Forum


Notifiche
Cancella tutti

Pompa di calore trifase o monofase?

Pagina 1 / 2

Post: 11
Registered
Topic starter
(@boston-george)
Active Member
Registrato: 5 mesifa

Buonasera, scusate l'argomento non proprio inerente, ma magari qui c'è qualcuno che ne capisce e sa rispondermi.

Ho installato un impianto fotovoltaico da 17kw con accumulo tesla da 40kwh circa e pompa di calore.

L'impianto è trifase e i tecnici mi hanno fatto portare il trifase anche all'interno della casa.

Tuttavia l'elettricista che mi ha portato il trifase in casa, mi ha fatto notare che la pompa di calore installata è monofase e che ci sarebbero stati dei problemi nel bilanciamento delle fasi.

Anche se le batterie di accumulo tesla sono monofase.

La mia domanda è in questo caso meglio una pompa di calore monofase o trifase?

So che c'è qualcuno che sa rispondermi, grazie in anticipo! Smile  

11 Risposte
Post: 4
 yyy
Registered
(@yyy)
New Member
Registrato: 1 mesefa

Immagino ti riferisca ad una pompa di calore.

La pompa di calore l'ho istallata più' di 15 anni quando ho costruito la casa  ed e' stata trifase perché comunque in casa ho portato le 3 fasi. Di recente ho istallato anche un impianto fotovoltaico.

A senso mi verrebbe da dire che ora che hai portato le 3 fasi in casa ti converrebbe avere comunque la pompa trifase perche' comunque la 3-fase e' intrinsecamente adatta ad un motore elettrico asincrono. Mi sembra che una pompa di calore monofase sia una soluzione di ripiego se non puoi portare le 3 fasi in casa

Non mi e' chiaro la batteria monofase: normalmente lo schema dovrebbe essere: impianto fotovoltaico con produzione in corrente continua che invii sulla batteria sempre in continua, il tutto va verso un inverter che ti butta fuori una corrente trifase che poi mandi ai carichi (pompa di calore, caricatore dell'auto,...). E' lo schema che ho io (a meno della batteria che non ho..)

 

Magari mi sbaglio; prendi tutto ciò' con beneficio di inventario.

 

Ciao ciao

Maurizio

Risposta
Post: 6152
 Noos
Moderator
(@noos)
Illustrious Member
Registrato: 5 annifa

Il powerwall è solo monofase, ok quindi che l'installazione sia in tale configurazione la compensazione su sistema trifase avviene al contatore in forma algebrica, nel tuo caso avrai tre unità. Una per fase.

Pompa di calore assolutamente meglio in trifase......carichi bilanciati per non parlare della componentistica a bordo macchina.

 

Risposta
Post: 4
 yyy
Registered
(@yyy)
New Member
Registrato: 1 mesefa

Mi sembra che Il PowerWall2 venga venduto in 2 versioni, DC ed AC (monofase). Il secondo ovviamente integra un inverter.

Se non hai un impianto fotovoltaico probabilmente la soluzione più' semplice e' un PowerWall AC che ti da la soluzione integrata con un solo componente (batteria + inverter integrato).

Se invece hai un impianto fotovoltaico punterei decisamente su un PoewrWall DC in modo da caricarlo direttamente dall'impianto fotovoltaico. L'inverter lo metterei a valle dei 2: chiaramente con un impianto fotovoltaico hai bisogno di un inverter separato. Questa e' la configurazione che ho trovato qui.

In un impianto  fotovoltaico punterei su una batteria in DC  che mi sembra la soluzione più' efficiente

Almeno questo e' il mio parere

Maurizio

Risposta
Post: 942
Owner
(@rudyvdw)
Prominent Member
Registrato: 2 annifa
Postato da: @maurizios63

Mi sembra che Il PowerWall2 venga venduto in 2 versioni, DC ed AC (monofase). Il secondo ovviamente integra un inverter

Scusa ma mi sembra strano come definizione. Il PW per se funziona in DC essendo batterie 2170. E' l'inverter a trasformare la corrente DC in AC per fornirla in casa. Non esiste il PW in AC o DC. 

Risposta
Pagina 1 / 2
Condividi: