sera.
In cucina, ci si attivava per preparare i pasti; non si disponeva degli aggeggi elettrici specializzati per cucinare senza sforzi e che però mangiano tutti i kwatt che Enel produce.
Quando si imballavano degli elementi fragili da inviare per posta, si usava come imbottitura della carta da giornale o dell’ovatta, in scatole già usate, non bolle di polistirolo o di plastica.
Non avevamo i tosaerba a benzina o i trattori: si usava l'olio di gomito per falciare il prato.
Lavoravamo fisicamente, non avevamo bisogno di andare in una palestra per correre sul tapis roulant che funzionano con l'elettricità.
Ma, è vero, noi non conoscevamo il movimento ecologista.
Bevevamo l'acqua alla fontana quando avevamo sete.
Non avevamo tazze o bottiglie di plastica da gettare.
Si riempivano le penne d'inchiostro invece di comprare una nuova penna ogni volta.
Rimpiazzavamo le lame di rasoio invece di gettare il rasoio intero dopo alcuni usi.
Ma, è vero, noi non conoscevamo il movimento ecologista.
Le persone prendevano il bus o il treno e i bambini si recavano a scuola in bicicletta o a piedi invece di usare la macchina di famiglia con la mamma come un servizio di taxi 24 h su 24.
I bambini tenevano lo stesso astuccio per diversi anni, i quaderni continuavano da un anno all'altro, le matite, le gomme , i temperamatite e gli altri accessori duravano fintanto che potevano, non un astuccio tutti gli anni e dei quaderni nuovi gettati a fine giugno, così come matite e gomme con uno slogan diverso ad ogni occasione.
Ma, è vero, noi non conoscevamo il movimento ecologista!
C’era solo una presa di corrente per stanza e non una serie multipresa per alimentare tutta la panoplia degli accessori elettrici indispensabili ai giovani di oggi.
Allora non farmi incazzare col tuo movimento ecologista !
Ci lamentiamo solo di non aver avuto abbastanza presto la pillola, per evitare di generare giovani idioti come voi, che si immaginano di aver inventato tutto, a cominciare dal lavoro.
Giovani che non sanno scrivere 10 righe senza fare 20 errori di ortografia, che non hanno mai aperto un libro oltre che dei fumetti, che non sanno chi abbia composto il bolero di Ravel...( che pensano sia un grande sarto), che non sanno dove passa il Danubio quando proponi loro la scelta tra Vienna e Atene, ecc.
Ma che credono comunque di poter dare lezioni agli altri, dall'alto della loro ignoranza!

Grazie di non stampare questo messaggio al fine di preservare l'ambiente.
Ma non perdere l’occasione di diffonderlo !

(Ah! Così mi sento meglio

10 Replies
1 Risposta
Registered
(@fafifugno)
Registrato: 4 annifa

Honorable Member
Post: 588

Vecchina vs. cassiera 20-0

Grin 😀 Grin

Risposta
Post: 1242
Moderator
(@thedream)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Sulla falsariga della barzelletta, ecco una risposta molto interessante..

..data a chi protestava per il clima. 😉 

Risposta
Post: 2883
Moderator
(@devix)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

Vero, ma c’è il rovescio della medaglia.
L’energia si produceva in maniera inefficiente e non c’era una legislazione che vietasse scarichi di scorie o limiti dei fumi.
E così via.
Ogni generazione ha le sue colpe e le sue virtù

Risposta
2 Risposte
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1242

@devix

Vero

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1990

@devix

e tante cose non erano fattibili ai tempi, non esistevano i pannelli fotovoltaici e quelli che c'erano avevano costi spropositati, l'eolico non era così efficiente come ora e costava molto di più, semplicemente ci si è adagiati un po', si sono prese spesso le strade più facili, ma è quello che si fa anche ora e si farà sempre

quando invece esiste un altra strada che al momento è anche più economica di quella attuale, allora sì che ci si può lamentare

quello contro cui stiamo protestando non sono 40 anni prima, sono 10 anni fa, quindi siamo ancora noi, la protesta non è generazionale, salvo per chi ha chiaramente meno di 20 anni e non aveva nemmeno la possibilità di scegliere 10 anni fa, ma per chi ora ha superato o supera i 18 anni, sono scelte che puoi fare e che devi fare.

e anchi chi ne ha di meno potrebbe iniziare a ragionare diversamente, in particolare sul riutilizzo e sull'acquisto consapevole, sul riciclo della spazzatura fatto bene e non a cavolo etc

Risposta
Post: 246
Owner
(@rudyvdw)
Estimable Member
Registrato: 6 mesifa

Quello che è, ma non è un motivo per rimanere immobile e non dare una mano per migliorare quel pianeta....che noi abbiamo solo in prestito perché ci saranno tante generazioni dopo di noi che avranno bisogno di un pianeta sistemato meglio anche se l'orologio si sta avvicinando all'ora fatidica di non ritorno quasi. Diamoci da fare. La terra brucia già in tutti i sensi.

Risposta
Post: 100
Registered
(@apetrini)
Estimable Member
Registrato: 7 mesifa

Scusate ma io con questa “barzelletta” non sono per niente d’accordo. Il fatto che si sia diffusa tra i giovani una grande cultura della sostenibilitá per me é una gran cosa. Dopo i nativi digitali, sono arrivati i nativi sostenibili.

Invece non sopporto chi dice “si stava più sostenibili quando si stava peggio”. É la stessa storia della decrescita felice. Boh, per me il futuro non é quella roba lì. Quindi la vecchietta lasciamola con i suoi ricordi ma il futuro é dei giovani di oggi e saperli sostenibili mi rende più tranquillo (ovviamente con i distinguo del caso eh).

Risposta
3 Risposte
 Noos
Moderator
(@noos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 3591

@apetrini

Non esiste un futuro senza un passato, non è nemmeno detto che tutto, del passato e di quello che sarà in futuro, sia cosa giusta. Occorre approcciarsi con mente libera e critica, prendere il meglio dell'uno e dell'altro.

 

Risposta
Registered
(@apetrini)
Registrato: 7 mesifa

Estimable Member
Post: 100

@noos

Assolutamente!

Risposta
Moderator
(@scanred_x)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 3689

@apetrini

Concordo in pieno... mi prudeva la mano nel cambiare il titolo in "barzelletta anti ecologica"... Ma avrei dato adito a ulteriori polemiche...

Scan

PS: W i giovani e i non più giovani che si interessano e guardano seriamente all'attenzione all'ambiente...

Risposta
Share:
Violet
Default
Pear
Black Emo
{violet}:grinning:
{violet}:wink:
{violet}:face:
{violet}:inlove:
{violet}:sweaty:
{violet}:surprised:
{violet}:lovekiss:
{violet}:laugh:
{violet}:formalsmile:
{violet}:displeased:
{violet}:cool:
{violet}:resent:
{violet}:nerd:
{violet}:screaming:
{violet}:amazed:
{violet}:sad:
{violet}:deceitful:
{violet}:starryeyes:
{violet}:evil:
{violet}:shocked:
{violet}:tears:
{violet}:sulky:
{violet}:smile:
{violet}:vomited:
{violet}:hi:
{violet}:afraid:
{violet}:crazy:
{violet}:rabid:
{violet}:fighting:
{violet}:nonoise:
{violet}:blushed:
{violet}:idontknow:
{violet}:scared:
{violet}:razz:
{violet}:kiss:
{violet}:eat:
{violet}:shutmouth:
{violet}:gape:
{violet}:suspicious:
{violet}:laughingoutloud:
{violet}:bruise:
{violet}:crying:
{violet}:pray:
{violet}:serious:
{violet}:excitement:
:)
:d
:wink:
:mrgreen:
:neutral:
:twisted:
:arrow:
:shock:
:???:
:cool:
:evil:
:oops:
:razz:
:roll:
:cry:
:eek:
:lol:
:mad:
:sad:
:!:
:?:
:idea:
:hmm:
:beg:
:whew:
:chuckle:
:silly:
:envy:
:shutmouth:
{pear}:happy:
{pear}:smile:
{pear}:laugh:
{pear}:laughingoutloud:
{pear}:crying:
{pear}:exhausted:
{pear}:nerd:
{pear}:surprised:
{pear}:veryhungry:
{pear}:wink:
{blackemo}:laughtertotears:
{blackemo}:gift:
{blackemo}:love:
{blackemo}:inlove:
{blackemo}:shamefaced:
{blackemo}:heart:
{blackemo}:crazy:
{blackemo}:anguished:
{blackemo}:bruise:
{blackemo}:easymoney:
{blackemo}:exhausted:
{blackemo}:vampire:
{blackemo}:shutmouth:
{blackemo}:wink:
{blackemo}:carnival:
{blackemo}:flowers:
{blackemo}:hotdrink:
{blackemo}:party: