Forum


Ecoincentivi auto elettriche  

Pagina 1 / 4 Prossimo
  RSS

0

Buongiorno a tutti,
Da quel che ricordo, il programma di governo gialloverde prevedeva l'incentivo all'acquisto di autovetture ecologiche e quindi perfetto per le auto elettriche.
Chi come me ambisce alla model 3 facendo uno sforzo finanziario notevole per le proprie possibilità potrebbe trarne un grande vantaggio.
In Friuli sembrano esserci incentivi fino a 5k€ ma non mi risulta nulla oggi né in un futuro prossimo su scala nazionale.
Voi avete maggiori informazioni?
Che ne dite di promuovere assieme la domanda su Twitter al nostro ministro Tonelli?

 
0

Al momento tutto tace.. di promesse ne hanno fatte ben troppe e credo che nello scarso margine di spesa che hanno gli incentivi non trovino posto.. io opterei più per sgravi fiscali o riduzione dell’iva meno impattanti a livello di budget.. la manovra e’ imminente, e sapremo.

Parere puramente personale: io sono pessimista, il tweet lo girerei a Di Maio e al suo 1.000.000 di auto elettriche in 5 anni

 
0

Il governo deve durare 5 anni, di certo non è la prima priorità.
Io sono invece ottimista.
Staremo a vedere

 
0

Va bene ma siete d'accordo ad inoltrare una richiesta condivisa a @toninelli e @dimaio?
Potremmo farne una a nome teslari che viene retwittata da tutti gli utenti...! Forse così avrà un minimo di rilievo

 
0

Per quanto attiene a mail, documenti, tweet e quanto altro a nome TESLARI e rivolti ad autorità, decide ovviamente Divah, e ci e mi attengo alle sue decisioni...

Nel frattempo posso solo annotare una cosa che definirei ingenuità:

- in politica non è che se fai un tweet  - o se noti che ci sia un punto della campagna elettorale non attuato  -  ecco che allora in un secondo il punto viene attuato e/o un Ministro o il Presidente del Consiglio prendono una decisione in tal senso. In politica ci sono centinaia di forze/pressioni/pareri/interessi (anche economici o di potentati, vedasi industrie di  auto a combustibile e industrie del petrolio, perché no) che attuano indirizzi diversi da quanto desideriamo o desidereremmo... A volte sono pressioni leggere, a volte sono vincoli di bilancio, a volte sono lotte sotterranee fra fazioni avverse...

- ad esempio temo che una "pressione" come la nostra sarebbe in minoranza drastica sulla scelta ad esempio dell'abbassamento delle accise sul carburante (che personalmente giudico un errore, ma ben so che piace e fa grancassa fra milioni di elettori che risparmieranno magari un euro su 80 euro di pieno... sob... ma così va il mondo della politica)

- più che un Tweet, che si può anche fare, per carità, male non farebbe, penso che ci sia bisogno di un tam tam quotidiano sui giornali, i blog, i forum, i sindaci, i supermercati, gli uffici, insomma la società civile, perché ci sia più attenzione a punti di ricarica per auto elettriche, più cura dei pochi punti disponibili, più incentivi sui prezzi dell'elettricità per chi carica (in effetti se ti danno 5000 euro di bonus per comprare un'auto elettrica, ammesso che non facciano un decreto che invece comprende anche le auto ibride, giusto per dire, e poi tu devi pagare l'elettricità come ora impone la nuova EnelX a 50 centesimi il Kw, ti viene ugualmente a costare più di un'auto piccola o media a gasolio inquinantissimo... e la gente ragiona così, non noi magari ma la gente sì...)

Non era per tarpare le ali alla tua nobile iniziativa, ma credimi di tweet e di appelli ne ho scritti a migliaia... effetti pressoché nulli, qualcosa di ottenuto che mi rende fiero, sì, ma solo qualcosa...

Un mondo complesso, cui risponderei con : scrivere, scrivere, scrivere per informare...

Scan

 
0

sul punto 1 hai ragione, o meglio...spero tu abbia ragione..ultimamente sembra che la democr(etini)atizzazione che ha portato il web/social influenzi la politica mondiale più di un pensiero politico supportato da scienza/finanza/...

2 - probabile

3 - non so le tue possibilità, ma le mie non si allontanano molto dal tweet! ben venga qualcosa di più strutturale/strategico!

infine, ovvio che deciderà il proprietario del brand Teslari 😉 se ci sono iniziative più profique per voi meglio ancora, pensavo che bussare pubblicamente alla porta dei nostri social-ministri potesse quantomeno non esser controproducente.
All'evento pre-order model 3 a Milano c'erano anche altri "editori" come "aboliamo il motore a scoppio e insalliamo energie rinnovabili" che hanno un discreto seguito e che potrebbero unirsi magari.

Questo post è stato modificato 3 mesifa da Noos

Unirsi a altri "editori" potrebbe essere cosa buona ma ritengo sia d'obbligo conoscere a fondo il loro retroterra.....nel caso di specie ho fatto parte per un po di tempo di un gruppo whatsapp in cui operava anche il personaggio di spicco del brand aboliamo il motore a scoppio. Bene,all'interno di questo gruppo esistevano dei personaggi animati da intenti poco civili nei confronti dei non EV con propositi tutt'altro che edificanti, il soggetto non ha mi appoggiato tale iniziative ma non le ha nemmeno deprecate mantenendo di fatto una posizione ambigua. Dopo aver espresso la mia in merito sono uscito dal gruppo. 

Questo per riprendere quanto sempre sostenuto da Scan e non solo.......scrivere per chiedere è lecito ma occorre anche non mostrare il fianco agli estremismi

0

Che ne dite di promuovere assieme la domanda su Twitter al nostro ministro Tonelli?

Con lo stato in cui versano le finanze pubbliche ?!?
Ma anche no...

Di mio sono sempre e comunque contro gli incentivi: “drogano” il mercato, e questo non va per niente bene

E su questo son d'accordo con te ... gli incentivi alla fine altro non sono che soldi pubblici ... che ci siano agevolazioni tipo sgravi fiscali o sconti su assicurazioni o parcheggi e corsie preferenziali, questo si ... ma soldi per me è come tu dici "drogare" un mercato...

0

ero convinto che fosse una buona cosa incentivare con dei vantaggi il merito di scegliere un prodotto che ha un impatto positivo su ecologia e società!

E lo è al di là delle convinzioni personali!!

0

Io penso che la soluzione più praticabile sia una riduzione dell'IVA e in questo caso va inteso non come un incentivo ma un doveroso rimborso dell'IVA pagata in più per il notevole maggior costo dell'auto elettrica rispetto all'equivalente auto termica. Per quanto riguarda l'incentivo di 5.000 € dato dalla Regione Friuli VG ricordo che vale, dietro rottamazione di un'auto fino Euro 1 a benzino o Euro 3 a gasolio, per le auto elettriche fatturate tra aprile 2018 e 31 dicembre 2018, poi ho i miei dubbi che venga prorogato (infatti esisteva anche un contributo di 200 € per l'acquisto di biciclette elettriche ma terminati i fondi stanziati l'incentivo è terminato per mancanza di fondi che la giunta non ha nessuna intenzione di reperire). Infine va aggiunto che l'incentivo di 5.000 € non viene erogato se il nucleo familiare dell'intestatario dell'auto ha un reddito lordo annuo maggiore di 85.000 €. Come dire “se il tuo nucleo familiare evade le tasse ti do l'incentivo, altrimenti corri il rischio di non ricevere nulla".

 
0

sì, la logica degli incentivi è complessa...

premetto che non sono contrario agli incentivi (in generale) in un mercato "non equo" come quello europeo o italiano in particolare... "non equo" per tanti motivi, tra i quali gli incentivi di fatto a gasdotti, pozzi estrattivi, raffinerie, metano e gasolio per autotrazione, tra l'altro...

ma il problema, con Tesla in particolare, è un altro: intanto con auto costose (anche se abbiamo più volte mostrato che in 5 anni di uso costano di fatto come auto medie, ma qui parlo del prezzo puro di acquisto)  si rischia che eventuali incentivi siano erogati per auto fino ad un certo limite di prezzo o di potenza.... o che finiscano subito... anche se questo ovviamente non ci esimerebbe dal portare avanti iniziative in ogni caso volte a estendere le agevolazioni per le altre auto elettriche in generale...

ma soprattutto gli incentivi hanno effetti deleteri sulla stampa e i mezzi di comunicazione, come fossero azioni clientelari verso determinate marche o ristretti gruppi di utenti, e questo non va bene, si deve diffondere l'idea che le auto elettriche siano il futuro generale e per tutti....

come un tempo (in un bel post) dicevano altri amici qui, tra cui Divah, piuttosto che incentivi A FAVORE dell'elettrico, andrebbero proposti DISINCENTIVI a sfavore delle auto inquinanti su strada, nella lineare logica che tu puoi comprare quello che ti pare, ma se procuri danni a terzi (di qualsiasi tipo, inquinamento, estrazioni, scarti di raffinazione, terreni inquinati, aumento di particolato, No2, bruciare ossigeno, ecc) allora devi pagare di più...

Posso infine dire una "cattiveria"?

gli incentivi (o meglio i disincentivi) ci sono già ad ogni pieno di benzina che le altre auto devono fare: quando vedo passando (e per fortuna non fermandomi) prezzi di oltre 1,7 al litro, direi che il disincentivo c'è già... un pieno ormai viene più di 80 euro... e questo dovrebbe portare a riflettere su altri modi di viaggiare, oltre gli aspetti "ecologici" o meno...

Comunque, lo preciso, non scrivere una lettera ufficiale come Teslari  (giusta scelta, anche per non impelagarci in infinite dispute politiche) non impedisce a ciascuno come persona o associazioni varie di scrivere continuamente su tutti i siti e blog per ricordare le promesse elettorali e la loro dovuta realizzazione. Il tam tam continuo e diffuso vale più di un singolo tweet "ufficiale"...

Scan

 

 
0

ero convinto che fosse una buona cosa incentivare con dei vantaggi il merito di scegliere un prodotto che ha un impatto positivo su ecologia e società!

Sulle ricadute positive a livello ecologico nutro più di qualche dubbio: diciamo che “sposti” il problema inquinamento dalla destinazione del “carburante” alla sorgente (leggasi: aumenta il carico di lavoro richiesti alle centrali termoelettriche, e quindi le loro emissioni, e diminuisce l’inquinamento a livello locale visto che l’elettrica non emette sostanze inquinanti). Cosa che, di per se, non è nemmeno così negativa (è più semplice controllare un solo grosso scarico piuttosto che tante migliaia di piccoli scarichi, e si possono utilizzare sistemi di abbattimento degli inquinanti più efficaci), ma non so quanto potrebbe migliorare la qualità dell’aria nel suo complesso.
Sui vantaggi sociali, a parte il fatto che non capisco bene cosa intendi per “vantaggi sociali”, ritengo l’elettrica addirittura controproducente rispetto alle termiche: il fatto di non avere un motore da scaldare, pena maggiori usura e consumo, incentiva la gente a comportamenti del tipo “devo andare all’edicola che c’è a 300 metri da qui -> prendo l’auto invece di andare a piedi” (io stesso, quando vado a casa dei miei che dista meno di 1 km dalla mia, vado a piedi... ...perché se l’auto è fredda la rovinerei ad andarci con la macchina. Macchina che, peraltro, è molto lenta a scaldarsi). Questo aumenterebbe ancora di più traffico e auto mollate su marciapiedi/curve/attraversamenti pedonali eccetera eccetera.

Fafifugno, ti posso assicurare che nemmeno lo 0,00000000000001% degli automobilisti non usa l'auto a motore a scoppio per brevi tratti perché "si deve scaldare"...

0

E lo è al di là delle convinzioni personali!!

Qualcuno spieghi a Noos che queste affermazioni non aiutano di certo una discussione pacifica...

Essere adulti comporta la capacità di sostenere le idee personali senza nessun appoggio.

Dai, avanti, so che ci puoi riuscire!

Pagina 1 / 4 Prossimo
Share: