Forum


Comprarla o non comprarla questo il dilemma  

Pagina 5 / 5

Post: 79
Registered
(@alexbox)
Trusted Member
Registrato: 2 annifa

@3ndrit

La decisione è presa, credo sia "sbagliata" ( permettimelo ) se priorità è affidabilità ausili alla guida ( autopilot ) come hai detto.
Digressione personale ...ho una Tesla da poco, sono appena rientrato da ferie da Spagna e Francia, fatti 4000km in una decina di giorni.
Sono rimasto davvero meravigliato da Autopilot, da una serenità, sicurezza e comfort incredibili : macini centinaia di chilometri senza accorgertene, portarne il peso e stancarti.
Se prima di fare tutta questa strada pensavo che un buon cruise adattivo fosse più che sufficiente in fondo... ora ho cambiato decisamente idea.
Già sto programmando superviaggi nel we sfruttando questa scoperta!
...

Tesla è avanti agli altri, il software è in continuo miglioramento, pensato per migliore grazie alla connessione con la flotta installata ( se lo sognano altri questa integrazione e volumi di dati, al momento ).
Non basta che "sembra" che funzioni uguale quello di AUDI, è proprio la gestione della situazione limite e circostanza critica che fa tutta la differenza del mondo ( e la differenza tra vita e morte a volte).
Ciò detto quello di AUDI può essere più che sufficiente per te o la differenza non tale da passare a TESLA.

Poi bisogna convenire che se per te non hanno alcun valore questi elementi di un veicolo elettrico:
- impatto ecologico
- risparmio in costi di gestione
- prestazioni da supercar da godersi ogni tanto
- guida manuale semplice con utilizzo di un solo piede

E anche' inutile che ti dica che il viaggio che ho fatto non ha comportato per me il minimo problema con le ricariche ( verissimo peraltro).
E che molte delle tue "paure" sono sovrastimate in realtà ( come quelle di tutti che non hanno mai avuto auto simili ).
Perché la differenza con ICE c'è, occorre pianificare un pochino e un minimo adattarsi.
Un minimo ampiamente compensato dalle prerogative sopra citate.
Se non contano niente è inutile che inventi storie.

Se la decisione non è davvero definitiva ti chiedo, onestamente, di riflettere un attimo e prendere la decisione forse non più "ottimale" per te ma quella più giusta, credo.
Diversamente amen, ci rivedremo in elettrico tra pochi, molto pochi, anni.
Ne sono più che certo.

ciao

Risposta
Post: 1101
Moderator
(@thedream)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Secondo me ha fatto la scelta giusta PER LUI e non credo che per questo dobbiamo "dargli contro"; siamo tutti diversi e ognuno ha dei desideri propri. Personalmente non sono un fan dell'AP di Tesla (come l'ho provato fino a qualche tempo fa), ma mi riservo il diritto di cambiare opinione in futuro, quando grazie agli aggiornamenti diventerà meglio (PER ME, per quello che io desidero faccia o non faccia AP).

Ho avuto modo di provare anche altre auto di svariate marche e riguardo gli ausili di aiuto alla guida sono della stessa opinione. La mia compagna ha una Hyundai i30 con cruise control adattivo e assistente di corsia: l'assistente di corsia lo trovo troppo invasivo e il CC adattivo troppo brusco, esattamente come quelli presenti nel pacchetto AP di Tesla. 

Ripeto, sono considerazioni PERSONALI e non mi permetterei mai di "dar contro" a qualcuno che li utilizza e li trova buoni. È una questione personale di ognuno: cosa cerca e trova (o meno) in questi ausili.

Riguardo l'auto elettrica è la stessa cosa; per me é fantastica, per altri una "merda"; dipende tutto da cosa si cerca in un'auto.

Personalmente trovo che le soste per la ricarica permettono di aumentare la sicurezza sulle strade perché ti obbligano a fare delle pause, dove personalmente ne approfitto per rispondere a SMS, WhatsApp, Telegram e e-mail. Altri preferiscono usare il telefonino mentre guidano (e questo lo rimprovero perché è mancanza di rispetto per gli altri utenti della strada) e fare pause solo dopo 5-6 ore di guida per fare riferimento (e anche questo è rimproverabile perché le reazioni e l'attenzione è risaputo che diminuiscono parecchio se non si fanno pause!). Inoltre PER ME la guida con un solo pedale che quasi tutte le elettriche permettono è molto più rilassante, la certezza che se da fermo premo l'acceleratore l'auto "schizza" nelle partenze mi dà più sicurezza alle intersezioni quando devo immergermi nel traffico. L'assenza di rumore, vibrazioni e cambi marcia PER ME sono ormai divenuti una cosa irrinunciabile (già 20 anni fa avevo provato questa "pace" guidando la Peugeot 106 elettrica), quindi PER ME auto elettrica per sempre!

Conclusione: ognuno è diverso e cerca nell'auto cose diverse, per cui a ognuno la sua auto! E tutti felici e contenti..  🙂  o come dice TeslaTaxi: -"Tutti bene grazie" 😉 

Risposta
2 Risposte
Registered
(@alexbox)
Registrato: 2 annifa

Trusted Member
Post: 79

@thedream

Certamente, ci mancherebbe altro.
Credo solo che si sottostimi il reale valore attuale e potenziale di Autopilot Tesla, la differenza che può fare ( visto che nel suo caso è prioritaria ) e che si sovrastimi troppo il disagio da ricarica ( normale per chi arriva nuovo ).
Detto ciò, liberi tutti !!!

Tuttavia pur essendo una scelta personale non è un opinione soggettiva che si acquisti con Tesla un auto a ridotto impatto ambientale rispetto alla concorrenza e che ce ne sia un gran bisogno di dare un accellerata globale in tale senso.
Poi aspettiamo pure che la superiorità della trazione elettrica diventi manifesta,  incontestabile e priva di qualsiasi "contro" ( qualche anno ) prima di pensare ad opzione elettrica.
Se lo si fa prima eliminando paure, pregiudizi e con un minimo adattamento, direi meglio. Molto meglio.

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1101

@alexbox

D'accordo con te riguardo l'impatto ambientale, soprattutto locale. 

Tanti scrivono che per costruire e distruggere le batterie si inquina di più.. forse, questo io non lo so di certo. Quello che però so di sicuro è che le auto tradizionali inquinano proprio lì dove passano, ad altezza bambino! 

Se poi pensassimo anche al fatto che se l'auto elettrica viene caricata da fonti rinnovabili, ecco che l'inquinamento resta circoscritto alla produzione dell'auto e relativa batteria. Una volta prodotta può essere usata senza ulteriore impatto ambientale, cosa non possibile con un'auto tradizionale che per sua natura, oltre all'iniziale impatto ambientale per la produzione, continuerà ad inquinare finché verrà usata. E qui dovremmo metterci anche tutti gli effetti collaterali quali la produzione e lo smaltimento dell'olio motore, dei filtri e della polvere delle pastiglie freni (che vengono usati molto di più).

Non ricordo più dove avevo letto che l'impatto ambientale dovuto alla produzione di una Tesla è uguale a quello di un'auto tradizionale che ha percorso 200'000 km. Prendiamo per buoni questi dati e facciamoci una breve riflessione: chi usa la Tesla come me (40'000 km annui) dopo 5 anni va a zero.. tenendo conto che almeno fino a 8 anni (garanzia motori e batteria) l'auto la tengo, ecco che percorrerò almeno 120'000 km a impatto zero! Questo è da prendere in considerazione. 

E se avessi la fortuna di arrivare ai 434'270 km percorsi come con la mia vecchia BMW.. ecco che le cose cambierebbero ancor di più.. in favore della mobilità elettrica! Ma credo di andare un po' troppo OT.. 

Risposta
Post: 263
Registered
(@berpaniz)
Reputable Member
Registrato: 1 annofa

Il confronto fra auto andrebbe fatto ad armi pari cioè  a parità di esborso considerando il prezzo di acquisto e attualizzando le spese di gestione applicando un tasso di interesse.

Ma il confronto è tra la MS e la Q8 3.0 TDI 286CV tiptronic è corretto? Perché come costo di acquisto siamo li, ma poi sulla Q8 hai bollo e superbollo più costi di rifornimento. Poi anche la curva di svalutazione mi sembra leggermente diversa con una maggior tenuta della MS probabilmente anche per  il fatto che non paga bollo e superbollo.Forse mi sbaglio.

Poi bisogna vedere nei prossimi anni, potrebbero arrivare nuove tassazioni penalizzanti per le ICE che sono già in circolazione  più di quanto si possa preventivare adesso.

Viceversa per le EV è da mettere nel conto, nel futuro,  un aumento delle stazioni di ricarica e della velocità di rifornimento

Quindi tutto sommato una Q8 costa di più di una MS ed è giusto che qualità degli interni sia superiore

Poi per la praticità di rifornimento,  in effetti nel tempo di sosta durante il rifornimento elettrico, con un portatile si può rispondere a delle e-mail si può svolgere un po di lavoro che altrimenti andrebbe fatto alla sera quando si rientra in ufficio prima di andare a casa.

Allego questa intervista di un signore simpaticissimo.

 

Risposta
Post: 1101
Moderator
(@thedream)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Simpaticissimo sia il video che il personaggio: un GRANDE! Ma proprio grande questo Francesco: a 79 anni (77 visto che l'ha ricevuta a fine 2016) si è adattato all'elettrico e ora non potrebbe più immaginare di tornare alle ICE!

Tanti più giovani di lui dovrebbero provare ad essere flessibili come lui..

Il problema secondo me è educativo. Da piccoli queste persone dicevano: -"Non mi piace!" prima ancora di provare un nuovo cibo.. e i genitori non li hanno obbligati a PROVARE il cibo prima di disprezzarlo. Da grandi, tutto ciò che non è convenzionale, riceve un "Non mi piace", con un pacco di scuse campate in aria..

Meditate gente, meditate..

Risposta
6 Risposte
Registered
(@berpaniz)
Registrato: 1 annofa

Reputable Member
Post: 263

@thedream

Ci sono delle persone che nonostante l' età hanno ancora l'entusiasmo e voglia di imparare di una persona giovane, ho un conoscente che a 75 anni non aveva mai avuto un PC, non aveva mai usato Internet e aveva un cellulare vecchio  modello in cui poteva solo telefonare, insomma come fosse stato un uomo primitivo,bene dopo meno di un anno tra aiuto nipoti e corsi fatti dal Comune. Adesso fa tutto, Facebook, compra su Amazon, chatta, ha disdetto la linea fissa e usa cellulare via Wifi domestica, si informa su agricoltura e salute, si prenota le visite mediche, l medicine , le vacanze sempre con internet, son rimasto veramente sorpreso, e non sapeva nulla, una vita passata a fare il saldatore e carpentiere.

 

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1801

@thedream

a me hanno obbligato a mangiare il cibo che non volevo e a provarlo, così ora ho la repulsione per un sacco di cibo che non vuole andarmi giu, non paragonerei le due cose

il problema è che la gente è stupida e non sa farsi due conti, non sa andare a fondo e cerca sempre la via più facile

la via più facile è continuare a fare quello che si è sempre fatto, e quindi è quello che la gente fa

la via più facile è pagare a rate qualsiasi cosa perchè non devi accumulare per del tempo per poter acquistare, guardacaso poi non hai i soldi per accumulare perchè devi pagare le rate, e stai pagando tutto di più, ma è più facile e quindi si fa così

il costo totale del possesso è qualcosa di incomprensibile ai più, ho spiegato a più persone quanto costa realmente la model 3, visto che erano interessati all'acquisto,dopo un po' vengono a dirti che ci hanno riflettuto e che costa troppo,gli ho rifatto i conti e hanno ri-concordato nuovamente con me, ma sono certo che dopo 10 minuti se ne sono già dimenticati, solo alcuni ci stanno riflettendo e facendo i calcoli sul serio, perchè non è così che pensiamo, non è così che ragioniamo perchè è più complicato, perchè devi pensarci su seriamente, perchè se i soldi scompaiono un po' alla volta non te ne accorgi così tanto come quando scompaiono di botto e allora si procede con l'alternativa

non è questione di non voler provare, è questione di non volerci pensare perchè pensare prevede di usare la testa, di documentarsi e di non prendere per buona ogni cialtroneria che leggi in giro, in sostanza ci vuole un po' di sforzo, e lo sforzo è una cosa brutta e cattiva, in particolare se uno ha già tanti problemi con il lavoro, con i bambini etc

e qui non si tratta solo di convenienza di ricarica, di esigenze di mobilità, di costo totale etc, perchè altrimenti vedremmo un sacco di impianti fotovoltaici in giro, ma io ne vedo ancora pochissimi.

mio zio ( che abita sotto di me ) ha messo il mio stesso impianto fotovoltaico, si era convinto dei calcoli etc, poi mi ha detto che ora che ce l'ha non è soddisfatto perchè non è conveniente, gli ho fatto i conti con i suoi dati alla mano, gli ho mostrato come anche solo i rimborsi del gse ripagano già tutto senza nemmeno considerare l'autoconsumo, e nonostante questo borbotta e ancora non è convinto.

stando così le premesse... non mi stupisco più di nulla

poi c'è chi ci pensa e ha le sue buone ragioni per decidere altrimenti, perchè alla fine se uno ha i soldi può anche decidere che le finiture e gli interni siano più importanti delle altre qualità dell'auto, anche se gli costa molto di più, alla fine perchè no? è questo che lo rende più felice e soddisfatto e quindi è giusto che scelga l'auto che vuole

ma almeno ci ha pensato

si è informato

ci ha ragionato.

è una cosa da apprezzare

Risposta
Registered
(@berpaniz)
Registrato: 1 annofa

Reputable Member
Post: 263

@cronos

Si ti fanno il pelo sull'uovo, ma poi magari vieni a scoprire che hanno fatto per conto loro scelte sbagliate e ci hanno smenato migliaia di euro se non decine di miglia e non ti dico niente, secondo loro invece quelle scelte  vanno bene.

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1801

@berpaniz

ci sta, nel senso che ognuno fa i suoi errori, fin tanto che è cosciente di averli fatti non vedo il problema

io spero che quando mi fanno il pelo sull'uovo lo facciano per capire meglio le cose non per criticare per il gusto di farlo, sono un po' troppo ottimista temo, ma preferisco vederla così 😀

il punto è che non essendo stata la mia una scelta d'impulso l'ho ragionata a fondo, quindi non temo domande e non mi trovo nell'imbarazzante situazione di dover giustificare qualcosa di ingiustificabile.. tanto più che in genere quando si iniziano a fare quattro somme quelli che volevano solo criticare si perdono e quindi la cosa si chiude lì

Risposta
Registered
(@berpaniz)
Registrato: 1 annofa

Reputable Member
Post: 263

@cronos

Ah be ci sono anche dei casi che uno non è neanche cosciente di averli fatti gli errori e vive in una sorte di beatitudine.

Altri ancora pur rendendosi conto di stare male per le scelte fatte , hanno la sindrome di pollyanna e sono contenti lo stesso.

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 2 annifa

Noble Member
Post: 1101

@cronos

Ho preso l'esempio dei bambini e il cibo, ma in sostanza è il discorso che fai tu: l'abitudine e l'avversione al cambiamento.

BTW: io non ho mai obbligato mia figlia a mangiare cibi che non le piacevano, ma le ho sempre detto di provarli prima di dire che non le piacciono, di non partire con preconcetti. Questo si applica in qualsiasi campo.

E mi dispiace che ti abbiano obbligato a mangiare cose che non ti piacciono; così facendo si ottiene l'effetto contrario. Se una persona non decide autonomamente, criticherà sempre la scelta (vedi l'esempio di tuo zio con il fotovoltaico).

Risposta
Pagina 5 / 5
Share:
Violet
Default
Pear
Black Emo
{violet}:grinning:
{violet}:wink:
{violet}:face:
{violet}:inlove:
{violet}:sweaty:
{violet}:surprised:
{violet}:lovekiss:
{violet}:laugh:
{violet}:formalsmile:
{violet}:displeased:
{violet}:cool:
{violet}:resent:
{violet}:nerd:
{violet}:screaming:
{violet}:amazed:
{violet}:sad:
{violet}:deceitful:
{violet}:starryeyes:
{violet}:evil:
{violet}:shocked:
{violet}:tears:
{violet}:sulky:
{violet}:smile:
{violet}:vomited:
{violet}:hi:
{violet}:afraid:
{violet}:crazy:
{violet}:rabid:
{violet}:fighting:
{violet}:nonoise:
{violet}:blushed:
{violet}:idontknow:
{violet}:scared:
{violet}:razz:
{violet}:kiss:
{violet}:eat:
{violet}:shutmouth:
{violet}:gape:
{violet}:suspicious:
{violet}:laughingoutloud:
{violet}:bruise:
{violet}:crying:
{violet}:pray:
{violet}:serious:
{violet}:excitement:
:)
:d
:wink:
:mrgreen:
:neutral:
:twisted:
:arrow:
:shock:
:???:
:cool:
:evil:
:oops:
:razz:
:roll:
:cry:
:eek:
:lol:
:mad:
:sad:
:!:
:?:
:idea:
:hmm:
:beg:
:whew:
:chuckle:
:silly:
:envy:
:shutmouth:
{pear}:happy:
{pear}:smile:
{pear}:laugh:
{pear}:laughingoutloud:
{pear}:crying:
{pear}:exhausted:
{pear}:nerd:
{pear}:surprised:
{pear}:veryhungry:
{pear}:wink:
{blackemo}:laughtertotears:
{blackemo}:gift:
{blackemo}:love:
{blackemo}:inlove:
{blackemo}:shamefaced:
{blackemo}:heart:
{blackemo}:crazy:
{blackemo}:anguished:
{blackemo}:bruise:
{blackemo}:easymoney:
{blackemo}:exhausted:
{blackemo}:vampire:
{blackemo}:shutmouth:
{blackemo}:wink:
{blackemo}:carnival:
{blackemo}:flowers:
{blackemo}:hotdrink:
{blackemo}:party: