Forum


Indicazione consumi...
 
Notifiche
Cancella tutti

Indicazione consumi "Dall'ultima ricarica": quanto è affidabile e cosa misura esattamente?  

Pagina 2 / 2

Post: 1769
Moderator
(@thedream)
Noble Member
Registrato: 3 annifa

In generale non si possono calcolare i kWh prelevati dalla rete e pensare che sono quelli che abbiamo "stoccato" nella batteria perché ci sono delle normali perdite di conversione (che come qualcuno dice bene vengono disperse in calore). 

Quindi, se io leggo 39.6 kWh prelevati dalla rete é abbastanza normale averne solo 37 "stoccati" nella batteria (corrisponde a un'efficienza del blocco caricatore-batteria del 93.4%, che a mio parere è molto alta..).

Inoltre il blocco batteria delle MS 70 potrebbe essere dato da due versioni: quello originale da 70 kWh o quello da 75 kWh, limitati però via software.

In generale non si può però sapere quanti di questi kWh Tesla mette realmente a disposizione dell'utente per l'uso, perché il tutto é gestito via software (o meglio, si può sapere usando un'app tipo ScanMyTesla e un cavo con trasmettitore - questi dati si possono leggere 😉 ).

Ora, per evitare tutti questi problemi Tesla ha deciso di non indicare più il modello con la capacità della batteria (es: 70, 85D, 100D, ..) bensì solo "standard range" o "long range" in modo che la gente non possa più dire: -"ma io ho una 85D che però ha solo 72 kWh.. Tesla mi ha truffato!"

Usando la funzione "cerca" si possono trovare tante informazioni riguardo le capacità dei pacchi batteria Tesla; in ogni caso la capacità totale della batteria non é mai tutta a disposizione dell'utente. Ce n'é sempre una parte che non viene utilizzata e che serve per evitare le scariche profonde che sarebbero letali per la batteria e per altre scopi (più o meno conosciuti).

Un esempio: il pacco della mia MS 75D é di nominali 75 kWh, ma a mia disposizione ce ne sono solamente 61.8 kWh. Ora, se io leggo che ho consumato il 50% e che questo corrisponde a 30 kWh sul cruscotto.. bé non posso dire che il 50% di 75 kW dovrebbe essere 37.5 kW e che quindi ho un degrado del 20% della batteria!!

Conclusione personale: non capisco tutte queste paturnie circa la capacità e l'autonomia reale/ipotetica/fantasiosa/WLTP/... la domanda da porsi é: -"Quanti km percorro al giorno? Riesco a farli?" Se la risposta é si (e per l'85% degli automobilisti la risposta é sicuramente si visto che percorrono meno di 120 km al giorno) cosa mi importa se l'autonomia é di 180 piuttosto che 230 o 260 km. Durante la notte l'auto si ricarica e la mattina sono pronto a ripartire. Se poi devo fare un viaggio lungo (oltre i 150-160 km) faccio un minimo di programmazione e grazie ai SuC e/o alle colonnine fast arrivo dove devo.. ma si tratta di situazioni eccezionali, non della normalità. Infine, se l'ansia da autonomia é troppo grande e non riesco a conviverci, continuo a usare una ICE e via..

P.S: mi sembra di sentir parlare di computer.. c'è chi dice che ha 64 Gb RAM, processore 64 bit da 8 core a 2.4 GHz e.. cosa ci fa? Ricerche in internet.. lettura e-mail e forum.. qualche lettera.. ma ha il "migliore" PC di tutti.. onestamente per fare queste cose basterebbe un vecchio PC di 5-6 anni fa o anche più vecchio.. ma tant'è! L'auto é fatta per usare, caricate e andateci in giro senza farsi troppe "pipe" mentali. 

Wink

Risposta
7 Risposte
Owner
(@whitestar)
Registrato: 3 annifa

Honorable Member
Post: 635

@thedream

Complimenti, non potevi spiegarlo meglio, sono 100% concorde con te 

Risposta
Registered
(@gapino)
Registrato: 11 mesifa

Active Member
Post: 9

@thedreamgrazie per la esauriente spiegazione, non essendo un elettrotecnico e comunque non avendo conoscenze così approfondite, volevo solo cercare di capire come funziona, non è certo il dubbio su quanto carica/consuma che mi fa cambiare idea sulla eccezionalità del mezzo! Buone vacanze a tutti!! Cool  

Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@thedream Per me non è questione di "paturnie": nel mio caso, avendo comprato un'auto di seconda mano, ho bisogno di sapere in che condizioni è la sua batteria, per far valere la garanzia (valida ancora 4 anni) qualora sia fortemente degradata e perché giornalisticamente me la chiedono tutti i curiosi e quindi ho bisogno una risposta precisa da dare.

Per questo, infatti, non ne ho fatto una questione di km percorribili, ma di kWh disponibili: so bene che l'autonomia dipende da molti fattori e mi so adeguare (ho guidato per due anni una iOn da 16 kWh, e pianificare con un'auto del genere è fondamentale) e che la capacità nominale della batteria non è mai interamente a disposizione. Però per pianificare un viaggio lungo ho bisogno di sapere quanti kWh ho realmente a disposizione. Non mi affido ciecamente al computer di bordo, che non so ancora quanto sia affidabile; proprio perché sono abituato a pianificare, voglio capire la situazione e avere un Piano B.

Esempio reale: da Lugano devo andare a Spotorno, dove non ci sono colonnine di nessun gestore. Per cui ho bisogno di sapere se e quanto fare tappa a Dorno; se e quanto fare tappa a Varazze; se invece posso arrivare senza tappe a patto di andare un po' più piano. Sia all'andata, sia al ritorno.

Inoltre nel mio caso vorrei sapere se la mia batteria è stata oggetto del capping del Vmax o no.

Chiarisco inoltre che ho una S 70, non D, e la batteria è una 70 kWh nominali, non una 75 limitata via software, e che la carico l'auto in garage.

Risposta
Moderator
(@thedream)
Registrato: 3 annifa

Noble Member
Post: 1769

@paolo-attivissimo

Caro Paolo,

Nessun problema, la tua richiesta é legittima, soprattutto per quanto riguarda il fatto che nel tuo caso sono informazioni che divulguerai sicuramente, anche grazie al tuo lavoro. 

Se vuoi (ho sia il cavetto che il trasmettitore, come pure l'app installata) una volta potremmo incontrarci e potremmo così leggere i dati della tua auto e avere le principali informazioni riguardanti lo stato della batteria della tua auto (equilibrio delle celle, kWh a disposizione, kWh di carica totali, quanti kWh sono stati caricati in AC e in DC, ...), così puoi avere un'idea chiara di come é stata usata dal primo proprietario. 

Ti va? Fammi sapere.. 

Risposta
Registered
(@weirded)
Registrato: 2 annifa

Active Member
Post: 15

@thedream interesserebbe anche a me, magari una volta dopo le vacanze ci so può incontrare

Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@thedream Grazie, molto volentieri!

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2763

@thedream

penso che giornalisticamente parlando questo risolva praticamente tutto, ottiene un mare di dati estremamente precisi.. meglio di così!

Risposta
Post: 2088
Moderator
(@bonny85)
Noble Member
Registrato: 1 annofa

Esatto attaccatela in garage la notte e sogni d’oro 😉

Risposta
12 Risposte
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@bonny85 È quello che faccio. Ma quando devo fare un viaggio da 300 km, ho bisogno di sapere se posso farlo senza tappe e deviazioni o no.

Risposta
Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 2088

@paolo-attivissimo

Per quello basta impostare la destinazione sul navigatore e l’auto ti dice a che % arrivi ed eventualmente dove caricare e per quanto tempo. Secondo la mia esperienza la stima è estremamente precisa, talvolta leggermente conservativa.

Risposta
Owner
(@frank62)
Registrato: 1 annofa

Estimable Member
Post: 174

@bonny85

Se vogliamo dare informazioni esatte non è proprio così.

Se metto solo dove devo andare e poi lì non ho da caricare e devo successivamente andare da un'altra parte il navigatore, almeno per ora, non mi aiuta. Devo programmare il viaggio preventivamente con altro. Per esempio ABRP

Risposta
Owner
(@rudyvdw)
Registrato: 1 annofa

Prominent Member
Post: 762

@frank62

Esatto, utilizzo quasi sempre ABRP prima di fare un viaggio anche se breve.

Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@bonny85 Anche secondo la mia esperienza è molto conservativo, ma mi farebbe molto comodo sapere il piano di viaggio il giorno prima, senza andare apposta in garage a lanciare il navigatore. Oltretutto vedo che il suo piano a volte non è ottimale: di recente, facendo Lugano-La Chaux, mi ha proposto una deviazione piuttosto lunga per andare al Supercharger di Kriegstetten. Sapendolo in anticipo, avrei pianificato una sosta a una colonnina rapida di altri operatori situata lungo il percorso.

Risposta
 Noos
Moderator
(@noos)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 5067

@paolo-attivissimo

ok, ma di qiesto argomento ne abbiamo già parlato....ato..ato...ato..ato.

Torniamo in tema pf?

Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@noos Ok, scusa.

Risposta
Owner
(@rudyvdw)
Registrato: 1 annofa

Prominent Member
Post: 762

@paolo-attivissimo

Con ABRP (A Better Route Planner) si può programmare tutto in anticipo e mandare il piano direttamente al navigatore della vettura (Tesla). Comodissima e molto precisa.

Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@rudyvdw Grazie. Infatti lo sto usando, e funziona bene, ma per usarlo in modo ottimale devo impostargli i parametri effettivi di capacità di carica dell'auto, che sono quelli che sto cercando di scoprire.

Risposta
 anjl
Owner
(@anjl)
Registrato: 4 annifa

Estimable Member
Post: 176

@bonny85

o di giorno quando é possibile se hai un bel fotovoltaico Smile  

Risposta
Owner
(@rudyvdw)
Registrato: 1 annofa

Prominent Member
Post: 762

@anjl

Giusto o anche di notte se uno ha una bella batteria Tesla per la casa come il mio caso aspettando che un giorno Tesla permette di utilizzare la batteria del veicolo per rifornire la casa.

Risposta
Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 2088

@anjl

Di giorno a patto di essere a casa, nei feriali la vedo dura 🙂 

Risposta
Post: 5644
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Questione molto interessante che ha afflitto (positivamente) anche me.
Con le mie due S85 ero solito fare sempre lo stesso viaggio di circa 350km ogni we (per tratta). Quindi avevo riferimenti abbastanza precisi.
Da casa a Occhiobello erano 240km che facevo praticamente sempre senza soste.
Quello che ho imparato e' che entrambe le auto avevano circa 71kWh sfruttabili (da calcolo come indicato da Paolo).
Usando in generale la macchina pero' ho imparato un'altra cosa. Secondo me, quando la macchina e' in movimento, registra tutti i consumi (servizi compresi). Quando invece e' ferma, ai semafori per esempio o in pre-condizionamento, non registra il consumo nel trip.
Intendo dire che il trip si basa sulla distanza e quindi NON registra i consumi a distanza zero (cioe' ad auto non marciante anche se e' in D).
Paolo nel tuo caso specifico, puoi chiedere una verifica a Tesla.

Risposta
1 Risposta
Registered
(@paolo-attivissimo)
Registrato: 4 annifa

Trusted Member
Post: 44

@devix Grazie! Questo è decisamente un esperimento da fare. Vedo anche cosa mi dice Tesla.

Risposta
Pagina 2 / 2
Condividi: