Forum


Notifications
Clear all

Powerwall e Zappi - come configurarli ?  

Pagina 1 / 4

Post: 80
Registered
(@alexbox)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

Qualcuno ha già installato con successo entrambi questi prodotti e mi può dare indicazione sulla configurazione ottimale ?
I tecnici che sono già venuti da me un paio di volte navigano a vista e io non ho molto chiaro come concretamente questa integrazione dovrebbe funzionare.
Zappi ha installati tre sensori amperometrici
- uno su uscita inverter fotovoltaico (CT Type Generation Only )
- uno per rete (CT Type Grid )
- uno su uscita inverter Powerwall (CT Type AC Battery)
Nelle opzioni di Zappi si può impostare in Supply Grid 
- Avoid Drain
- Avoid Charge ( al momento è impostato questo ).
- Avoid Both

I vorrei questo :
- Con PowerWall avere evidenza dei consumi dello Zappi.
Quindi che energia prodotta da fotovoltaico e consumata da rete sia monitorata con sua app e che non sia nascosta. Nella prima installazione di Zappi, sostanzialmente andava sempre con energia fornita dalla rete e il Pw2 non si accorgeva neanche di questa richiesta di energia da Zappi. In effetti non credevo neanche fosse possibile questa cosa, e non la capisco.
- Con Zappi vorrei che monitorando fotovoltaico adeguasse la potenza di ricarica in funziona della produzione, che quando in ogni caso deve chiedere potenza extra venga erogata dal PowerWall se batteria è carica, altrimenti dalla rete, come succede per qualsiasi altro apparecchio di casa.

Grazie mille

51 Replies
Post: 80
Registered
(@alexbox)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

Ok risolto tutto, lascio commento nel caso qualcuno ci sbattesse la testa e volesse aiuto.

Non c'è niente di particolare da fare. 
Il Powerwall deve avere il sensore impostato su "Sito" ( che è opzione predefinita ) e non su "Carico".
Zappi ci vogliono installati i 3 sensori amperometrici ( via cavo ne supporta 2 quindi il terzo deve essere fornito tramite dispositivo Harvi che si collega via radio a Zappi ).
Dispositivo Hub ( sempre collegato via radio a Zappi ) serve invece per la gestione remota con App ( vedi allegato ) e aggiornamento sw automatico Zappi ( che sono piuttosto frequenti ).

Il sistema è davvero notevole.
Allego anche ultima versione del manuale zappi che potrebbe servire anche solo per farsi un idea del funzionamento ed opzioni.

Risposta
Post: 1149
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

Molto interessante e grazie per aver condiviso. Praticamente riprende l'interfaccia dell'app Powerwall e aggiunge l'auto separandola dai carichi domestici. Le prime due pinze amperometriche le avrai messe insieme alle pinze di consumo e produzione del PW2, mentre la terza suppongo che serva a misurare gli assorbimenti dell'auto in carica.

Immagino che ci sia anche una visualizzazione dello storico dei flussi energetici (giorno, mese, anno...); sarà interessante vedere se e di quanto i dati PW2 e Zappi divergeranno.

Risposta
3 Risposte
Registered
(@alexbox)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 80

@alexxx

In realtà no, le pinze dello Zappi sono messe 
(CT Type Grid ) : sulla rete  
(CT Type Generation Only ) : uscita inverter fotofolvatico
Esattamente come PW2 quindi

più 
(CT Type AC Battery) : uscita inverter PW2 
Circa assorbimenti auto in carica sono noti allo Zappi e non occorre gestirla ( o meglio c'è una CT Internal ).
In questo modo lo zappi sa tutto e si adegua di conseguenza in funzione della configurazione adottata ( Avoid Carge,Drain, Both ).

Risposta
Moderator
(@alexxx)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1149

@alexbox

Corretto, per Zappi l'elemento estraneo da riconoscere è il PW2. A questo punto mi chiedo: per l'app Powerwall l'auto in carica figura come un carico domestico? (Io ho il PW2 ma non l'auto elettrica)

Risposta
Registered
(@alexbox)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 80

@alexxx

Esatto

Risposta
Post: 64
Registered
(@franzbrandi)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

Scusate, torno a questo topic perché ho appena finito di installare la Zappi2 nel mio impianto domestico, ove ora coesiste con una Powerwall2 preesistente che avevo messo assieme all'impianto fotovoltaico.

Zappi (prodotto eccellente, davvero) riesce a gestire le modalità "eco" ed "eco+" e cioè ad acquisire il surplus energetico del fotovoltaico (nonché a caricare in fast alla massima potenza realmente disponibile a casa senza farti mai saltare il contatore) con una sola CT clamp: quella che va messa sulla rete.

Nel caso di coesistenza di una Powerwall 2 serve una seconda pinza amperometrica poiché sia la PW2 che la Zappi "competono" per accaparrarsi il surplus di energia proveniente dal fotovoltaico, con la seconda pinza la Zappi rileva l'energia deviata alla PW2 e di conseguenza può essere impostata (con l'impostazione "avoid charge") per avere priorità sulla PW2 stessa, in modo che il surplus, quando c'è e l'auto è attaccata, se lo becca lei (dare priorità alla Zappi ha senso, perché è inefficiente far andare prima la corrente nella PW2, e poi mandare la corrente nella macchina, dato che viene persa efficienza ad ogni passaggio nei relativi inverter).

Ora, come riportato nel manuale, l'ulteriore terza CT clamp è solo opzionale e da usare solo se si desidera avere un monitoraggio via app/display di Zappi della generazione del fotovoltaico ed un preciso monitoraggio del carico delle altre utenze domestiche.

In realtà questa funzione è già integrata con la Powerwall2, quindi non l'ho messa anche per evitare un aggravio dei costi legato ad un'altra CT clamp e pure di Harvi (come detto, la Zappi monofase ha solo due ingressi CT, il terzo bisogna acquisirlo in wireless con il dispositivo Harvi, appunto).

Chiaro che con l'app di Zappi non vedo la produzione fotovoltaica. Ma il funzionamento della wallbox, con due o tre clamp, non cambia.

PS: parrebbe ci sia un problema di compatibilità tra la modalità Eco+ e la model3. Da quel che ho capito se la carica si arresta e la macchina va in sleep, la carica non riparte se torna ad esserci un surplus. Quelli di Zappi dicono che la cosa non dipende da loro ma potrebbe essere risolta con un aggiornamento di Tesla.
Ad ogni modo nessun problema per le altre modalità (Fast ed Eco).

Risposta
Post: 64
Registered
(@franzbrandi)
Trusted Member
Registrato: 3 annifa

Per meglio spiegare il post precedente, aggiungo alcuni screenshot, relativi al funzionamento di Zappi con due clamp, ovvero per mostrare come funziona normalmente pur "ignorando" la produzione del fotovoltaico.

Per tutti gli screenshot a seguire, la carica era stata impostata sul programma "eco". Nel programma eco, 1,3 kW vengono sempre diretti verso l'auto, a prescindere dalla provenienza (rete o microgenerazione rinnovabile), l'ulteriore surplus fino a max 7 kW viene prelevato dal surplus fotovoltaico.

 

Primo caso: assenza di sole e Powerwall2 scarica.

La Zappi, come da programma eco, sta dedicando 1,3 kW all'auto, la CT clamp di rete rileva un prelievo da contatore di 1,6 kW, deduce quindi, con una semplice differenza, che la casa stia impiegando una potenza di 0,3 kW (è vero, è lo stesso valore che mi dà l'app della powerwall).

 

 

Secondo caso: un po' di sole, Powerwall2 scarica.

mattino, il solare comincia a produrre (poco, è nuvoloso) come si vede dall'app di Tesla, in questo caso ad una potenza di 1,5 kW. L'app di Tesla mostra anche che tutti i 1,5 kW sono riversati alle utenze domestiche: non sa che tra queste c'è la Zappi, che sta "magicamente" bilanciando il carico in modo da non prelevare alcunché dalla rete e da non riversare nulla nella batteria benché questa sia scarica.

 

L'app Zappi si accorge che c'è un surplus (sta prelevando, ma dalla pinza di rete non rileva alcun prelievo). Non sa dire da dove proviene questo surplus (non ha la pinza amperometrica sul solare), per cui, a differenza che per l'app di tesla, può solo mostrare che Zappi sta impiegando 1,3 kW e che non c'è, appunto, alcun prelievo dalla rete. Chiaro che a questo punto non sa più dire quanto assorbe la casa, dato che sa solo che c'è energia "in eccesso". Essendo stata impostata per avere priorità sulla Powerwall, sta acquisendo tutto il surplus che c'è, fino all'ultimo kW e bilanciandosi in maniera continua col variare della luminosità esterna, senza far finire nulla sulla Powerwall (non mostrando, pertanto, alcun flusso verso la batteria, come peraltro già mostrato dall'app di Tesla)

 

 

Terzo caso: carica terminata, c'è ancora sole.

La carica dell'auto è terminata: la Powerwall è libera quindi di acquisire il surplus. A questo punto l'app Tesla mostra che la casa sta impiegando 0,2 kW, il surplus ora è infatti diretto verso la Powerwall, come da previsione.

 

L'app di Zappi mostra che la carica è terminata. Si accorge che c'è un flusso diretto verso la batteria (grazie alla CT clamp), ma non sa da dove proviene: sa solo che non proviene dalla rete. Non potendo sapere l'entità del surplus (data l'assenza della pinza sul solare) non può fare la differenza per capire quanto sta assorbendo il resto della casa.

 

 

Questo per mostrare quindi che la terza clamp serve per avere un monitoraggio completo dell'impianto domestico da parte di Zappi, ma non è fondamentale per il suo funzionamento (che è comunque grandioso); tramite app resta la possibilità di impostare la modalità di funzionamento (fast, eco, eco+) e di programmare i "boost", esattamente come è possibile farlo tramite il display di Zappi stessa.

Risposta
11 Risposte
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

@franzbrandi

ciao tutti scrivo per la prima volta sul forum che trovo ricco di info e suggerimenti preziosi!!! non da ultimo qs post che mi ha convito, semmai ce ne fosse stato bisogno, di acquistare ed installare Zappi. Anche io come @franzbrandi ho un FV un PW2 una zappi .... purtroppo non ancora una Tesla Cry   ma a moglie ha una Zoe. Sto cercando di configurare zappi proprio come ha fatto @franzbrandi ma ho qualche difficoltà ...

Dunque ho due CT_clamp: CT1 sul FV e CT2 sul GriD e cosí configurati

 

Ho configurato Supply Grid cosí

e non ho cambiato null'altro.

Ho fatto una prova con zero o quasi produzione FV e PW2 carica ed impostato la carica ad Eco+

ecco app PW2 e Zappi

 

 

 

come vedete icona della batteria in zappi non c'è

cosa manca da definire o cosa andrebbe cambiato?

CT1 deve essere sul inveter della PW2? oppure da qualche altra parte?

grazie a chi mi potrá aiutare.

 

Risposta
Moderator
(@zizio82)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 2192

@pes65

Ciao, che ne dici di presentarti nell'apposita sezione e dirci qualcosa in + su di te come da regolamento?

Ciao!

 

Risposta
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

@zizio82

OPS

che maleducato!!! scusatemi, la fretta di sistemare Zappi mi ha fatto scordare la buona educazione. Chiedo venia! Sweaty  

scusate, fatto!!! Wink  

 

Risposta
Registered
(@franzbrandi)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 64

@pes65

come specificato l'ideale con FV dotato di accumulo Powerwall2 è avere tre pinze amperometriche (di conseguenza, anche un harvi).

Tuttavia come specificato sul manuale d'istruzioni Zappi può funzionare, con quella configurazione, anche con solo due pinze ma mentre la prima pinza amperometrica va messa sul cavo di fase in uscita dal contatore (grid) con freccia in direzione dell'impianto di casa, come probabilmente hai fatto, l'altra va messa sul cavo fase della Powerwall2 (con la freccia della pinza che punta in direzione opposta, ossia "in uscita", rispetto alla batteria) e il relativo ingresso sulla Zappi va impostato come "AC battery"

 

Risposta
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

@franzbrandi

ecco! scoperto l'arcano!!!!

Grazie mille.... in settimana mi attivo e faccio sapere

Grazie ancora!

 

Risposta
Registered
(@franzbrandi)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 64

@pes65

PS una volta risolto il problema di prima, considera la possibilità di variare la modalità d'interfacciamento con la batteria.

Al momento hai impostato "avoid drain". Significa che la zappi non preleverà il surplus solare finché sarà la powerwall 2 ad accaparrarselo. E' una modalità che personalmente non uso, avendo impostato piuttosto "avoid charge": ossia ho dato priorità alla Zappi piuttosto che alla Powerwall. Perché? Perché così facendo evito che l'energia passi prima nella powerwall e poi nella batteria dell'auto, con passaggi ogni volta nei rispettivi inverter e quindi perdita dell'efficienza. L'aspetto negativo dell'"avoid charge" è che se c'è carica residua in Powerwall2, appena attacchi l'auto alla Zappi, la wallbox "svuoterà" rapidamente la Powerwall2 perché per lei è comunque energia prodotta dall'impianto fotovoltaico, benché "parcheggiata" nella Powerwall stessa. Con la conseguenza che la powerwall resterà scarica per tutto il tempo in cui la macchina sta caricando e non è tornato il sole.

Presumo che la terza modalità "avoid both" serva per evitare quest'effetto negativo, ma non l'ho ancora testata. Attendo l'arrivo della terza CT clamp, dell'Harvi (nonché della seconda Zappi, visto l'arrivo della seconda auto elettrica) per testare la modalità "avoid both".

 

Risposta
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

@franzbrandi

Vero! Avevo letto il post circa l'avoid charge ma come dici tu appena collegato la Zoe ha immediatamente "drenato" la PW2! Mad  

Appena sistemo le pinze provo a settare "avoid both" e capire cosa succede ...

 

grazie ancora!

 

 

Risposta
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

salve a tutti

eccomi di ritorno. MI sembra di essere deficiente!

dunque, ho spostato la pinza dal FV all'uscita della PW2

ho settato  "avoid charge" e la CT1 come AC Battery

ma poco o nulla è cambiato

EV non in carica, FV poca roba ma suff per caircare PW2

App Zappi zero assoluto, icona batteria non presente ....

 

cosa diavolo sbaglio!??  Tears  

Risposta
Registered
(@franzbrandi)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 64

@pes65

l'app di zappi dà "updating", mi sa che non era ancora connessa, boh (?)

comunque prova pure a resettare la Zappi, poi la riconfiguri daccapo.

Tanto le cose da configurare sono:

- grid limit

- CT config (occhio a non scambiare la CT1 con la CT2, ed occhio a mettere le clamp secondo la giusta direzione - solo attorno al cavo di fase, solo con freccia a puntare fuori dal contatore e fuori dalla powerwall)

- Battery (avoid charge, avoid drain, avoid both)

- l'associazione all'hub

 

PS: per queste prove, intanto lascia la Zappi in modalità "FAST". Poi testerai la eco.

Facci sapere

 

Risposta
Registered
(@pes65)
Registrato: 5 mesifa

Active Member
Post: 11

@franzbrandi

Credo di aver capito la causa senza però capirne il perchè.

Dunque, ho seguito i consigli di @franzbrandi (sempre preziosi) ma purtroppo non è cambiato nulla.

Ho notato e letto nelle istruzioni che ogni CT è assegnata ad un gruppo e le mie CT erano così assegnate:

CT1: Battery AC - Group: AC1

CT2: Grid - Group: non c'era nulla ma G100: OFF

CT Interna Group: IL1 con limit OFF

Non sono stato in grado di trovare sia nel manuale che nelle configurazioni di Zappi cosa significhino in modo chiaro questi gruppi (le istruzioni parlano anche di limiti da poter assegnare ai gruppi e di calcoli netti ...) e tanto meno quindi sono stato in grado di configurarli.

Allora cosa ho fatto? Ho invertito i cavi che collegavo le pinze alla Zappy:

CT1 : Grid e CT2 Battery AC senza cambiare i gruppi assegnati da default (ovvero come descritto sopra) ed ovviamente indicando a Zappi che CT1 ora è Grid e CT2 è Battery AC

e magicamente tutto si è sistemato. Qualcuno può dare qualche spiegazione? Question  

Ho solo provato senza carica EV e i flussi tra Zappi e PW2 sembrano corretti

Più tardi o nei prossimi giorni testerò la carica EV con prelievo o meno da FV e/o PW2 ed il comportamento della Zappi con Avoid Both

Stay tuned Wink  

 

Risposta
Registered
(@franzbrandi)
Registrato: 3 annifa

Trusted Member
Post: 64

@pes65 Ok benissimo così! Anche io ho il grid su CT1.

Ad ogni modo ho provato la modalità "avoid both" e credo sia la migliore delle tre. Cerca di accaparrarsi tutto il surplus ad auto attaccata, ma anche di non scaricare la powerwall ove possibile. Credo proprio sia la modalità migliore se si considera che con avoid charge appena l'auto viene attaccata, la powerwall è drenata e quindi si finirebbe per avere la batteria domestica allo 0% per lunghi periodi. In questo modo invece la carica della powerwall è mantenuta il più possibile, salvo scendere rapidamente quando si programmano i boost (nel mio caso, di notte per far trovare la macchina comunque carica la mattina).

 

Risposta
Pagina 1 / 4
Share: