Forum


Il motore a rilutta...
 
Notifiche
Cancella tutti

Il motore a riluttanza della Model 3

Pagina 3 / 3

(@admin)
Eminent Member Admin
Registrato: 4 annifa
Post: 42
 
Postato da: Zac52

Se qualcuno vuol provare a costruirsi dei magneti in Halbach array...domani posto un video. 😉 

Bentornato Zac ... son sicuro che ci stupirai 😉


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 3255
 

Dato che il topic ormai è stato riesumato..

Qui spiega come il motore a riluttanza secondo le sue ricerche ( e secondo le prove pratiche ) sembra abbia un "problema" di coppia ai bassi regimi, in sostanza non da la botta di vita che si ha con qualsiasi auto elettrica subito alla partenza, poi recupera e da la spinta giusta perchè comunque di potenza ne ha da vendere, ma lo spunto inizale è meno drastico rispetto agli altri motori ( permanenti o ad induzione ), ho letto le stesse impressioni in chiave molto meno tecnica da altre parti sul forum americano di chi ha preso la mid range o la long range rwd ( quando ancora la producevano )

Chiaramente lui ha fatto il trade-in tra una mid range e una performance quindi la differenza è piuttosto drastica, ma già chi prende l'awd ( o meglio, i due motori ) dovrebbe, per la model 3, riuscire a sentire comunque una buona spinta sin dall'inizio in quanto il secondo motore, quello avanti, è un motore ad induzione

Mi domandavo infatti perchè se il motore a riluttanza era così buono, efficiente, leggero etc avessero deciso di metterne uno ad induzione avanti, e penso che questa sia un ottima spiegazione, si hanno due motori completamente differenti, con peculiarità differenti che possono lavorare insieme per compensare le proprie mancanze ( da un lato consumi maggiori, dall'altro poca linearità di coppia all'inizio ), tra le altre cose il motore ad induzione quando non alimentato non crea problemi di trascinamento come avverrebbe in un motore a magneti permanenti - e penso anche in quello a riluttanza - rimangono chiaramente degli attriti derivanti dal riduttore sulle ruote davanti ma divengono un po' più trascurabili rispetto ad avere un altro tipo di motore che dovrebbe essere sempre alimentato per non creare trascinamento

Invito quindi tutti quelli che puntano alla mid range a tenere molto in considerazione questo fattore, perchè non è solo "qualche kw in meno", ma è proprio un cambio nel tipo di risposta dell'auto, oltre chiaramente alla tenuta diversa per il fatto di avere due motori e non solo uno


RispostaQuota
 ElMu
(@elmu)
Noble Member Founder
Registrato: 5 annifa
Post: 1292
 

Molto interessante Cronos,

avrei avuto l esatta ipotesi contraria ( cosa che con Model S pare che non succeda)

Io comunque, per come la vedo , prenderei in considerazione " solamente" la versione Awd, con qualsiasi versione ed accessori, a prescindere ( anche senza sedili posteriori, se necessario   😆  )


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 3255
 

Nella Model S entrambi i motori sono ad induzione, quindi generano entrambi coppia allo stesso modo, cambia "solo" la potenza e la distribuzione avanti/indietro della coppia, nel caso della Model 3 usando due architetture diverse per i motori c'è ancora più differenza tra l'averne uno o due, era questo il punto che volevo far trasparire


RispostaQuota
(@fafifugno)
Honorable Member Registered
Registrato: 5 annifa
Post: 627
 

Comunque scusate per il parziale ot, ma solo a me "motore a riluttanza" fa venire in mente...
..."un certo" libro/film ? O:-)


RispostaQuota
Pagina 3 / 3
Condividi: