Forum


Battery day - opini...
 
Notifiche
Cancella tutti

Battery day - opinioni  

Pagina 8 / 10

Post: 3129
Moderator
(@cronos)
Famed Member
Registrato: 5 annifa
Postato da: @devix

Le nuove batterie sono gia' funzionanti su auto test e la linea di produzione pilota sta producendo.

Due piccole note:

Da quanto sappiamo lavorano su più turni ( quindi non è proprio un progettino della domenica ), le batterie sono funzionanti su auto di test, ha già detto che quello che non gli piace è la resa, nel senso che su 100 che ne producono magari 30 ne devono buttare ( numeri a casaccio - e con buttare intendo riciclare ), il punto è però che non sappiamo cosa c'è realmente in quelle batterie, molto probabilmente c'è la dry tech di maxwell, sicuramente c'è il tabless e la nuova dimensione delle batterie, così come è probabile che vengano 'pacchettizzare' nel nuovo modo, ma il catodo e l'anodo? con cosa son fatti? con che lavorazioni? in sostanza quello che non sappiamo è a che percentuale del piano sono quelle batterie, è probabile che traggano vantaggio solo da una parte di tutte le cose annunciate

Risposta
1 Risposta
Newsmodder
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 7211

@cronos

Totalmente d'accordo, e come ho detto da qualche parte sopra, e' sicuramente un progetto cominciato almeno 4/5 anni fa. Per annunciare certi dati del Semi e della Roadster, devi avere almeno idea di che batterie ci metterai dentro.

Probabilmente Elon ha voluto rimarcare che non sono numeri e tecnologie campate in aria, ma reali (viste le critiche ricevute).

Risposta
Post: 170
Registered
(@aigle-des-alpes)
Estimable Member
Registrato: 5 mesifa

Mi è sfuggito se al battery day si sia parlato di Powerwall... perché ovviamente è ipotizzabile che gli incrementi di prestazioni presentati possano essere riversati anche lì. Tra l'altro leggo da fonti non verificate che si parla di un aumento dei prezzi di pw2 per cavalcare ulteriormente una domanda che travalica l'offerta. Direi quindi il miglior viatico per considerare un prodotto azzeccato e per prenderlo in considerazione. Data che quest'anno ho già investito nella m3, per il powerwall posso aspettare, secondo voi quanto ci vorrà perché ci possa essere un'ulteriore evoluzione del prodotto?

Risposta
1 Risposta
Newsmodder
(@devix)
Registrato: 4 annifa

Illustrious Member
Post: 7211

@aigle-des-alpes

Non nello specifico, ma lo storage (in generale) rea nelle slides.

Poco prima del Battery Day Tesla ha abbassato i prezzi dei powerpack e ultimamente negli USA ha aumentato quelli del PW2 (eccesso di domanda).

Penso che anche per lo storage ci saranno delle belle novita', ma non nel breve periodo.

Il PW2 e' in assoluto il miglior prodotto sul mercato e ne vendono a vagonate. Perche' cambiarlo? Giusto cavalcare l'onda.

Risposta
Post: 3129
Moderator
(@cronos)
Famed Member
Registrato: 5 annifa

Si è parlato di batterie, quindi chiaramente anche di storage e quindi di powerwall

Sì, il prezzo è salito di 500$ perchè non riescono a produrne abbastanza ( e quindi chiaramente si prendono 500$ di margine aggiuntivo, che con queste cifre in ballo.. schifo di sicuro non fa ) fino a che la domanda non cala a livelli accettabili per la produzione attuale

Tra qualche anno vedremo la differenza anche nelle batterie, per ora.. non c'è ancora produzione sufficiente e quindi sono sempre limitati, da anni ormai..

Se dovessi puntare direi almeno 3 anni, pressapoco al momento dell'uscita dell'auto da 25000$, ci si aspetta che per quell'anno la produzione di batterie si sia elevata abbastanza da poterne dedicare di più, ma temo che sarà sempre un tira e molla e la produzione di batterie non basterà mai.. per tanto tempo

Detto questo una significativa riduzione di prezzo in 3 anni secondo me ci sarà

Risposta
Post: 170
Registered
(@aigle-des-alpes)
Estimable Member
Registrato: 5 mesifa

Tre anni come orizzonte mi sembra accettabile, per allora spero di aver messo di nuovo  un po’ di fieno in cascina per tornare a coprire con powerwall e magari una pensilina fotovoltaica il nuovo fabbisogno che quest’anno con pompa di calore e m3 sono andato a generare.

Risposta
Post: 7211
Newsmodder
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Video super interessante di Sandy Munro sul possibile design del nuovo pacco batterie con le batterie 4680.

Innanzitutto da notare il numero di batterie che passano da 4416 a 960 nella stessa dimensione fisica. Questo semplifica soprattutto l'assemblaggio e le saldature.

Ricordiamoci poi che le batterie tabless 4680 sono piu' dense energeticamente e piu' leggere, quindi per ottenere 75kWh, non serve riempire il pianale come con le attuali.

Secondo Munro, questo tagliera' il prezzo del pacco batterie del 50%. Lui stesso aveva ipotizzato $7.500 per il pacco della ModelY che quindi potrebbe arrivare a costare meno di $4.000.

Molto interessante il concetto delle saldature. Anziche' usare piccoli fili per OGNI batteria (quindi 4416*2 connessioni), si potrebbe usare un coperchio che racchiude i due poli (positivo al centro e negativo all'esterno di ogni batteria) semplificando drasticamente il processo produttivo (e probabilmente diminuendo in maniera significativa la percentuale di errore).

Ovviamente sono speculazioni, ma come ha gia' detto Elon proprio riferendosi a Munro... e' uno che ne capisce di ingegnerizzazione e design.

Risposta
1 Risposta
Registered
(@anthropic_principle)
Registrato: 2 mesifa

Trusted Member
Post: 86

@devix

Video molto interessante, anche se non affronta il vero problema tecnico conseguente all'adozione delle batterie 4680 ovvero quello della loro climatizzazione.
Le 2170 scambiano calore lateralmente ed infatti negli attuali pacchi batterie ci sono passaggi di fluido refrigerante fra le batterie stesse mentre le 4680 scambiano calore solo assialmente ed infatti nei modellini approntati da Munro le singole celle sono tutte addossate.
Con le 4680 Tesla dovrà inventarsi un sistema di climatizzazione delle stesse batterie completamente differente da quelli attuali e molto più complesso e presumibilmente ingombrante (rispetto a quello delle delle 2170) perché parte dello scambio di calore dovrà avvenire attraverso i pannelli delle connessioni elettriche ed i relativi strati di isolamento elettrico.

Insomma: un'altra sfida tecnologica per Tesla ed Elon! 

Wink

Risposta
Pagina 8 / 10
Condividi: