Forum


Come si usa la nuov...
 
Notifiche
Cancella tutti

Come si usa la nuova autenticazione a più fattori, e perché bisogna usarla?

Pagina 1 / 3

Post: 56
Friend
Topic starter
(@paolo-attivissimo)
Trusted Member
Registrato: 5 annifa

Aggiornato il 10/10/2020 alle 15:40 con i suggerimenti dei Teslari dell’ATT del Monte Ceneri (grazie!).

È finalmente attiva l’autenticazione a più fattori per gli account degli owner Tesla. Si tratta di una misura di sicurezza informatica che aiuta molto a rendere più sicuri questi account, proteggendoli contro il furto di password. Non dimentichiamoci che un furto di password Tesla, per noi owner, significa che qualcun altro si prende il controllo della nostra auto e può aprirla, chiuderla, sbloccarla, guidarla e fare molto altro. Per questo, da informatico, consiglio vivamente di usare questa nuova funzione: è un antifurto che ci protegge dal furto della nostra Tesla.

Per sapere come attivare l’autenticazione a più fattori potete consultare le apposite istruzioni pubblicate da Tesla, ma in sintesi procedete come segue.

 

1. Installate un’app di autenticazione

Prima di tutto dovete installare un’app di autenticazione sul vostro smartphone: Google Authenticator va benissimo, ed è quella che userò per semplicità in questa descrizione.

Poi assicuratevi di avere a disposizione:

a) qualche minuto di calma e concentrazione

b) il vostro smartphone, connesso a Internet

c) un computer (o un tablet), connesso a Internet

 

2. Accedete al vostro account Tesla

Poi entrate nel vostro account Tesla nella maniera consueta, andando sul sito di Tesla (non nella app), cliccando su Account Tesla e immettendo il vostro indirizzo di mail e la vostra password. Per semplicità presumerò che lo facciate usando un computer.

Dopo che avete cliccato su Login, sul vostro computer compare la schermata del vostro veicolo: cliccate su Account. Arrivate a una schermata come questa:

 

Qui cliccate su Autenticazione a più fattori e poi su Gestisci. Sul vosto computer compare questa schermata:

 

Cliccate su Successivo: vi viene chiesto di nuovo di immettere indirizzo di mail e password e di cliccare di nuovo su Login. Stavolta sullo schermo del computer compare un codice QR, che dovete inquadrare con la fotocamera del vostro smartphone usando l’app di autenticazione (Google Authenticator).

A questo punto nell’app di autenticazione sullo smartphone compare una voce in più, identificata dal nome Tesla, insieme a una sequenza di sei cifre che cambiano periodicamente ogni minuto circa. Questa sequenza di cifre è la vostra seconda password, che è temporanea.

Cliccate su Successivo e immettete rapidamente la sequenza di cifre mostrata sul vostro smartphone in quel momento.

 

3. Fatto!

Da questo punto in poi, per entrare nel vostro account Tesla non basta più conoscerne o indovinarne la password: è necessario digitare anche questa sequenza di cifre continuamente variabili, che è presente soltanto sullo schermo del vostro telefonino.

Anche l’app Tesla sul vostro smartphone chiederà questa sequenza di cifre oltre alla password se fate logout dall’app e poi tentate di rientrare.

Un aspirante intruso dovrà quindi avere accesso non solo alla vostra password ma anche al vostro smartphone. È per questo che si chiama autenticazione a più fattori: mentre prima a un intruso bastava un solo fattore (la vostra password), ora ne servono due (la vostra password e il vostro telefonino). Questo rende estremamente difficile il furto a distanza degli account Tesla.

 

4. Codici di recupero

L’attivazione dell’autenticazione genera anche dei codici di recupero, che potete usare in emergenza qualora non fosse disponibile il telefonino sul quale avete installato l’app di autenticazione. Questi codici vanno custoditi in modo sicuro, separatamente dal telefonino sul quale avete l’app di autenticazione.

 

Se avete eseguito correttamente tutta la procedura, ricevete una mail di conferma da Tesla, che dice che “L'autenticazione a più fattori è stata attivata. Dovrai inserire una password dall'app di autenticazione ogni volta che accedi”.

 

5. Dispositivi multipli

Potete abilitare l’app di autenticazione su un massimo di due dispositivi (smartphone o tablet). In questo caso, quando tentate il login nel sito o nell’app Tesla vi viene chiesto quale dispositivo volete usare come fonte della sequenza di cifre.

 

Nella configurazione dell’autenticazione a più fattori potete assegnare un nome a ciascuno dei due dispositivi per distinguerli più agevolmente.

Etichette discussione
29 Risposte
Post: 57
Registered
(@mastro)
Trusted Member
Registrato: 7 mesifa

Ottimo, era ora! L'ho già attivata, uso l'ottimo Authenticator di Microsoft su iOS. Smile

Risposta
Post: 1154
Owner
(@george)
Noble Member
Registrato: 5 annifa

Fatto, Grazie Paolo.

Risposta
Post: 1393
 gEnE
Friend
(@gene)
Noble Member
Registrato: 5 annifa

Finalmente la 2FA!!!... Grazie Paolo ^_^

Risposta
Post: 311
Owner
(@cama70)
Reputable Member
Registrato: 2 annifa

fatto

grazie Paolo

Risposta
Pagina 1 / 3
Condividi: