Forum


Il sogno della tota...
 

Il sogno della totale autonomia  

Pagina 1 / 10

Post: 18
Registered
(@ciappi)
Active Member
Registrato: 8 mesifa

Buongiorno a tutti,
Innanzitutto complimenti per aver messo su questo sito di appassionati Tesla: è stato un piacere scoprirlo e non ho ovviamente dubitato un secondo, in quanto anch'io feroce "follower", a iscrivermi.

Mi chiamo Giulio e sono di Milano, ho 40 anni e da sempre mi interesso di energie rinnovabili e della domotica, fin da quando abitavo con i miei genitori.

Ho autocostruito fornelli pirolitici a pellet, impianti di pompaggio acqua per orto fotovoltaici, ma sopratutto lavoro nel mondo IT e per questo ho "smanettato" interfacciando computer/smartphone a dispositivi wireless autocostruiti per controllo di termovalvole/protocolli di domotica (MQQT/1wire...) e così via. Insomma, niente di più di quanto sono sicuro abbiano fatto molti di voi in questo gruppo, da quello che ho letto. Smile

Ma perchè vi racconto questo?
Perchè da tempo sogno una casa autorealizzata a energia 0 e ormai ho le idee molto chiare su cosa fare e sono a breve in procinto di acquistarla.
Tra FV, caldaia a condensazione e altri dispositivi il mio progetto mi ha portato alla scelta di 2 powerwall per un sistema totalmente off-grid ed ecco il perchè dell'iscrizione in questo forum: ho bisogno di informazioni tecniche, che non riesco a recuperare altrove, da parte di chi un Powerwall2 ce l'ha.

Le mie domande sono:

1) Ho letto che posso localmente comunicare con il powerwall con RestAPI locali. Vorrei sapere se posso solo leggere i valori o anche "riprogrammare" con un qualche protocollo il comportamento del Powerwall. Che libertà ho di creare io le mio proprie impostazioni? Sono vincolato a passare sempre dal rivenditore per la riconfigurazione? Esiste un datasheet tecnico del protocollo?

2) Ho letto che il Powerwall comunica costantemente con i server Tesla. Questa connessione è indispensabile per farlo funzionare? Se un giorno (facciamo le corna) la Tesla fallisse possiamo aspettarci che il powerwall smetta di funzionare? Suppongo che sia in grado di sostenere interruzioni temporanee di connettività ma se non avesse proprio connettività può funzionare? Non mi intessa la connettività della APP perchè tanto vorrei realizzarne una mia specifica, mi interessa il funzionamento base non-monitorato.

3) Che temperatura raggiunge l'unità durante il normale uso? Capisco che dipende dalla corrente di carica/scarica e da tanti fattori ma in media che temperatura vi aspettereste di misurare toccandola una decina di volte nella giornata sul pacco batteria (o qualunque altro punto più caldo)?

4) Avete avuto interruzioni della corrente elettrica in casa a seguito di un qualunque malfunzionamento del prodotto, anche temporaneamente? Se avete dovuto chiamare l'assistenza hanno risolto, eventualmente venendo sul posto in garanzia, in tempi accettabili per il tipo di emergenza subito (interruzione totale corrente)?

5) Io sono di Milano. Esiste uno showroom ufficiale Tesla dove posso vedere e toccare con mano (magari aprire e guardarci dentro ma dubito :DD) il Powerwall2? Nel caso di no: c'è qualcuno di voi che lo possiede in casa in zona e può invitarmi a vederlo? In cambio porto la pizza Smile

6) Se foste costretti a dire 3 difetti del prodotto o 3 aspetti che non vi sono piaciuti della vostra esperienza con Tesla...quali direste?

7) Se istallo 2 powerwall per una doppia capacità di stoccaggio, il loro funzionamento è totalmente indipendente o ci sono parti "in comune" che compromettono di fatto la ridondanza in caso di rottura? Se si rompesse totalmente uno dei powerwall continuerebbe a funzionare l'altro o sarebbe integrati al punto da condividere degli elementi critici per il funzionamento?

8) Se registro e pago la caparra di 460Euro sul sito tesla powerwall per l'acquisto dopo quanto tempo vengono a fare il sopralluogo e dopo quanto posso aspettarmi di avere realisticamente l'impianto in funzione? (parliamo di solo powerwall con impianto FV già istallato e solo da collegare).

Grazie e scusate delle domande forse un po' "insolite"...ma devo accertarmi di non fare passi falsi nella ristrutturazione della mia nuova prima casa.

Scusate anche la lungaggine: la sintesi non è mai stata il mio forte....:(
Un saluto,

Giulio

64 Replies
Post: 3469
 Noos
Moderator
(@noos)
Famed Member
Registrato: 3 annifa

Allora, ti consiglio di dividere il tuo intervento in due  

La prima parte,  quella in cui ti presenti nella sezione apposita

La seconda sta bene dov'è. 

A proposito benvenuto!!

Risposta
Post: 91
Registered
(@technoproject)
Trusted Member
Registrato: 9 mesifa

Ti rispondo per i punti di cui ho esperienza.

1) i dati del pw2 sono solo in lettura. Ti consiglio di leggere il post che avevo aperto riguardante la domotica.

5) a Milano in piazza gae aulenti c’è lo show-room Tesla con anche un bel pw2 in mostra.

6) per ora zero difetti. . Forse l’interfaccia Wi-Fi un po’ meno performante di quella dell inverter solar edge ;sono posizionati vicini tra di loro in un garage di pertinenza.

 

saluti

Risposta
1 Risposta
Registered
(@enrico-2)
Registrato: 2 annifa

Trusted Member
Post: 75
Postato da: technoproject

1) i dati del pw2 sono solo in lettura. Ti consiglio di leggere il post che avevo aperto riguardante la domotica.

A tempo perso sto analizzando le API del PW2, sia locali, sia quelle remote usate dall'APP.

In quelle locali pare ci sia anche la possibilità di configurare, previa autenticazione, il tutto. A quanto ho capito l'interfaccia web che si usa per la configurazione utilizza le API per visualizzare i dati e salvare la configurazione.

Risposta
Post: 698
(@swisselectric)
Honorable Member
Registrato: 2 annifa

Io prima di preoccuparmi dell'API vorrei invitarti a fare due conti sulla possibile energia prodotta durante i mesi invernali. Casualmente, un amico di Cremona con un impianto della stessa potenza di targa del mio (4,2 kWp) genera più o meno la stessa elettricità. A meno che tu non abbia tanti pannelli solari (molti direi) credo che di inverno sarà dura avere la totale autonomia. Dove abito in Svizzera che equivale un pò alla pianura padana, ci sono giorni dove a mala pena riesco a fare 2 kWh, troppo pochi per poter essere autonomi. Detto questo e leggendo il tuo profilo tecnico credo che avrai già fatto i tuoi calcoli. Mi piacerebbe sapere che impianto hai progettato per arrivare all'autonomia a Milano.

Risposta
Post: 701
Moderator
(@alexxx)
Honorable Member
Registrato: 2 annifa

Ciao Ciappi e benvenuto.

Intanto mi associo alle raccomandazioni di quel cattivone di Noos: gradiremmo due o tre righe di presentazione nell'apposita sezione. Inoltre ti suggerisco di leggerti le discussioni già presenti nella sezione Powerwall: vedrai che qua e là troverai risposte ad alcune delle tue domande.

Hai messo tanta carne al fuoco e ho molte cose da dirti; se scrivessi tutto in un colpo verrebbe fuori un papiro che temo scoraggerebbe molti. Perciò per adesso mi limito a commentare la parte introduttiva e più avanti risponderò ai vari punti.

Ho condiviso con te il "sogno della totale autonomia", ma l'ho sempre intesa come autonomia in ogni ambito, ivi compresi riscaldamento, acqua calda sanitaria, cucina. Parli di caldaia a condensazione, perciò ne deduco che hai scelto di dipendere ancora dal gas. Perché hai scartato l'idea di una pompa di calore aria-acqua o meglio ancora un geotermico?

Mi sentirei di sconsigliarti caldamente l'impianto off-grid. Rimanere collegati alla rete non è uno smacco; non ridimensiona affatto il sogno dell'autonomia energetica. La rete è un comodissimo accumulatore di capacità infinita che ti dà energia (a pagamento, certo) quando hai esaurito la tua, e che si compra (a basso prezzo, certo) le tue eccedenze primaverili ed estive.

Un impianto ad isola ti obbliga a sovradimensionare pesantemente l'impianto fotovoltaico e soprattutto il sistema di accumulo. E poi d'estate, una volta caricate tutte le batterie, saresti costretto o a spegnere l'impianto fotovoltaico, o a scaricare le eccedenze a terra. E sarebbe uno spreco.

Risposta
Pagina 1 / 10
Share:
Violet
Default
Pear
Black Emo
{violet}:grinning:
{violet}:wink:
{violet}:face:
{violet}:inlove:
{violet}:sweaty:
{violet}:surprised:
{violet}:lovekiss:
{violet}:laugh:
{violet}:formalsmile:
{violet}:displeased:
{violet}:cool:
{violet}:resent:
{violet}:nerd:
{violet}:screaming:
{violet}:amazed:
{violet}:sad:
{violet}:deceitful:
{violet}:starryeyes:
{violet}:evil:
{violet}:shocked:
{violet}:tears:
{violet}:sulky:
{violet}:smile:
{violet}:vomited:
{violet}:hi:
{violet}:afraid:
{violet}:crazy:
{violet}:rabid:
{violet}:fighting:
{violet}:nonoise:
{violet}:blushed:
{violet}:idontknow:
{violet}:scared:
{violet}:razz:
{violet}:kiss:
{violet}:eat:
{violet}:shutmouth:
{violet}:gape:
{violet}:suspicious:
{violet}:laughingoutloud:
{violet}:bruise:
{violet}:crying:
{violet}:pray:
{violet}:serious:
{violet}:excitement:
:)
:d
:wink:
:mrgreen:
:neutral:
:twisted:
:arrow:
:shock:
:???:
:cool:
:evil:
:oops:
:razz:
:roll:
:cry:
:eek:
:lol:
:mad:
:sad:
:!:
:?:
:idea:
:hmm:
:beg:
:whew:
:chuckle:
:silly:
:envy:
:shutmouth:
{pear}:happy:
{pear}:smile:
{pear}:laugh:
{pear}:laughingoutloud:
{pear}:crying:
{pear}:exhausted:
{pear}:nerd:
{pear}:surprised:
{pear}:veryhungry:
{pear}:wink:
{blackemo}:laughtertotears:
{blackemo}:gift:
{blackemo}:love:
{blackemo}:inlove:
{blackemo}:shamefaced:
{blackemo}:heart:
{blackemo}:crazy:
{blackemo}:anguished:
{blackemo}:bruise:
{blackemo}:easymoney:
{blackemo}:exhausted:
{blackemo}:vampire:
{blackemo}:shutmouth:
{blackemo}:wink:
{blackemo}:carnival:
{blackemo}:flowers:
{blackemo}:hotdrink:
{blackemo}:party: