Forum


Qualità Auto Tesla
 
Notifiche
Cancella tutti

Qualità Auto Tesla  

Pagina 8 / 11

Post: 7630
Newsmodder
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa
Postato da: @giampigua

non so se definirti catastrofista (rispetto ai produttori tradizionali) o trionfalista (rispetto a Tesla)...  

Penso che sopravviveranno in molti, forse tutti. 

Beh è solo un'opinione. Cerca su google "S curve". Siamo allo stadio iniziale, praticamente ancora piatti, non tanto per motori, ma per le batterie. Quando la curva comincerà a salire in verticale, chi si è preparato potrà cavalcarla, gli altri cadranno.

Tifo indubbiamente per Tesla, ma sono contento se TUTTI i produttori passano all'elettrico. Per ora, a parte piccoli numeri, ho visto solo proclami, ma magari mi sbaglio. Comunque Elon ha raggiunto il suo obiettivo cioè far investire TUTTI sull'elettrico.

Risposta
Post: 5845
 Noos
Moderator
(@noos)
Illustrious Member
Registrato: 5 annifa
Postato da: @giampigua

per i motori elettrici l'evoluzione è solo appena iniziata

Non proprio, quello che si vede ora è lo specchio di quanto utilizzato nell'industria.

Si può affermare che viene rivisto è adattato alla mobilità ma l'evoluzione, cosi come la chiami, è da più di un secolo che è in essere.

Risposta
Post: 3203
Moderator
Topic starter
(@cronos)
Famed Member
Registrato: 5 annifa

Parte #4

Perchè la S/X non è più un auto rilevante per Tesla

Questa parte farà incazzare molti, lo so, ma preferisco cercare di capire le cose come stanno, rispetto a come vorrei che fossero, e cerco di vedere un attimo come stanno messe le cose, quindi andiamo subito al nocciolo della questione: le S/X per quanto costino di più e oggettivamente non ci siano poi tutti sti componenti di differenza per giustificare un prezzo così elevato rispetto alla 3/Y sostanzialmente non danno un apporto come margine così elevato come dovrebbero, inoltre sono praticamente una goccia, che sta andando nell'oblio rispetto al resto degli introiti.

Tesla è presa a produrre la model Y, estendere la produzione di model 3 in europa, c'è il cybertruck, c'è il semi da portare avanti e la Roadster, oltre che chiaramente le nuove batterie, insomma ha tante cose da fare e ognuna di queste porterà profitti astronomici, avendo quindi risorse limitate ( gli ingegneri non compaiono dal nulla, e i soldi sono ancora risicati ) la priorità non può che andare altrove, e quindi la S/X sta man mano scendendo nell'oblio delle priorità.

C'è un ulteriore problema di fondo, le S/X sono vecchie. Sì, hanno migliorato 1 po' di cose nel tempo, ma lo stile e altre cose stanno invecchiando, c'è necessità di un refresh, solo che serve del tempo per progettare il tutto.

La linea/e di produzione delle S/X sono vecchie, progettate male, e mantenute peggio, perchè sono linee che essendo uniche, non si possono fermare, sì, c'è la possibilità che facciano un po' di magazzino, e poi le fermino e le ammodernino, ma oggettivamente, non mi aspetto che avvenga, se mai avverrà sarà più per un fattore di orgoglio o per testare qualche nuova tecnologia produttiva che ritengono troppo rischioda per gli altri modelli - un conto è toppare con una produzione limitata come le S/X e un altro conto è toppare con una model Y, se qualcosa va storto e vanno sistemate a mano una per una, in entrambi i casi c'è un bagno di sangue, ma nel caso delle S/X si parla del mar nero, nel caso delle Y si parla dell'oceano atlantico, non proprio la stessa cosa.

Oltre a questo dobbiamo ricordarci un attimo dove sta andando Tesla: Robotaxi.

Sì, per molti è una visione utopica che non si avvererà mai, è un sogno irrealistico etc, ma tolto il fatto che io ritengo che sia molto più vicino di quello che si creda ( molto ), quello che noi riteniamo non ha alcuna rilevanza in questo discorso, qui vale quello che ritiene Tesla ( ma in sostanza quello che ritiene Elon ) e qui la direzione mi pare chiara, c'è qualche ostacolo nel mezzo ma è inutile prendere direzioni irrilevanti, il focus è auto a basso costo, sia perchè fanno più bene all'ambiente, sia perchè fungono da robotaxi.

Se Tesla volesse davvero competere nel luxury market delle S/X si preoccuperebbe di finiture, almeno per le S/X, si preoccuperebbe di interni, di alcantara e cose del genere, ma non lo fa, non lo faceva prima, e non li vedo iniziare a fare queste cose, tranne probabilmente nella Roadster ( ma quella è un capitolo a parte )

Riassumendo la linea S/X non riceverà molto amore da Tesla perchè ha un basso score di rilevanza quando si vanno a scegliere le priorità interne

- numeri bassi ( e quindi relativamente poco utile per l'ambiente )

- profitti bassi ( per via dei numeri bassi )

- poco per robotaxi ( per via del prezzo )

- necessità di profondo restyling sia delle linee produttive sia dello stile dell'auto

ora, può anche essere che per fare la plaid, che in sostanza esiste come banco di prova per le nuove celle e per avere una soluzione con buoni tempi sul ring giusto per dimostrare a tutti chi ce l'ha più grosso in attesa della roadster, si decida che è necessario modificare la struttura produttiva dell'auto e quindi casting etc, e dovendo farlo, tantovale sistemare un po' la linea produttiva, e tantovale sistemare un minimo il tutto

è possibile, ma il risultato non cambia, è un auto sostanzialmente irrilevante nel grande schema delle cose e continuerà a ricevere poco amore rispetto a quanto ne può ricevere una 3/Y

 

Perchè Tesla non si adegua ai MY

Anche questo è un piccolo capitolo che ho deciso di aggiungere perchè mi pare che le idee qui siano un po' confuse.

Non possiamo lamentarci nello stesso paragrafo di "le maniglie si rompono facilmente perchè cavolo non le sistemano" e "vorrei che facessero i MY così da fare tutti i miglioramenti in quell'anno così uno sa cosa aspettarsi", le due fraasi sono in netta contrapposizione, o cambio le cose ogni anno, e mi attacco fino a fine anno e mi tengo i problemi fino a fine anno, oppure accetto che migliorino le cose e le sistemino appena possibile.

Intanto un piccolo chiarimento, chi pensa che i componenti nelle auto cambino solo in base al model year, non ha la più pallida idea di come funzioni il mondo automotive.

Quando si fa una riparazione si va a comunicare il VIN dell'auto proprio perchè oltre alle configurazioni dell'auto ci sono anche i vari cambi che ci sono tra un lotto produttivo e l'altro ( ho lavorato per un software che va a reperire la manualistica giusta per i dealer Maserati e si basa proprio sul VIN, vanno tenute conto un sacco di cose tra cui esattamente quando è stato prodotto e quali modifiche sono state fatte per ordinare il pezzo corretto, così come ci sono tutta una serie di equivalenze tra pezzi )

Il motivo per cui ci sono i model year è semplicemente per rendere obsoleta la tua auto e dimostrare che qualcosa è stato fatto, senza fare assolutamente nulla o facendo cose assolutamente marginali, ma tu puoi dire "oh guarda la MY di quest'anno ha 58 modifiche rispetto a quella dell'anno prima che figata", se invece queste modifiche, come per Tesla, avvengono nell'arco dell'anno la differenza tra una MY 2020 e una MY2021 può essere molta, o può essere poca, perchè in realtà dipende la MY 2020 quando è stata prodotta, se a novembre, se a gennaio, se a marzo etc, stesso discorso per la MY2021, in sostanza quello che conta sono i mesi di differenza ed è comunque una cosa approssimativa

Quello che voglio dire è che la fissa del model year serve solo per la rivendita dell'auto, perchè chi rivende auto è stato abituato a considerare quello un fattore determinante sia per via dell'usura dei componenti negli anni ( cosa molto marcata nelle ICE, ma meno nelle Tesla, usare il termine EV sarebbe ingenuo.. una leaf di qualche anno di vita ha una batteria che ha perso buona parte del suo ciclo vita mentre per una Tesla non cambia nulla o quasi ), quindi siamo stati anche noi indottrinati a pensare così e reagire così

Quello che ritengo è che sia un bene che appena possibile ci siano i nuovi componenti, è chiaro che se qualcuno si ritrova senza il volante riscaldato e se avesse ordinato una settimana dopo se lo sarebbe ritrovato un po' gli rode, ma guardamoci negli occhi: quando hai ordinato, quello hai ordinato, e il volante riscaldato non c'era, è chiaro che ti sarebbe piaciuto avere il regalino aggiuntivo che altri hanno ricevuto, ma se hai ordinato è perchè ti stavano bene le cose come erano.

Questo si collega anche al discorso service center e riparazioni/difetti, le modifiche che fanno oltre ad essere migliorative in vari aspetti, spesso, quelle che non vediamo in particolare, hanno l'obiettivo di ridurre la difettosità dei componenti, e quindi avere meno auto da riparare, che come sapete è una buona critica.

Ma quando arriverà la concorrenza Tesla sarà spacciata

Questo sarà un mega capitolo che probabilmente dovrò fare in più parti, ma partiamo dalla base

Penso che tutti qui concordino che Tesla è avanti ALMENO 3-4 anni sull'elettrico, chi non concorda è bene che si informi meglio.

Il fatto che esista una e-tron o quel che è che può anche avere un prezzo paragonabile, o un id3 o un id4, etc, non significa che abbiano le stesse prestazioni ( parlo di efficienza non di 0-100 che sono carini ma praticamente irrilevanti ), questo significa che per fare gli stessi km serve una batterie più grande, sommiamolo al fatto che Tesla paga le batterie meno degli altri, ha già sostanzialmente ammortizzato l'R&D che è andato nella ricerca dell'elettrico e tutta una serie di altri fattori e arrivamo al punto cruciale del tutto: Tesla ha un ottimo margine sulle suo auto, gli altri, se hanno un margine ( e non è affatto detto che lo abbiano ) è un margine ridicolo.

Il motivo per cui possono permettersi di avere un margine ridicolo è perchè:

- nei trimestrali non dicono quanto è il margine di quell'auto ma accorpano l'auto con tante altro così da far sembrare le cose migliori di quelle che sono

- se non producessero auto elettriche dovrebbero pagare penali elevate, quindi se ogni auto elettrica prodotta ti fa risparmiare chessò 2000€ di penali, puoi tranquillamente dire che quell'auto ha un margine di 2000€ solo per questo, e quindi a te conviene produrla, anche fosse che ci perdi 1000€ ognuna, perchè se non lo facessi ne perderesti 2000.

Il problema nel concetto di "si beh ha 3-4 anni di vantaggio, tra 3-4 anni gli altri l'avranno raggiunta", è un wishfull thinking, sono piccole e vane speranze, si basano sul fatto che gli altri produttori possano correre e fare ricerche più velocemente di Tesla o che in un qualche ipotetico mondo di fantasia il fatto di poter produrre così tante auto perchè hanno gli stabilimenti magicamente gli faccia ottenere ottimi margini, signori, non è così.

Non è così perchè Tesla ha già raggiunto la scala necessaria ad ottenere ottimi prezzi dai fornitori, che hanno capito l'antifona: se vai con Tesla i tuoi profitti miglioreranno di anno in anno perchè ogni anno producono più auto, vengono ormai considerati tra i grandi player, quindi ottengono i prezzi che ottengono gli altri, e se anche gli altri spuntassero un 5% in più, verrebbe totalmente annichilito dall'efficienza che ha Tesla nel produrre una buona dose di componenti in casa.

Quello che voglio dire è che Tesla non sta giocando lealmente, se chessò VW fa un margine del 10% sull'auto, non  può competere con un 20-30% che sta tirando fuori Tesla, semplicemente perchè l'altro 10-20% del margine è stato già distribuito a chi produce i componenti che invece Tesla fa in casa, ai concessionari etc, in sostanza come margine Tesla vincerà, sempre.

E se vinci come margine, puoi permetterti di fare il bello e il cattivo tempo e mettere in ginocchio e schiacciare gli altri quanto ti pare perchè se loro hanno un margine del 10 e tu un margine del 20, tu puoi ridurre il prezzo del 10% e se per puro caso ( e non è così, e non lo farà, ma se fosse ) l'auto in se avesse le stesse caratteristiche dei competitor e costasse la stessa cosa a prodursi, Tesla farebbe il 10-20% del margine e VW farebbe lo 0%

Ci sono altri fattori importanti, ricordate il capitolo "freemont fa schifo" e il perchè Tesla sta progettando le sue fabbriche da 0 in modo da essere più efficiente intermanete per produrre auto elettriche? in che situazione saranno mai VW, Toyota, etc? uops.

Vogliamo parlare invece dell'ottima assistenza che riceviamo nei concessionari dove siamo così felici di andare a contrattare gli sconti etc? quanto sono felici ed entusiasti di abbracciare la mobilità elettrica, un mondo vero? non vedono l'ora di farlo e venderebbero tutte le elettriche possibili se solo potessero, ad esempio diciamo che la Smart decidesse di vendere solo elettriche, i concessionari sarebbero felicissimi e strepiterebbero di gioia, come è successo in america ( googlate un po' ), e se fosse invece GM a decidere che il suo premium brand deve passare all'elettrico? anche qui urla di felicità? oppure dovrebbero minacciarli con la frusta e proporgli il bailout come carota?

Siamo sicuri che la rete di vendita sia un vantaggio? Cosa ha da dire Diess, capo di VW in merito? googlate pure, ve lo riassumo togliendo un po' del suo politically correct e del suo modo di cercare di tenere insieme la baracca: VW deve buttare nel cesso tutto quello che sta facendo e ripartire da 0, e porcaccia la miseriaccia, internamente devo fare a botte con tutti per riuscici perchè ho visto che stiamo andando contro un precipizio ma nessuno mi vuole ascoltare perchè dico a tutti che faremo la fame per qualche anno e forse, dico forse, riusciremo a raggiungere la Tesla attuale tra qualche anno, ma cavolo se è dura, speriamo nel mentre che Elon non vada troppo avanti.

Potete anche pensare che io sia demente a pensare che sia molto difficile che raggiungano Tesla, ma a quanto pare anche Diess lo pensa e se si è azzardato a scriverlo a chiare lettere, lui che ha in mano la VW che è sostanzialmente l'unico produttore di auto che ci sta almeno provando sul serio.. potete immaginare come sono messi gli altri.

Sì, tanti bei proclami, nel 2025 avremo un sacco di nuove auto elettriche, come quelle che arrivavano nel 2020, e le specifiche, oh, da urlo, competono con le Tesla del 2020, a malapena.

Parliamo invece di batterie, praticamente tutti stanno pensando ( dopo aver detto per anni che Tesla è demente a pensare di prodursi le batterie anche solo in partnership ) di prodursi le batterie, c'è un piccolissimo problema di fondo, forse non troppo piccolo in realtà.. le capacità produttive che vogliono mettere in campo a volte ( a volte ) si avvicinano a quelle che Tesla ha ora, solo che si aspettano di INIZIARE a produrne una parte tra qualche anno e negli anni arrivare alla massima capacità, che ribadisco, spesso non arriva a quella che Tesla produce oggi, ma cosa farà Tesla nei prossimi anni? produrrà un 10% in più di batterie? un 20%? se solo ci fosse stato un battery day ad aiutarci a capire meglio cosa farà nel 2025 Tesla in fatto di produzione in scala di batterie.. ah, chissà.

Non importa quante auto puoi produrre, se non hai le batterie, non vai da nessuna parte, vediamo quanto è credibile GM con i suoi miliardi nell'ultimum battery, oh 40 nuovi modelli, che figo, quando? nel 2025, hum.. ok vabbeh però ci si stanno impegnando, quante auto l'anno? hum un milione dici? cioè quelle che Tesla vuole produrre l'anno prossimo, e questo nel 2025? su 40 modelli? facciamo 1 po' di matematica qui, 40 modelli.. mediamente 25.000 auto/anno per ogni modello, si direi che distruggeranno a mani basse Tesla.

Ma non è solo questo il punto, l'ho già detto prima e lo ribadisco, il problema è la guida autonoma, e nessuno qui si avvicina nemmeno lontanamente, parlo dei produttori di auto, a Tesla, il più vicino è GM con Cruise, ma la domanda fondamentale in tutto questo è: quanto sono davvero messi bene? perchè le loro auto non fanno mai un giretto fuori dal loro quadratino adorato? se possono farlo, e hanno le autorizzazioni, perchè non allargare l'area di influenza? temo di conoscere la risposta, e la risposta è che devono mappare le varie zone come deve fare waymo, ed è una montagna enorme da scalare rispetto a quella che sta scalando Tesla.

Diciamo anche che scalano questa montagna, quante auto elettriche e autonome possono produrre ogni anno, quante invece ne può produrre Tesla? se la risposta è: costeranno a prodursi più di Tesla, ne potranno produrre molte meno di Tesla, io non so voi, ma nel migliore dei casi ed essendo estremamente ottimista, direi che se fosse una battaglia a risiko vedrei Tesla che sforna 500 carrarmatini ogni turno, mentre GM ne forna 100, il prossimo turno tesla ne sforna 1000 e gm ne sforna 150, il turno successivo Tesla ne sforna 1500 e gm ne sforna 180, proprio non riesco ad immaginare come potrebbero andare le cose

 

Risposta
4 Risposte
Newsmodder
(@scanred_x)
Registrato: 5 annifa

Famed Member
Post: 4654

@cronos

Analisi davvero dettagliata e approfondita, che condivido in pieno nelle sue linee di ragionamento.

Mi differenzio solo nella valutazione futura di Model S e X, che penso permarranno come punta di qualità e prestazioni anche per l'immagine del marchio anche in futuro, probabilmente con futuri restyling e potenziamenti, anche giusto per mantenere la parola di berlina più veloce (scattante) al mondo...

Grazie davvero per la bella analisi

Scan

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 5 annifa

Famed Member
Post: 3203

@scanred_x

Temo che esisterà la Roadster per dire al mondo chi ce l'ha più grosso, e se non l'ho reso abbastanza chiaro, non penso che esisteranno più le grandi berline e i mega suv, perchè non si venderanno più auto, ma si noleggeranno a tempo tramite robotaxi o similari, per tanto la Roadster continuerà ad avere senso in quanto giocattolo per divertirsi, me per spostarsi non hai realmente bisogno di una S/X, se ti serve più spazio sarà più una cosa tipo van, e visto che non è un qualccosa che possiedi non ti interessa lal inea estetica ma solo la comodità, e dato che non devi guidare penso che un van sia l'ideale, non dico che arriveremo ai pullman dove si balla all'interno etc, ma insomma, qualcosa di intermedio è possibile ( qui sono andato molto avanti negli anni ), per tanto dato che il viaggio normale sarà su un suv/berlina tipo 3/Y ( quelle da 25.000 in realtà ) avere nella flotta qualcosa che costa il doppio a prodursi, si produce in basse quantità e non ha un particolare appeal per il noleggiatore ( per assurdo il cybertruck è estremamente più utile come robotaxi ), temo che il destino sia scritto

 

sarà interessante tornare qui tra 3 anni su questo topic e vedere quanto ho sbagliato la mia visione del futuro

Risposta
Newsmodder
(@scanred_x)
Registrato: 5 annifa

Famed Member
Post: 4654

@cronos

"sarà interessante tornare qui tra 3 anni"

condivido, ma a che ora esatta??

Ahm, se non mi riconoscerai, sarò quello su una Tesla Model S 2023 ultraplaid---

Smile

Fuor dagli scherzi, il tuo ragionamento non fa una piega, e io stesso oggi (diciamo tra un anno) sarei più orientato ad una Model Y che a una Model S (qui lo dico con la testa e qui lo nego subito con il cuore, però)...

Tuttavia la Roadster sarà il fiore all'occhiello delle auto ESTREME… ma ipersportive (basse, filanti, cattive, due posti, ops due più due) … invece la Model S  potrà restare (e lo vedremo appunto fra tre anni alle ore 11.21 davanti al piazzale dello Store) la BERLINA di punta, estrema sempre, cattiva sempre, ma appunto 5 o 6 posti, bagagliaio giga, anche più comodosa se vuoi nonostante la sportività… e di rappresentanza, cosa non ultima, vuoi per il capitano di industria ma vuoi anche per chi cerca questo...

poi nessuno ha la palla di cristallo, il tuo ragionamento fila in pieno sul fronte produzione/consumi/praticità, il mio forse occhieggia più all'immagine del marchio...

vedremo

Scan

Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 1 annofa

Estimable Member
Post: 169

@cronos

condivido quasi tutto. ma sul punto "quando arriverà la concorrenza Tesla sarà spacciata" vedo segnali che vanno nella direzione opposta.

Intanto concordo e non credo affatto che la concorrenza possa sopraffare Tesla, ma non penso nemmeno il contrario.

vedi sui margini: affermi che Tesla ha margini del 30%, ma proprio ora leggo che Musk dichiara di avere un argine dell'1%, che è troppo basso, e che se non aumenta i profitti presto gli azionisti gli chiederanno conto e le azioni potrebbero crollare così come sono cresciute. Lo dice lui, non io.

Ieri ha accennato - in modalità Elon come suo stile - all'idea di una fusione con un competitor. magari pensava proprio al punto debole della redditività... che ne so?

Sulle batterie, se è vero e tutti gliene siamo debitori, che ha avuto il merito di crederci e l'intuizione di portarsi la produzione in casa costruendo la Gigafactory (nome che è diventato persino un simbolo), è anche vero che il produttore sostanziale era e resta Panasonic, ovvero un soggetto terzo, che si sta avviando a produrre anche le nuove batterie 4680. Anche in Cina, al momento, tutte le batterie sono prodotte da terzi, che forniscono anche le altre case (e, a quel che leggo, aperte a produrre pure il formato 4680).

Tirando le fila, Tesla non è veramente leader in nessuno dei componenti della produzione, ma è leader nell'averli integrati meglio degli altri, sviluppando in proprio il software che sovrintende il tutto.

La tecnologia delle componenti presto o tardi (più presto che tardi) sarà alla portata di tutti. da vedere in quanto tempo riescono a compiere la medesima integrazione.

Certo che nel mentre che gli altri migliorano, migliorerà ulteriormente Tesla, ma a parte possibili eventi "disruptive", la differenza tende a ridursi perché gli ultimi affinamenti portano meno vantaggi dei primi, e perché chi parte dopo parte da un punto di partenza più elevato. Se così non fosse, nè McLaren nè Mercedes avrebbero mai potuto superare lo strapotere in F1 che aveva la Ferrari un decennio fa...

quanto ai piani futuri, non si può dire che Tesla li rispetti alla lettera. Vale per i modelli (roadster, cybertruck, il camion) che non mi sembra stiano rispettando le tempistiche inizialmente pianificate, come pure i prezzi (la Model 3 non doveva costare 35.000 dollari, cioè 32.000 euro?), vale per i SuC (alcuni SuC erano pianificati in Italia per il 2018, e sono ancora lì da venire). Quindi non vedo perché i piani degli altri debbano essere considerati "fasulli" e quelli di Tesla "affidabili".

Piuttosto dove i tradizionali secondo me hanno sbagliato è di aver affrontato il mercato delle elettriche con concetti da ICE, ovvero proponendo modelli SUV, strutturalmente inefficienti, come primo modello sulla base del marketing che dice che il mercato preferisce i SUV. Certo, è vero che li preferisce, ma a patto di non scendere a compromessi con l'autonomia. 

Risultato, Jaguar e Mercedes hanno fatto flop, mentre Audi (forse proprio per quei 15 Kw/h in più di batteria) ha venduto. ma attenzione: in Norvegia, dove le velocità sono basse e quindi l'effetto sull'autonomia è inferiore.

Avrebbero dovuto pensare di più all'efficienza. Ora lo sanno...

 

Risposta
Post: 3203
Moderator
Topic starter
(@cronos)
Famed Member
Registrato: 5 annifa
Postato da: @giampigua

vedi sui margini: affermi che Tesla ha margini del 30%, ma proprio ora leggo che Musk dichiara di avere un argine dell'1%, che è troppo basso, e che se non aumenta i profitti presto gli azionisti gli chiederanno conto e le azioni potrebbero crollare così come sono cresciute. Lo dice lui, non io.

Non ha un margine dell'1%, ha un profitto dell'1% che è totalmente diverso, sulle model 3/Y il margine è tipo del 28% ( cifra esatta da verificare ), significa che, tenuto conto dei costi di ricerca e sviluppo, costruzione di nuovi supercharger, service center, la costruzione contemporanea di 3 fabbriche ( Y in cina, berlino e austin ), ramping up della model Y in freemont etc, considerato tutto questo il loro guadagno finale come azienda è dell'1-2%, significa che raddoppiata la produzione e finita la spesa folle di 3 fabbriche in contemporanea il profitto sarà folle, chiaro è che in quel periodo produrranno 5 nuove fabbriche non più 3, e quando ne avranno fatte 5 ne inizieranno a produrre 6-7 insieme, non so se ti rendo l'idea.

Postato da: @giampigua

Ieri ha accennato - in modalità Elon come suo stile - all'idea di una fusione con un competitor. magari pensava proprio al punto debole della redditività... che ne so?

Elon va un attimo interpetato, e predi i testi un po' fuori dal contesto etc non si capisce, no, la redditività delle altre aziende è nettamente inferiore, in questo periodo sono in perdita, non in profitto, ogni azienda fa conto a se stante e non mi sono guardato tutti i dati economici di tutte le aziende ma quello che dovresti tener conto è che il guadagno principale di molte aziende che fanno auto è il leasing ( sì, hai capito, non l'auto, il leasing. ), c'è solo un problema di fondo: quando tra 5 anni gli restituirai la BMW che loro hanno deciso di riprendersi ad un prezzo concordato e non potranno venderla a nessuno, cosa pensi che succederà?

Diciamo che passano altri 3 anni, la tua nuova auto a combustione che tra 5 anni ( tra 8 anni da ora quindi ) sarà bandita come vendita, magari solo come usato potrai venderla chissà, quanti la dovranno valutare per venderti il leasing? se la valutano poco non vendono l'auto, se la valutano molto, ci perderanno un mare di soldi

Il futuro per questi produttori auto è nero, ma veramente molto nero.

Tornano all'acquisizione, in realtà quello che ha detto è che se qualcuno ritiene una buona idea loro sono disposti a parlarne, sottinteso: non vedo cosa abbiano da portarci quindi gli diremo di no, ma sai poi mai che non vogliano che gli vendiamo i motori e facciamo una partnership?

detto questo io penso parlasse più di player emergenti come NIO e simile, e non dinosauri in via di estinzione come GM/Toyota ( quest'ultima che ritiene che l'idrogeno sia il futuro e siamo noi che siamo cattivi e non gli crediamo e insitamo come bambini piagnucolosi a volere cose elettriche )

 

Postato da: @giampigua

è anche vero che il produttore sostanziale era e resta Panasonic, ovvero un soggetto terzo, che si sta avviando a produrre anche le nuove batterie 4680. Anche in Cina, al momento, tutte le batterie sono prodotte da terzi, che forniscono anche le altre case (e, a quel che leggo, aperte a produrre pure il formato 4680).

Non sappiamo se le 4680 le potranno vendere ad altri, inoltre le batterie non sono solo il formato, e sì, Tesla continuerà a comprare anche da altri semplicemente perchè solo per il fabbisogno di Tesla servirebbero ALMENO 40 volte la produzione attuale di batterie, ALMENO, probabilmente molto di più, e solo per Tesla, perchè ribadiamolo, le batterie a Tesla servono anche per lo storage, non solo per le auto, quindi se anche gli altri produttori locali come panasonic, lg etc, producessero 10 volte più di quello che producono ora e vendessero tutto questo surplus a Tesla semplicemente non produrrebbero abbastanza! per questo Tesla, sapendo che nessuno sarebbe mai riuscito a produrre abbastanza batterie, si è messa a farsi le sue, ma le sue sono IN AGGIUNTA alle altre

Lo so, siamo abituati ad un mondo dove l'offerta è praticamente infinita, ti serve più ferro? no problem, vai e chiedi più ferro, ti serve 1000 volte più ferro? no problem, la tua richiesta è comunuque un inezia, ti serve il triplo della produzione di cellulari? no problemi dammi 1 annetto o due.

Parliamo di produrre 100-200 volte la produzione attuale, servono miniere, servono fabbriche, servono un sacco di cose, e non compaiono dal nulla.

Ci sarà una guerra per accaparrarsi la produzione di LG/Panasonic etc, l'unico modo che hai per ottenerla è offrire di più, lo vedi il problema qui? hai già margine risicato, Tesla ha un ottimo margine anche sulle sue batterie che produrrà

Da ogni punto dove guardi il problema, la situazione è veramente brutta

Postato da: @giampigua

Tirando le fila, Tesla non è veramente leader in nessuno dei componenti della produzione, ma è leader nell'averli integrati meglio degli altri, sviluppando in proprio il software che sovrintende il tutto.

Al contrario, Tesla produce i suoi inverter, i suoi motori, i circuiti integrati per la gestione della caica della batteria, il software nelle centraline, puoi anche dire che è "poca roba" ma sono TUTTI i componenti necessari ad avere la supremazia nel reparto efficienza auto, guardacaso il risultato è esattamente quello.

Postato da: @giampigua

La tecnologia delle componenti presto o tardi (più presto che tardi) sarà alla portata di tutti. da vedere in quanto tempo riescono a compiere la medesima integrazione.

Il problema dell'integrazione tra le cose è che devono parlarsi, ma se prendi componenti non tuoi è sempre più difficile rispetto a farti un ecosistema.

Postato da: @giampigua

quanto ai piani futuri, non si può dire che Tesla li rispetti alla lettera. Vale per i modelli (roadster, cybertruck, il camion) che non mi sembra stiano rispettando le tempistiche inizialmente pianificate, come pure i prezzi (la Model 3 non doveva costare 35.000 dollari, cioè 32.000 euro?), vale per i SuC (alcuni SuC erano pianificati in Italia per il 2018, e sono ancora lì da venire). Quindi non vedo perché i piani degli altri debbano essere considerati "fasulli" e quelli di Tesla "affidabili".

Minuzie, Tesla sta puntando alla luna, chissenefrega se ci arriva 1 o 2 anni dopo, sta puntando a 20 milioni di auto l'anno al 2030, se anche arrivasse alla metà sarebbe un successo fuori portata

Inoltre così come manca i target Tesla, gli altri li mancano ancora peggio, solo che a Tesla non facciamo sconti, agli altri 'oh si ma cmq ce la faranno e ce la faranno meglio di Tesla', dove sono tutte le auto che dovevano demolire la model 3? che uscivano nel 2019? nel 2020? dove è la produzione astronomica di chi sa come fare auto? quante ID3 stanno producendo all'anno? e l'anno prossimo?

Risposta
Post: 7630
Newsmodder
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa
Postato da: @giampigua

vedi sui margini: affermi che Tesla ha margini del 30%, ma proprio ora leggo che Musk dichiara di avere un argine dell'1%, che è troppo basso, e che se non aumenta i profitti presto gli azionisti gli chiederanno conto e le azioni potrebbero crollare così come sono cresciute. Lo dice lui, non io.

Lascia perdere le sparate di Elon, che tra l'altro vanno contestualizzate. Bisogna leggere gli Earnings Reports (che trovi facilmente). Attualmente Tesla ha un margine del 23% lordo e del 9% netto. Impensabile per qualsiasi altro produttore. Ti assicuro che VW sta producendo e vendendo ID.3 in perdita.

Postato da: @giampigua

Sulle batterie, se è vero e tutti gliene siamo debitori, che ha avuto il merito di crederci e l'intuizione di portarsi la produzione in casa costruendo la Gigafactory (nome che è diventato persino un simbolo), è anche vero che il produttore sostanziale era e resta Panasonic, ovvero un soggetto terzo, che si sta avviando a produrre anche le nuove batterie 4680. Anche in Cina, al momento, tutte le batterie sono prodotte da terzi, che forniscono anche le altre case (e, a quel che leggo, aperte a produrre pure il formato 4680).

Non e' un segreto che servono batterie, TANTE!!! Elon non lo ha mai nascosto e le partnership servono proprio a questo. Ma ragiona, se tu fossi Panasonic o LG e avessi un determinato numero di batterie da produrre ogni anno, le venderesti a Tesla o a VW? Considerando ovviamente la curva di crescita di entrambe?

Postato da: @giampigua

Certo che nel mentre che gli altri migliorano, migliorerà ulteriormente Tesla, ma a parte possibili eventi "disruptive", la differenza tende a ridursi perché gli ultimi affinamenti portano meno vantaggi dei primi,

Vero, ma siamo solo all'inizio, ne riparliamo tra 10 anni.

Postato da: @giampigua

la Model 3 non doveva costare 35.000 dollari, cioè 32.000 euro?

Esiste la Model 3 da $35.000 (o meglio e' stata appena tolta perche' non la comprava nessuno). Il rapporto in Euro non e' attendibile perche' i prezzi americani sono sempre senza tasse.

Bisogna cambiare paradigma. Il trasporto in generale non sara' piu' come prima. Avere un'auto di proprieta' sara' estremamente sconveniente.

Risposta
Pagina 8 / 11
Condividi: