Forum


Notifiche
Cancella tutti

Consiglio installazione impianto solare in montagna  

Pagina 1 / 6

Post: 103
Registered
(@mar72)
Estimable Member
Registrato: 1 annofa

Stavo valutando l'installazione di un impianto solare avendo in programma di sistemare/sostituire le pietre che ho sul tetto ed ho provato a fare una richiesta tramite il sito della Tesla (sia per il powerwall che per il solar roof): devo ancora essere contattato.

A parte che non ho idea di quando il solar roof potrà essere disponibile, vorrei saper se qualcuno ha installato pannelli in montagna (è una seconda casa ma dove trascorro parecchio del mio tempo e con bollette della luce abbastanza consistenti, con le ricariche della Tesla in via di aumento).

Ci sono periodi, generalmente dicembre/gennaio, in cui i pannelli potrebbero essere coperti dalla neve e non so se ci sono sistemi che permettono di scioglierla. Attualmente sulla bordo del tetto per circa 1 metro ho una resistenza che uso solamente quando ci sono grossi accumuli di neve.

Sul tetto ora ho dei panelli per l'acqua calda e devo dire che da fine febbraio incominciano a funzionare fino ad ottobre.

Non sono convinto (salvo gli incentivi di cui si parla in questi giorni)che ne valga la pena.

Inoltre non saprei se il riscaldamento lasciarlo con il gas o meno.

Qualcuno ha suggerimenti?

 

 

 

46 Risposte
Post: 6052
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Beh secondo me dipende da quanto tempo passi in quella casa.
Se metti solo i pannelli, le bollette scendono se auto-consumi, altrimenti immetti in rete e hai un ritorno 2 volte l'anno (pagano abbastanza una miseria).
L'accumulo è ancora costoso.
Secondo me devi capire bene quanto consumi adesso nei vari mesi, farti una stima di quanto produrresti e di quanto potresti auto-consumare.

Non c'è una risposta facile. Vai di fogli Excel!!! Sweaty

Risposta
Post: 103
Registered
(@mar72)
Estimable Member
Registrato: 1 annofa

Nel fine settimana provo a prendere le bollette e distribuire i consumi per mesi, l'unica mia difficoltà è come faccio a sapere quanto potrei produrre.

Risposta
1 Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 6052

Se cerchi su internet, ci sono dei siti che simulano la produzione in base alla latitudine, all'inclinazione dei pannelli e alla potenza installata. Spesso anche con un grafico che riporta i mesi.
Diciamo che MEDIAMENTE puoi considerare circa 1200kWh/anno per 1kWp installato con pannelli verso sud (sono stato basso, ma in montagna direi che è verosimile).

Risposta
Post: 1600
Friend
(@lolli_)
Noble Member
Registrato: 4 annifa

Ciao, secondo me per una seconda casa l'ideale è mettere pannelli fotovoltaici senza batteria. maggior parte del tempo non hai consumo o comunque molto basso per cui powerwall sarebbe carico ma inutilizzato. a questo punto meglio concentrarsi sul vendere l'energia in modo da rientrare prima possibile dell'investimento.

un modo per capire più o meno quanto possa produrre il tuo impianto è utilizzare PVOutput che è un sito che riporta i dati degli impianti fotovoltaici di chi decide di condividerli. potresti cercarne qualcuno più o meno nella zona dove vorresti installarlo a fare i tuoi conti Smile

Risposta
4 Risposte
Registered
(@mar72)
Registrato: 1 annofa

Estimable Member
Post: 103

@lolli_

Avevo pensato al powerwall perché potrei sfruttare la corrente accumulata il venerdì era quando arrivo per caricare l'auto (ci vado ogni fine settimana) e per l'illuminazione del giardino la sera. Però era solo un'idea da profano non avendo ancora approfondito a dovere.

Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 6052

No no, se questa è l'esigenza, il gioco non vale sicuramente la candela.
L'illuminazione del giardino consumerà sì e no 1kWh a notte (a stare larghi) e la macchina assorbirebbe circa 13kWh.
Quindi sarebbero 365kWh per l'illuminazione e 13x52 settimane (se ci andassi sempre) che fa 676kWh per un totale di 1041kWh/anno. Anche spendendo tanto di corrente, sei su 0,22€x1041=229€/anno in condizioni super ideali.
Direi che non ne vale assolutamente la pena.

Risposta
Registered
(@mar72)
Registrato: 1 annofa

Estimable Member
Post: 103

@devix

Hai perfettamente ragione: devo anche valutare l'utilizzo delle serpentine per sciogliere la neve che quando sono in funzione dovrebbero assorbire abbastanza. Poi penso che si debba tener conto anche dei consumi di apparecchi vari in casa che durante il mese invernale andrebbero a sfruttare meno il solare e se arrivo con il Powerwall pieno potrei utilizzare quello  invece che prelevare dal gestore. Però sono tutte ipotesi su cui non ho ancora fatto le dovute riflessioni.

Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 6052

Vero ma considera che se vai il venerdì e attacchi la macchina, ti ciucci via tutto quindi cambia ben poco per gli elettrodomestici.
Secondo me la batteria è border line anche per una casa abitata.

Risposta
Post: 1319
Moderator
(@alexxx)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

Sono curioso di sapere cosa ti risponderanno per il Solar roof. Ho l'impressione che ti diranno di optare per dei moduli tradizionali. Il sistema di accumulo conviene maggiormente se hai consumi alti e concentrati verso sera; inoltre in una seconda casa è molto redditizio l'autoconsumo perché in bolletta hai l'IVA al 22% e paghi le accise su tutti i kWh consumati.

Adesso pare che vogliano portare al 110% le detrazioni per gli ecobonus, per cui il momento sembra piuttosto propizio.

Risposta
Pagina 1 / 6
Condividi: