Forum


ZF ProAI
 

ZF ProAI  

Pagina 1 / 2

Post: 728
Owner
(@thedream)
Honorable Member
Registrato: 2 annifa

ZF introduce un nuovo sistema per la guida autonoma con tecnologia di Xilinx.

Xilinx é un produttore di semiconduttori e CPLD (Complex Programmable Logic Device) in particolare, che nei decenni scorsi ha permesso agli sviluppatori di utilizzare i chip prodotti con la loro tecnologia per sviluppare sistemi sempre più versatili e veloci in poco spazio. Questa fascia di mercato della microelettronica é finora stata contesa principalmente fra due concorrenti: Xilinx e Altera. 

Per i non addetti ai lavori, tutti sanno cosa fa un microprocessore (quello che fa funzionare i computer per intenderci): Il microprocessore é un pezzo di silicio che contiene al suo interno centinaia di migliaia di transistor. Come per le CPLD, anche questo mercato é principalmente diviso fra Intel e AMD.

Una volta c'erano computer con delle schede grandissime con su delle valvole termoioniche, poi sostituite dai transistor (un pezzetto di silicio) che facevano semplici calcoli (tipo calcolatrice); in seguito si sono integrati più transistor su un unico pezzo di silicio (guarda caso prendono il nome di circuiti integrati) in modo da semplificare e rimpicciolire le schede rendendole al contempo più performanti. Questo ha permesso la realizzazione dei primi PC (Personalmente Computer): apple, IBM, olivetti, sinclair, commodore, ...

Da decenni ci sono sul mercato circuiti integrati sempre più complessi, che su un pezzetto di silicio raggruppano svariate centinaia di migliaia di transistor. Siccome le funzioni da far fare ai circuiti elettronici sono svariate e sempre più complesse si sono voluti sviluppare dei circuiti integrati "universali", cioé che potessero essere configurabili a piacimento dagli sviluppatori per realizzare (con lo stesso circuito integrato, chiamiamolo "chip") delle funzioni anche molto diverse una dall'altra.

Il mercato si é quindi sviluppato portando da un lato i microprocessori (che si trovano sulle schede dei sistemi programmabili e che per funzionare eseguono quindi un software) e dall'altro le CPLD, che sono "programmate" una volta e poi svolgono le funzioni di una scheda elettronica complessa (hardware). In generale le funzionalità in hardware sono più rapide ed efficienti, oltre che affidabili.

Sempre più spesso oggi si tende a inserire uno o più processori all'interno delle CPLD in modo da "unire" questi due mondi. 

Oggi tanto si parla di guida autonoma e gli approcci sono di svariati tipi: Tesla ha dapprima utilizzato l'approccio informatico (software su un processore) e questo è quello che si trova sulle nostre auto. L'attuale sistema (AP2) é basato su processori NVIDIA (produttore di processori, forti soprattutto per la grafica), ma attualmente Tesla sta sviluppando con AMD (produttore di microcontrollori, microprocessori con periferiche integrate) un chip in grado di calcolare molto più velocemente quanto serve per la guida autonoma (AP3) perché appunto parecchie funzonalità saranno direttamente implementate in hardware (oltre a quelle software, gestite dal processore).

Xilinx ha già sviluppato la sua versione di questo e viene commercializzata da ZF (notoriamente conosciuta come produttore di cambi automatici).

Detto tutto questo, il mio ragionamento é stato: "ma che si immischia a fare la ZF con la guida autonoma?" e poi -forse- ho trovato la risposta: con i veicoli elettrici i cambi non servono più, quindi stanno cercando altri "sbocchi".. segno che la svolta in atto (ICE -> EV) sembra veramente inarrestabile, indipendentemente dal fatto che i produttori di veicoli stanno facendo con gli ICE. Io lo definirei "accanimento terapeutico": le ICE sono già morte, ma per il momento le tengono ancora in vita...

P.S: ho volutamente cercato di semplificare al massimo le cose con l'idea di raggiungere tutti, anche i meno "tecnologici", in modo da poter capire quello che sta "dietro" il concetto di "guida autonoma".

La tecnologia di Xilinx è stata selezionata per le soluzioni di guida autonoma ZF ProAI

6 Replies
1 Risposta
Registered
(@alfio62)
Registrato: 10 mesifa

Eminent Member
Post: 44

Ottimo contributo! 

Risposta
Post: 1597
Moderator
(@teslateo)
Noble Member
Registrato: 2 annifa

Grande contributo, Grazie davvero!

Risposta
Post: 95
Registered
(@glide)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

The dream, sono d'accordo al 100% il tuo discorso non fa una piega.

Risposta
Post: 3322
Moderator
(@scanred_x)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

"ma che si immischia a fare la ZF con la guida autonoma?" e poi - forse - ho trovato la risposta: con i veicoli elettrici i cambi non servono più, quindi stanno cercando altri "sbocchi"..

CONDIVIDO in pieno !

Grazie

Scan

Risposta
Post: 3447
The President
(@divh)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

Bell'articolo Thedream

Zf, ma anche Brembo ed altri ... con la riconversione dell'automotive si devono "reinventare" preparandosi a quello che "verrà" ... pena chiusura 😉

Risposta
Pagina 1 / 2
Share: