Forum


SC Campogalliano Po...
 
Notifiche
Cancella tutti

SC Campogalliano Potenziamento in corso  

  RSS

(@teslataximodena)
Estimable Member Founder
Registrato: 4 annifa
Post: 212
12/05/2017 11:45 pm  

Il Supercharger più piccolo d'Italia, sta per esser ampliato ed in modo importante.

Da 2 si passa a 10? Diciamo che la notizia fa rabbrividire! ... 

Per me che son quasi di casa è un po come la manna dal cielo ehhhh


Quota
 ElMu
(@elmu)
Noble Member Founder
Registrato: 5 annifa
Post: 1250
13/05/2017 7:53 am  

Direi splendido!!

si stanno tutti preparando per " l avvento in massa " delle Tesline che arriveranno , dopo l' inizio di produzione di M3

Ottima info 

 


RispostaQuota
(@teslafab)
Trusted Member Owner
Registrato: 4 annifa
Post: 78
13/05/2017 8:29 am  

ciao Gennaro!  🙂

gran bella news sicuramente...  anche io vengo spesso a ricaricare li..

ci siamo conosciuti , direi 2 mesi fa, proprio li...  🙂

 

Permettimi la riflessione pero':   io preferirei che Tesla piazzasse diversi stalli di SC ad una media di 100 km di distanza tra loro anziché come ora a 250 ...

faccio un esempio:  per coloro che abitano a Milano e dintorni che organizzano un viaggio nelle marche o abruzzo sicuramente caricano a Melegnano , poi rabboccanno a modena sud e poi Fano...

pero' se ci tiri un po' da modena sud rischi di arrivare a Fano a malapena o non arrivarci...  quindi non sarebbe meglio piazzare un SC  tra imola e cesena per togliere l'ansia di non arrivare a Fano?

questo è un esempio tra i tanti.   cio' che voglio dire io è che il budget destinato a potenziare i SC io lo dividerei in tanti piccoli SC ( anche solo con 2 stalli )  ma a distanze piu' ravvicinate ....

come hanno fatto in Germania , Austria , Norvegia....

infine SPERIAMO che Enel si muova a piazzare le colonnine in autostrada come promesso!

 

ciao

Fab

 

 


RispostaQuota
 Man
(@some)
Noble Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 1062
13/05/2017 8:38 am  

pure io pensavo fosse preferibile averne tanti e piccoli, ma viaggiando un po' mi sono reso conto che preferisco averne meno, ma con tanti stalli.

durante un lungo viaggio cerchi di fare lo stint più lungo possibile o quasi, se poi arrivi a SC e trovi 2 auto in coda agli unici 2 stalli disponibili per caricare diventa un problema.

nel calcolo del tempo totale del viaggio 20 kmh in meno di velocità di crociera ti incidono qualche minuto, 2 auto in coda ti incidono almeno 1 ora se ti va bene.

però, campogalliano ha una trattoria dove si mangiano dei tortellini in brodo spettacolari 😛


RispostaQuota
 Ste
(@ste)
Noble Member Admin
Registrato: 4 annifa
Post: 1672
13/05/2017 9:09 am  
Posted by: TeslaFab

Permettimi la riflessione pero':   io preferirei che Tesla piazzasse diversi stalli di SC ad una media di 100 km di distanza tra loro anziché come ora a 250 ...

faccio un esempio:  per coloro che abitano a Milano e dintorni che organizzano un viaggio nelle marche o abruzzo sicuramente caricano a Melegnano , poi rabboccanno a modena sud e poi Fano...

   

Ne avevamo già parlato qui e qui. In realtà i Supercharger in media sono già a una distanza bassa, in genere 150-160 km. Poi è chiaro che averne tantissimi ovunque può essere vantaggioso, e magari ci si arriverà. Ma la priorità è normale che sia ampliare i micro-Supercharger che ci sono. Due prese sono poche e il rischio coda è alto. La coda fa perdere tempo e buonumore, e magari non si ha carica a sufficienza per raggiungere il prossimo charger.

La priorità per Tesla secondo me dev'essere completare la rete, il che vuol dire arrivare ovunque ma anche completare le stazioni piccine. Naturalmente loro monitorano l'occupazione sei Supercharger e sanno dove c'è rischio coda. Poi una volta che la rete di base è a posto, possono aggiungere SC intermedi. Ma tante stazioni da 2 non hanno decisamente senso.


RispostaQuota
(@scanred_x)
Famed Member Newsmodder
Registrato: 5 annifa
Post: 4549
13/05/2017 12:56 pm  

stra-concordo con STE:

Prioritario è il completamente della rete di SC con molti stalli, per appunto evitare ingorghi, inutili attese e foto di attese che non fanno bene al buon nome della Tesla, anche in previsione della Model 3...

Tra l'altro uno dei segni distintivi fra i neo-proprietari di Tesla rispetto ai Teslari e/o i "nonni" (nel senso di consapevolezza e anzianità di uso della Tesla), è che i primi ricaricano di continuo e ovunque, i secondi invece viaggiano tanto e sereni, e arrivano alla meta del successivo SC con 10 o 20 % ... quindi giusto intervallarli e non eccedere con punti che poi sarebbero soste inutili che fanno perdere tempo...

Certo che in Italia (e in Spagna e Portogallo) la situazione è ancora scoperta su gran parte del territorio: ma su questo sia la nuova mappa Tesla che prevede i prossimi SC entro 2017, sia la volontà di coprire tutto il territorio prima della diffusione della Model 3, penso faranno la differenza positiva...

Scan


RispostaQuota
(@teslafab)
Trusted Member Owner
Registrato: 4 annifa
Post: 78
13/05/2017 2:59 pm  

ok grazie Ste per aver condiviso la tua riflessione...

sarebbe bello sapere quanto costa a Tesla piazzare 1 stallo (  tra spese di affitto dello spazio +  costi fissi di materie prime + costo del dipendente che fa fisicamente il lavoro + costo del permesso richiesto al comune....ovviamente in italia c'è anche quello, capirai se non ci deve guadagnare anche il comune... )

 

 


RispostaQuota
(@ultranik)
Trusted Member Owner
Registrato: 4 annifa
Post: 51
13/05/2017 3:24 pm  

Ho sentito fa fonti Tesla che ogni SC nuovo costa 1 milione €

a me sembra un po' tanto...boh..


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Newsmodder
Registrato: 4 annifa
Post: 7078
13/05/2017 8:14 pm  

È sempre un'ottima notizia vedere che Tesla è l'UNICA azienda che investe PRIMA della reale esigenza. Stanno mantenendo la parola data e penso che entro il prossimo anno la rete di SC sarà capillare. Speriamo anche nei chademo Enel così da colmare i gap, dove ci fossero


RispostaQuota
(@mario)
Reputable Member Owner
Registrato: 5 annifa
Post: 369
13/05/2017 9:33 pm  

Su chademo Enel credo si possa mettere una pietra sopra, ormai la vicenda è diventata una barzelletta. Io avevo acquistato la Leaf 30 nell'auspicio di avere la famosa rete di ricarica promessa da tempo, ma poi ho capito che non se ne sarebbe fatto nulla.
Ci sarebbe Fastned, unico operatore serio del settore oltre a Tesla. Ma è chiaro che per loro il mercato italiano non presenta alcuna attrattiva.


RispostaQuota
(@lorenzo)
Noble Member Friend
Registrato: 5 annifa
Post: 1216
17/05/2017 10:50 pm  

Ottimo Gennaro grazie della notiziona .......avanti tutta 😄😉


RispostaQuota
(@divh)
Famed Member Admin
Registrato: 5 annifa
Post: 4760
18/05/2017 6:58 am  
Posted by: MaxT

Scusa ma a me non sembra che ci siano SC ogni 160 Km Esempio tra Pescara e Fano ce ne passano circa 240, tra fano e Modena 200, siamo ai limiti di percorrenza di un M3.

Si indica questo valore medio guardando la mappa dei SuC europea.

Comunque ... ai limiti di percorrenza di M3 ? A quali dati ti riferisci? Quelli che abbiamo noi la danno ben oltre i 300 km ... 


RispostaQuota
(@lolli_)
Noble Member Friend
Registrato: 4 annifa
Post: 1622
18/05/2017 5:48 pm  

in risposta a Mario, Fastned per il momento opera solo nei paesi bassi ma sono sicuro che sta lavorando in maniera irrefrenabile per espandersi anche dei paesi limitrofi perchè comunque ha un buon potenziale e sicuramente si sta facendo un bel nome. ho pensato io stesso che può essere interessante iniziare un business basato interamente sulla creazione di stazioni di ricarica in città, appena fuori dall'autostrada e tutto.. ma non in Italia. ora come ora nessuno farebbe un sistema del genere in Italia perchè fallirebbe dopo 1 anno dato che la quantità di EV è ancora troppo bassa. vero è il fatto che se ci sono le infrastrutture il mercato cresce, ma non è sicuramente un'azienda privata a poter fare un tale investimento per poi rientrare dei costi (forse) dopo 10-20 anni. L'unica speranza è che qualche azienda estera che fa questo servizio si espanda talmente tanto da iniziare a mettere colonnine pure in Montenegro e Albania dove probabilmente ci sono solo i nostri enormi vecchi motori termici. così coprirebbe sicuramente anche il punto più remoto dell'Italia Smile


RispostaQuota
Condividi: