Forum


Impianto frenante M...
 
Notifiche
Cancella tutti

Impianto frenante M3

Pagina 2 / 2

 gEnE
(@gene)
Noble Member Friend
Registrato: 5 annifa
Post: 1456
 

@3andrea

L'unico modo per avere la frenata rigenerativa non limitata sin dalla partenza è preriscaldare le batterie una mezz'ora almeno. Però se lo fai non collegato alla presa, sappi che ti limerà qualche punto percentuale di autonomia.


RispostaQuota
 Ste
(@ste)
Noble Member Admin
Registrato: 4 annifa
Post: 1720
 

Come ti è già stato ottimamente spiegato, la massa delle vetture che hai avuto è decisamente inferiore a quella della Model 3. Rispetto alla Mini ad esempio, il tuo fulmine elettrico ha una massa del 50% maggiore. Significa ben il 50% in più di energia cinetica da fare smaltire all'impianto frenante, visto che cresce in funzione lineare con la massa.

Io capisco che la Model 3 in alcuni aspetti possa essere un po' più pacioccosa delle pompate piccole teutoniche che hai avuto, anche se sono abbastanza sicuro che in quanto a efficacia, trazione, prontezza, feeling di guida Tesla possa dare del filo da torcere alle altre.

Ti invito, in ogni caso, a prendere in considerazione un cambio di paradigma. A me ad esempio piace la guida sportiva, tanto. Ma con le Tesla che ho avuto ho imparato a godermi la strada in modo diverso, guidando sempre in totale sicurezza e applicando i principi del defensive driving. In 5 anni non ho praticamente mai sfruttato i freni al limite, mai. Mai sentiti come un collo di bottiglia, e fidati che la mia Model X aveva una massa mostruosamente superiore alla tua. Quello che alla fine veramente resta impresso delle Tesla è che i freni sono un accessorio marginale, non li usi praticamente mai.

E non pensare che io vada sempre e solo a spasso, nelle condizioni giuste ovvero stradine di montagna deserte dove si può correre un po' in sicurezza e rispettando i limiti, i miei bisonti elettrici hanno letteralmente volato, così bene da generare una lotta tra la gnosi delle leggi della fisica, e l'incredulità 😉


RispostaQuota
(@pontamarco)
Noble Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 1576
 

Faccio una premessa sperando di tranquillizzare tutti:

Gli impianti frenanti di qualsiasi mezzo preposto ad immatricolazione stradale DEVONO sopperire a dei ben precisi e severissimi standard di sicurezza, se non lo fa, il mezzo non può essere omologato.

Detto questo spiegarvi quali siano tutti i parametri in gioco (massa, velocità, distribuzioni dei pesi, tipologia di utilizzo, rigidezza delle sospensioni, pneumatici....), come vengono calcolate le prestazioni e come tali prestazioni debbano essere presentate all'ente di omologazione (il TÜV per l'Europa) inclusi i test fisici di verifica è, quantomeno, MOLTO complicato e parecchio lungo.

Di una cosa posso assicuravi (se vi fidate di me): TUTTI i costruttori di auto di serie (escludiamo quindi supercar e preparazioni speciali) tendono a soddisfare ma a non superare le richieste di omologazione, questo per ovvi motivi di economia di scala.

Alla fine, a parità di prestazioni e configurazione del veicolo, non sussistono differenze apprezzabili in quanto spazi di frenata e sicurezza fra una casa automobilistica o un'altra.

Ovvio che le "sensazioni" vengono accentuate da molti fattori che non sono esattamente legati all'impianto frenante (vedi sospensioni e distribuzione dei carichi fra i parametri più importanti), ma sempre di sensazioni parliamo:

      Le vostre Tesla sono sicure tanto quanto le altre di pari prestazioni

Per chiudere:

Se modificate in maniera "pesante" il vostro impianto frenante, o passate da una ri-omologazione o, non solo perdete la garanzia, ma rischiate pure una bella denuncia e sequestro dell'auto in caso d'incidente, ergo: lasciate perdere


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 
Postato da: @3andrea

ora, è vero che la macchina pesa meno della LR, però quest'ultima ha due motori: la rigenerativa funziona su entrambi oppure solo su un asse come per la SR+ ?

La rigenerativa agisce su entrambi i motori, ma la limitazione del freddo e' data dalla batteria quindi tecnicamente non c'e' differenza.


RispostaQuota
(@pontamarco)
Noble Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 1576
 

Dimenticavo, per completezza d'informazione: sia calcoli che omologazione devono essere fatti ESCLUDENDO i sistemi addizionali non direttamente collegati meccanicamente alla ruota (quindi niente freno motore e, per "noi", niente rigenerativa).


RispostaQuota
(@limus)
Active Member Registered
Registrato: 5 mesifa
Post: 13
Topic starter  

@ste

grazie per lo schemino sul peso delle auto.. molto utile.. 😉

concordo che come feeling di guida la M3 non ha nulla a che invidiare alle sportive teutoniche.. anzi.. come dici tu, con la tesla apprezzi molto di più anche un'andatura tranquilla vista la fluidità di erogazione del motore elettrico..

in questo momento, infatti, non rimpiango le mie vecchie tedeschine (dalle quali mi prenderei solo un po' di qualità costruttiva in più e una frenata da auto sportiva).


RispostaQuota
(@mxdamage)
Eminent Member Registered
Registrato: 4 mesifa
Post: 48
 

Riprendo la questione freni, ed in particolare l'impianto della M3P. Ci sono pareri diametralmente opposti dai tester in rete... es. Ema dice che sono penosi, altri tester li valutano molto positivamente. Voi che ne dite? Di certo non la porterei mai all'A1 ring


RispostaQuota
(@devix)
Illustrious Member Paladino
Registrato: 4 annifa
Post: 8864
 

Come ho già avuto modo di dire, frenare con una Tesla, in un uso normale, è una pratica decisamente rara quindi non capisco tutti questi dubbi sui freni. Ema prova le macchine appositamente su un percorso in discesa tirandogli il collo quindi è un caso limite, come sarebbe un caso limite portarla in pista. Così comunque anche se ci portate una BMW serie 3 con freni stradali.

Tra l'altro, nel 2019 mi è capitato di essere presente a una giornata in pista con 3 Model 3 (2 LR e una P). Non so se conoscete Kyle, quello che fa le prove per InsideEV USA (quello che drifta con qualsiasi cosa, OutOf Specs su YouTube). Ho girato con lui e non ha ravvisato problemi con i freni neanche in quell'uso.

Poi ragazzi, se siete dei fenomeni alla Colin McRae è tutta un'altra storia Laugh  


RispostaQuota
(@felice)
Reputable Member Friend
Registrato: 4 annifa
Post: 299
 

Come già ho scritto qui io li trovo appena sufficienti.
Alcune volte in autostrada, con la pioggia mi sono ritrovato a dover frenare improvvisamente e hanno dimostrato un brevissimo ma pericoloso momento di "assenza" iniziale. Quella frazione di secondo che in certe condizioni possono fare la differenza tra incidente e salvezza tanto che avevo dubitato della presenza della funzione "disk wiper" (e invece a quanto pare c'è)
Altra condizione è stata una scampagnata "allegra" con un gruppo di appassionati sui colli veronesi. Non certo un utilizzo normale ma nemmeno estremo. Qui i freni si sono "cotti", ormai rovinati paurosamente, i dischi sono rigati ed è evidente che il punto di contatto tra pastiglia e freno è ridotta di almeno il 20%.
Insomma, quell'impianto potrebbe andar bene su una SR+, non su di una P!

Non appena passa la stagione delle strade "salate" monterò un upgrade con il kit della MPP e pastiglie UP


RispostaQuota
(@mxdamage)
Eminent Member Registered
Registrato: 4 mesifa
Post: 48
 

@felice posso chiederti in che modo guidi la tua M3? Voglio dire, non riesco a capire questi pareri totalmente discordanti. Può essere che come ci ha abituato tesla per altri comportamenti anche i freni siano stati oggiornati senza alcuna comunicazione ufficiale? Forse tu come altri avete una guida molto più sportiva di alcuni e mettete in crisi spesso i vostri impianti? Personalmente non sono un pilota ma scegliendo una P mi piacerebbe avere un senso di sicurezza che credo, da quanto affermi, manchi proprio....

 


RispostaQuota
Pagina 2 / 2
Condividi: