Forum


Caricare in condomi...
 
Notifiche
Cancella tutti

Caricare in condominio  

Pagina 4 / 5

Post: 195
Registered
(@supergus)
Estimable Member
Registrato: 1 annofa

A me, il condominio dove ho il garage, ha “obbligato” (per colpa del solito “rompicogl . . . .”) a staccarmi dal contattore condominiale (nonostante avessi il contascatti) e ad attivare un contattore (con tutto l’aggravio di spese fisse . . . ) alla fine un kwh mi costa tra 35 e 45 centesimi . . . 

Risposta
2 Risposte
Registered
(@p966225)
Registrato: 2 annifa

Reputable Member
Post: 279

@supergus

please, eliminando i dati personali, potresti inserire la bolletta completa in pdf per farci leggere tutte le singole componenti? 

 

sui siti dei fornitori evitano accuratamente di mostrare tutti i numeri quando descrivono l'offerta. Capisco che alcune quote sono imposte da altri enti, ma per farsi un preventivo reale occorre conoscerle tutte

Risposta
Registered
(@claudiobj86)
Registrato: 11 mesifa

Reputable Member
Post: 468
Postato da: @supergus

A me, il condominio dove ho il garage, ha “obbligato” (per colpa del solito “rompicogl . . . .”) a staccarmi dal contattore condominiale (nonostante avessi il contascatti) e ad attivare un contattore (con tutto l’aggravio di spese fisse . . . ) alla fine un kwh mi costa tra 35 e 45 centesimi . . . 

Perché? Cosa aveva da rompere?

Risposta
Post: 95
Registered
(@tetsuya)
Trusted Member
Registrato: 1 annofa

Ciao,

ho parlato con uno degli installatori convenzionati Wall Box Tesla di Milano e mi dice che loro fanno praticamente in tutti i condomini l'allacciamento al contatore dell'utente e il relativo collegamento all'interruttore di emergenza dei VVFF che stacca tutte le prese dei box.

Questo mi evita la soluzione che mi aveva proposto (anzi direi imposto) l'amministratore, ovvero di usare la presa box (sotto contatore comune) e mettere un contatore per regolarizzare la cosa..

Adesso ritorno dall'amministratore per chiudere la cosa

Evidentemente essere "early adopter" non facilita le cose..

Risposta
Post: 149
Registered
(@schism2675)
Estimable Member
Registrato: 2 annifa

L’argomento interessa anche me, avendo acquistato da poco un box privato, purtroppo però non adiacente alla mia abitazione (in tutt’altra via). Ho già un contatore a defalco installato per la ripartizione dei consumi per i singoli box, a partite dall’allaccio generale (15 kW). Ho provato a fare richiesta ad Acea per il contatore singolo, staccandomi da quello generale, ma ci sono stati degli errori da parte del costruttore, che ha richiesto una quota di energia troppo bassa per l’autorimessa dove sono i box, e il palazzo sovrastante. Per cui se ci fossero altri che come me dovessero richiederlo non sarebbe possibile soddisfare la richiesta, a meno di non mettere un cabinato ex-novo con potenza adeguata. Essendo questo oramai un costo per il costruttore, sul quale ora non può rientrare della spesa, di fatto al momento difficilmente verrà eseguito. Pertanto  Acea al momento non mi installerà nulla. Purtroppo questa cosa l’ho scoperta a box acquistato, in quanto i gestori di corrente, senza dati catastali non vengono a fare il sopralluogo. E avevo ricevuto tutte le rassicurazioni del caso da parte di tutti gli attori in gioco, amministratore condominiale compreso (“è un suo diritto”).

però vorrei perseguire la strada dell’usufruire della corrente che arriva al box, che essendo già ripartita, mi consentirebbe di pagare il mio consumo, senza “danneggiare” gli altri, scroccando corrente. È chiaro che voglio chiedere autorizzazione all’amministratore. Per garantire migliore sicurezza a tutti, farei realizzare un impiantino certificato all’interno del box, con differenziale, messa a terra, e magari wall box, configurata per prelevare massimo 4kw, in maniera da lasciarne al minimo 11 per l’autorimessa. non mi fiderei infatti a caricare alla presa la macchina, senza salvaguardia per tutti.
4kw e non meno, perché così potrei usufruire dell’ecobonus, che purtroppo prevede una wallbox che sia superiore a 3,7kw. 

pensate sia percorribile come strada? È uno scenario sovradimensionato alla reale esigenza? Posso avere un’opposizione insormontabile da parte dell’amministratore?

Risposta
6 Risposte
Registered
(@p966225)
Registrato: 2 annifa

Reputable Member
Post: 279

@schism2675 se usi wall connector Tesla, il limite 3, 4 ,5, 6,.. kW lo imposti tu e la detrazione è garantita. Chi ti ha detto ciò che scrivi?

 

Risposta
Registered
(@schism2675)
Registrato: 2 annifa

Estimable Member
Post: 149

@p966225 dalle tue parole capisco che devo aver interpretato male quanto riportato sul decreto 257 del 2016, nella definizione di

“punto di ricarica di potenza standard: un punto  di  ricarica,

che consente il trasferimento di elettricita' a un veicolo elettrico di potenza pari o inferiore a 22 kW, esclusi i dispositivi di potenza pari o inferiore a 3,7 kW, che sono installati in abitazioni private o il cui scopo principale non e' ricaricare veicoli elettrici, e che non sono accessibili al pubblico”

io ho l’interpretato come se sia necessario installare il punto di ricarica funzionante ad almeno 4kW. Invece tu dici che basta comprarne una che supporti qualsiasi potenza sopra i 3,7kW, e poi se lo faccio settare per erogare al massimo 1KW ad esempio, non cambia nulla ai fini della detrazione? 

 

 

Risposta
Registered
(@p966225)
Registrato: 2 annifa

Reputable Member
Post: 279

@schism2675 più o meno è così; partiamo dalla logica sottostante; la detrazione te la danno sempre per lavori edili; quindi se muratore ed elettricisti lavorano per far arrivare la corrente al box, detrai come al solito.

Se invece hai già i cavi  e compri una presa industriale blu da 16 amp, sarebbe forzato dire che stai ristrutturando! e la presa te la paghi. 16 amp x 230 Volt = 3,68 kW.

Per detrarre la "colonnina", deve ESSERE una colonnina; quindi quella di Tesla o Zappi o quella che vuoi tu, la potrai detrarre perchè è vero che ti serve per un veicolo elettrico; e sul mercato dovrebbero essere tutte abilitate a potenze più alte dei 3,7 kW; chi produrrebbe una colonnina più piccola? nessuno, perchè basterebbe la spina industriale blu. E poi è comodissimo avere il cavo a lei sempre attaccato! solo lui per me vale la spesa!

L'agenzia entrate, per non farsi imbrogliare dai furbetti, ha spiegato la cosa con quel limite logico.

Credo che ogni colonnina di mercato ti permetta di regolare la potenza di carica dal suo valore massimo (es 11 kW) a livelli più piccoli, al limite anche 1 kW solo. Userai queste regolazioni bassissime solo in casi eccezionali di tante cose accese a casa. ma mediamente metteresti un contatore da  6KW per lasciare  4,5 kW al box (regolando la colonnina). Poi per ogni ricarica potresti ridurre la potenza per solo quella sessione di ricarica.

 

 

 

Risposta
Registered
(@schism2675)
Registrato: 2 annifa

Estimable Member
Post: 149

@p966225

in realtà come dicevo, non ho casa dove ho il box. E per il momento il gestore di corrente, non mi può installare il contatore separato. Però a questo punto, se l’importante come hai indicato, ai fini di usufruire della detrazione fiscale, è che la potenza nominale della wallbox supporti più di 3,7 kw, l’eventuale configurazione la farei fare a non più di 3kw, in maniera da avere ancora meno ostacoli da parte dell’amministratore.

 

Risposta
Registered
(@p966225)
Registrato: 2 annifa

Reputable Member
Post: 279

@schism2675 l'amministratore può solo fare l'interesse di tutti; per non far saltare il magnetotermico del condominio, e rispettare la potenza massima sopportabile dalla sezione e lunghezza dei cavi già istallati, due conti te li può fare un tecnico.

 

Se occorressero cavi di sezione maggiore, li puoi pagare tu;  e per non far saltare il magnetotermico potreste far montare appositi componenti che in presenza di troppi carichi, staccherebbero il tuo box, salvaguardando ascensore, caldaia, luce scale,...  anche li dovresti pagare tu, se sei il solo ad avere esigenza. Se diventerete tanti, la strada cambierebbe: occorre, se possibile , cambiare il contratto....

 

Risposta
Registered
(@schism2675)
Registrato: 2 annifa

Estimable Member
Post: 149

@p966225 sicuramente se fosse necessario adeguare i cavi che riguardano il mio box, non avrei problemi a pagare le spese. Mi sembra assolutamente corretto.

 

Risposta
Post: 95
Registered
(@tetsuya)
Trusted Member
Registrato: 1 annofa

Riguardo l'ecobonus per la stazione di ricarica ho capito che vale per:

1) la presa/colonnina/wallbox: nel mio caso il wall box tesla, costo 530 € mi sembra

2) lavori per portare l'energia alla presa: nel mio caso mi hanno stimato 1200 €

3) costo per aumentare la potenza massima fino a 7kw: nel mio caso da 3kw a 7kw i costi non li conosco perchè dopo due ore di internet non ho capito nulla, qualcuno mi sa dire:

  - se il costo è una tantum o un fisso ricorrente (spero il primo..)

  - quanto è questo costo

Se mi dite anche dove trovare una spiegazione chiara sui costi fissi e variabili dell'energia elettrica ve ne sarò grato.

 

Tornando all'ecobonus ho letto che non è necessario un bonifico particolare come tempo fa ma un bonifico semplice, quindi credo sia sufficiente avere 3 documenti vicini nel tempo con i componenti di cui sopra, quindi bonifico wall box + bonifico impianto + prima bolletta con passaggio a 7kw

 

Grazie

 

Risposta
2 Risposte
Registered
(@p966225)
Registrato: 2 annifa

Reputable Member
Post: 279

@tetsuya sul forum ci sono tante info e tanti link. Se hai poca pazienza guarda il sito di ARERA autorità per l'energia; c'e' TUTTO

 

Risposta
Registered
(@claudiobj86)
Registrato: 11 mesifa

Reputable Member
Post: 468
Postato da: @tetsuya

Riguardo l'ecobonus per la stazione di ricarica ho capito che vale per:

1) la presa/colonnina/wallbox: nel mio caso il wall box tesla, costo 530 € mi sembra

2) lavori per portare l'energia alla presa: nel mio caso mi hanno stimato 1200 €

3) costo per aumentare la potenza massima fino a 7kw: nel mio caso da 3kw a 7kw i costi non li conosco perchè dopo due ore di internet non ho capito nulla, qualcuno mi sa dire:

  - se il costo è una tantum o un fisso ricorrente (spero il primo..)

  - quanto è questo costo

Se mi dite anche dove trovare una spiegazione chiara sui costi fissi e variabili dell'energia elettrica ve ne sarò grato.

 

Tornando all'ecobonus ho letto che non è necessario un bonifico particolare come tempo fa ma un bonifico semplice, quindi credo sia sufficiente avere 3 documenti vicini nel tempo con i componenti di cui sopra, quindi bonifico wall box + bonifico impianto + prima bolletta con passaggio a 7kw

 

Grazie

 

Ragazzi, domanda di sicurezza:

se io faccio solo i punti 2 e 3 (cioè faccio tirare i cavi fino al box e aumento la potenza del contatore ma senza mettere una Wall Box, perché carico solo con il UMC) posso comunque detrarre?

o serve per forza ANCHE una colonnina?

GRAZIE!!!

Risposta
Post: 5620
 Noos
Moderator
(@noos)
Illustrious Member
Registrato: 5 annifa

L'aumento di potenza prevede sempre un costo che viene definito come "fisso", è mensile.

Esiste un costo una tantum per l'adeguamento contratto.

La tassazione è uguale a tutti i gestori, quello che varia è il costo della componente energia.

Fai bene le tue valutazioni, non è detto che sia necessario passare a 7 kW.

 

Risposta
3 Risposte
Registered
(@tetsuya)
Registrato: 1 annofa

Trusted Member
Post: 95

@noos

grazie mille, mi scoccia l'aumento del mensile, visto che vorrei mettere il fotovoltaico mi sembra che arriveremo tutti a non spendere niente per il variabile e molto sul fisso come è successo col telefono fisso ..

riguardo i 7kw devo capire quanto cambia tra 6 kw (che mi sembra doveroso visto che vorrei anche togliere gas e passare alla cucina tutta elettrica + condizionatore pompa di calore etc..) e 7kw, faccio due conti

 

 

Risposta
Owner
(@frank62)
Registrato: 1 annofa

Reputable Member
Post: 260

@tetsuya

Fisso mensile 1,74 euro + iva 10% per ogni kW.

Quindi se passi da 3 a 6 hai un fisso aggiuntivo di 5,74 mese.

Oltre i 6 kW in molte zone di Italia con monofosa non te lo fanno, dipende dal distributore.

Considera che hai sempre il 10% in più, per cui in realtà hai 6,6 sempre disponibili e supero potenza fino al 30% per 180 minuti. Cioè puoi tenere 7,8 kW fino a 3 ore.

 

Risposta
Registered
(@tetsuya)
Registrato: 1 annofa

Trusted Member
Post: 95

@frank62 grazie!

 

Risposta
Pagina 4 / 5
Condividi: