Forum


Notifiche
Cancella tutti

Scelta Wallbox Hotel


Post: 7
Registered
Topic starter
(@xblackx)
Active Member
Registrato: 1 mesefa

Buongiorno a tutti!

Ho un hotel a San Benedetto del Tronto, e sto valutando l’idea di installare 1-2 punti di ricarica per gli ospiti, approfittando anche delle agevolazioni del 50% (valgono anche per le imprese?).
L’idea è quella di rendere gratuito il servizio sia per farlo conoscere sia per attirare nuovi visitatori; ma allora stesso tempo di monitorare i consumi e forse tra qualche anno se ci sarà un numero molto più alto di auto elettriche (e quindi un’alta richiesta di ricariche) di adoperare una tariffa smart, ma comunque ci sarà tempo per valutare questa ipotesi.
Ho un contatore da 92kw che in agosto tocca gli 80 ed in rarissimi casi anche i 90 solo negli orari antecedenti la cena, quindi non dovrebbe essere un problema (??).
Ho letto anche una vecchia discussione di un collega, e mi sembra fosse suggerito di mettere ricariche da massimo 11kw ciascuna, ma non tutti i marchi le fanno alcune solo 7,4 e poi direttamente 22.
Detto ciò, quali wallbox mi consigliate di installare? Ho visto quelli di tesla, daze, zappi, Prism, Wallbox, e-station, Heidelberg, Enel-x, Morec e molte altre che non mi vengono in mente adesso.
Ovviamente, che siano sicure e affidabili in primis! e che siano monitorabili i consumi.
PS: ho chiamato Posche e Tesla per il programma destination Charge, per adesso mi ha risposto solo la prima, ma come immaginavo per adesso collaborano solo con strutture da 4 stelle in su.
Grazie mille in anticipo per i suggerimenti!
Etichette discussione
13 Risposte
Post: 280
Registered
(@aigle-des-alpes)
Reputable Member
Registrato: 9 mesifa

Io ho una wallbox della ABB (la Terra) che secondo me va bene anche per applicazioni semi aperte al pubblico e ti consente in caso anche regolazioni da app/remoto. Anch'io ti direi di stare al massimo sugli 11 kw non solo in quanto le nostre M3 che in corrente alternata accettano al massimo quella potenza, ma anche perché eviti gravare con dei picchi sulla tua potenza disponibile quando: 1) chi viene da te per dormire staziona per almeno 10 ore e quindi sicuramente ha tutto il tempo di ricaricare anche il 100% della batteria 2) se lo offri anche a chi viene a pranzo o cena in due ore di sosta ricarica per fare altri 100 km che tendenzialmente alla prossima ricarica veloce ti ci portano... con una spesa di corrente per te accettabile sui 3 € che col pasto dovresti poter recuperare, mentre se dai loro più corrente rischi anche di fare beneficenza!

Risposta
1 Risposta
Registered
(@xblackx)
Registrato: 1 mesefa

Active Member
Post: 7
Postato da: @aigle-des-alpes

Io ho una wallbox della ABB (la Terra) che secondo me va bene anche per applicazioni semi aperte al pubblico e ti consente in caso anche regolazioni da app Link rimosso Anch'io ti direi di stare al massimo sugli 11 kw non solo in quanto le nostre M3 che in corrente alternata accettano al massimo quella potenza, ma anche perché eviti gravare con dei picchi sulla tua potenza disponibile quando: 1) chi viene da te per dormire staziona per almeno 10 ore e quindi sicuramente ha tutto il tempo di ricaricare anche il 100% della batteria 2) se lo offri anche a chi viene a pranzo o cena in due ore di sosta ricarica per fare altri 100 km che tendenzialmente alla prossima ricarica veloce ti ci portano... con una spesa di corrente per te accettabile sui 3 € che col pasto dovresti poter recuperare, mentre se dai loro più corrente rischi anche di fare beneficenza!

Molto interessante!

Dove si acquista? altra cosa.. per iniziare la ricarica il cliente deve necessariamente fare l'autentificazione tramite app/tessera o basta che connette il cavo ed inizia?

Posso bloccare la potenza a 11 o c'è il rischio che il cliente tramite app cambi le impostazioni? grazie!

Non ho capito una cosa in generale che vale per tutti i wallbox.. devono necessariamente avere vicino una presa che stacchi la corrente? è questo il famoso differenziale B che ogni tanto leggo?

Risposta
Post: 1456
 gEnE
Friend
(@gene)
Noble Member
Registrato: 5 annifa

Io, come privato, ho una wallbox pulsar plus e la sua interfaccia (web o app) è strutturata anche per utilizzo pubblico. Dài un occhiata sul loro sito ed eventualmente sul manuale se può fare al caso tuo. Per quanto riguarda la potenza, ci sono tutti i "tagli" che vuoi fino a 22 kW trifase. Io, visto la differenza di 50€ tra quella da 11 e quella da 22, ho preso quest'ultima, tuttavia 11 è più che sufficiente per ora (la maggior parte delle auto elettriche ha il caricatore interno da 11)

Risposta
4 Risposte
Registered
(@xblackx)
Registrato: 1 mesefa

Active Member
Post: 7
Postato da: @gene

Io, come privato, ho una wallbox pulsar plus e la sua interfaccia (web o app) è strutturata anche per utilizzo pubblico. Dài un occhiata sul loro sito ed eventualmente sul manuale se può fare al caso tuo. Per quanto riguarda la potenza, ci sono tutti i "tagli" che vuoi fino a 22 kW trifase. Io, visto la differenza di 50€ tra quella da 11 e quella da 22, ho preso quest'ultima, tuttavia 11 è più che sufficiente per ora (la maggior parte delle auto elettriche ha il caricatore interno da 11)

é la prima che ho visto, ed insieme alla Abb sopra consigliata sono le uniche che ho visto con software da computer. stessa domanda fatta sopra, se prendo la versione da 22, e la voglio impostare a 11, il cliente poi può cambiarla ed aumentarla tramite app? non vorrei possa farlo.

Risposta
 gEnE
Friend
(@gene)
Registrato: 5 annifa

Noble Member
Post: 1456

@xblackx

All'atto dell'installazione, attraverso alcuni switch all'interno della wallbox, puoi settare la corrente massima (io ho messo 16A, ovvero 11kW perchè ho 14kW in tutto). Poi in ogni momento tramite app o web puoi indicare quanti A vuoi che eroghi da un minimo di 6 (4kW in trifase) al massimo settato con gli switch un A alla volta.

Risposta
Registered
(@xblackx)
Registrato: 1 mesefa

Active Member
Post: 7

@gene per monitorare l'utilizzo in tempo reale dei caricatori e modificare la potenza basta il piano base (software da pc)?

Risposta
 gEnE
Friend
(@gene)
Registrato: 5 annifa

Noble Member
Post: 1456

@xblackx

Sì; gli altri piani sono per utilizzo più professionale: gestione flotte di veicoli aziendali e di numerose wallbox in contemporanea.

Risposta
Post: 8885
Paladino
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Ciao e complimenti per la tua iniziativa e permettimelo, lungimiranza.

Per una struttura come la tua, ti consiglio una colonnina che non richieda autenticazioni, tessere, app o altro. Semplicemente il cliente arriva, attacca e carica.

Concordo sul massimo di 11kW, alla fine è anche fin troppo per un utilizzo "notturno".

Non saprei indicarti una marca specifica, l'albergo dove vado abitualmente in montagna ha messo 2 DC Tesla. Ho letto che li hai contattati, ma tramite l'apposito form sul sito? Perché dubito che rispondano alle mail. Il vantaggio di avere Tesla ovviamente è che poi su ogni auto verrà visualizzato il tuo albergo come punto di ricarica.

Risposta
5 Risposte
Registered
(@laponite)
Registrato: 4 annifa

Reputable Member
Post: 309
Postato da: @devix

Il vantaggio di avere Tesla ovviamente è che poi su ogni auto verrà visualizzato il tuo albergo come punto di ricarica.

Cosa secondo me non da poco! 

Risposta
Registered
(@xblackx)
Registrato: 1 mesefa

Active Member
Post: 7

@devix si ho compilato il form sul loro sito, e poi ho chiamato tesla milano per sollecitare.. attendo!

perdonate la mia ignoranza ma sulle tesla quando siete in viaggio e dovete ricaricare, indica solo colonnine Tesla o anche altre? (Enel, ionity ecc.)

Risposta
 Noos
Moderator
(@noos)
Registrato: 5 annifa

Illustrious Member
Post: 6147

@xblackx

Però,.......però, il regolamento del forum prevede il tuo passaggio da qui

Grazie! 

Risposta
Registered
(@xblackx)
Registrato: 1 mesefa

Active Member
Post: 7

@noos fatto 😀 grazie!
Ne approfitto per chiederti se hai anche te consigli in merito a ciò!

Risposta
 Noos
Moderator
(@noos)
Registrato: 5 annifa

Illustrious Member
Post: 6147

@xblackx

Nulla in più di quanto ti sia stato riferito.

Sul pad delle vetture compaiono i SuC e i DC poi tutti gli altri a seconda della velocità di carica.

Risposta
Condividi: