Forum


Autonomia dichiarat...
 
Notifiche
Cancella tutti

Autonomia dichiarata  

Pagina 2 / 5

Post: 5355
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 3 annifa
Postato da: @giampigua

chi vende un prodotto dovrebbe informare correttamente il cliente sulle caratteristiche che espone: sapendo che il consumo “del depliant “ non corrisponde nemmeno alle sue stesse stime, beh, non va tanto bene...

Pienamente d'accordo, ma tutti rispettano un ciclo obbligatorio (ICE o elettriche). Fare diversamente sarebbe come tirarsi la zappa sui piedi.
Anche perché effettivamente, parlo per esempio per gli USA, rispettando i limiti, l'omologazione EPA è assolutamente realistica, anzi, si fa anche di più!

Probabilmente chi abita nel nord europa, ma anche in Svizzera, con limiti tra 80 e 120, riesce a fare i km indicati.
In Italia andiamo regolarmente a 135km/h e ovviamente questo non è paragonabile a nessuna omologazione.

Risposta
1 Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@devix

diciamo che ci sono due componenti che incidono.

uno è come usi l'auto. qui è chiaro che dipende dalla persona. per questa ragione io affiancherei al consumo "per ciclo" una misurazione standard più semplice: ovvero quanto fa a X all'ora (come si faceva una volta: urbano, a 90 e a 120, se non erro). 

da li chiunque può risalire al proprio consumo. Vedo ad esempio che abetterrouteplanner calcola il consumo stimato partendo dal consumo standard a 110 km/h, e ci azzecca molto.

invece mettendo un consumo medio non c'è modo di riproporzionarsi.

Tra l'altro in tema di autonomia è ulteriormente fuorviante, perchè l'autonomia interessa sui trasferimenti lunghi, che salvo rare eccezioni si fanno ad andatura autostradale, non a "ciclo medio". 

ma il tema che è stato sollevato è ancora diverso e riguarda la seconda componente: se con l'auto nuova e batteria carica già TESLA ti presenta un'autonomia più bassa di quella che pubblicizza, beh, qualcosa non va... No? Wink  

Risposta
Post: 5
Registered
(@angelo11)
Active Member
Registrato: 2 mesifa

Grazie a tutti per le risposte molto utili, capisco che basarsi sulla percentuale è più realistico e che i km dichiarati sono calcolati in WLTP ma come dicevo se uno volesse confrontare l’autonomia residua negli anni con la percentuale non avrebbe punti ti riferimento (sempre 100%), quindi il problema sussiste anche in ottica svalutazione. Per il resto sono contentissimo dell’acquisto, viaggi lunghi ne faccio pochi e credo che anche con i 376 km di autonomia rispetto ai 409 dichiarati si riesca a viaggiare tranquillamente comunque vedrò di ricontattare l’assistenza.

Risposta
Post: 5355
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 3 annifa
Postato da: @giampigua

ma il tema che è stato sollevato è ancora diverso e riguarda la seconda componente: se con l'auto nuova e batteria carica già TESLA ti presenta un'autonomia più bassa di quella che pubblicizza, beh, qualcosa non va... No?

Eh no, e' proprio il principio che sostieni tu.
Tesla pubblicizza il ciclo omologato (come e' giusto che sia), ma perfettamente cosciente che e' una boiata a display ti da il range che Tesla stessa calcola in base al tipo di auto.
Questa cosa succede solo in Europa poiche' negli USA ti mostra a display il dato EPA, come dicevo sopra, decisamente piu' vicino alla realta'.

Risposta
12 Risposte
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@devix

Si, ma DOPO che l'hai comprata...

Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 3 annifa

Illustrious Member
Post: 5355

No dai, le informazioni sono tutte sotto la luce del sole e su YouTube ci sono migliaia di video dedicati alla Model 3.
Se ci si vuole informare, si trova tutto.

Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@devix

la segnalazione iniziale non era riferita al fatto che l'autonomia effettiva è stata più bassa di quella omologata, ma che l'autonomia stimata da tesla stessa è più bassa di quella omologata.

 

Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 3 annifa

Illustrious Member
Post: 5355

Come gia' spiegato, Tesla usa una stima propria giacche' sa che il WLTP non e' realistico. Negli USA la stima EPA combacia con quanto riportato anche in macchina.
E' normale che a livello "ufficiale" DEVE usare lo standard che usano tutti.
Alla fine possono anche scriverti 1000km sullo schermo, ma poi ne fa sempre 400.

Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@devix

quindi ammetti che tesla sa che l’autonomia che pubblicizza non è realistica nemmeno per lei

Risposta
Registered
(@azu)
Registrato: 8 mesifa

Estimable Member
Post: 103

@giampigua

Non è vero che non è realistica, perché è un dato vero e reale, misurato! 

Solo che le condizioni d'uso sono molto diverse e varie dal ciclo d'uso standard scelto per le prove. 

Se prendessimo due auto identiche, io e te, e le usassimo per un po', anche sullo stesso percors, io e te consumeremmo in modo diverso!

È se poi andassimo in California (o in un altro posto) sempre io e te, i valori cambierebbero molto, al variare delle condizioni locali... 

Quale è quello esatto (o se preferisci, realistico)? Entrambi, evidentemente! 

E quale dovrebbe essere pubblicizzato?

Nessuno, perché non seguono regole che li rendono ripetibili e quindi confrontabili.

E comunque, questo vale per Tesla come per QUALSIASI costruttore al mondo! 

Risposta
Moderator
(@devix)
Registrato: 3 annifa

Illustrious Member
Post: 5355

E' assolutamente realistica nel ciclo WLPT o EPA o NEDC!!!
Come già detto, è solo un modo di confrontare le macchine sullo stesso piano.

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2630

@giampigua

se fossimo in un mondo dove le auto a diesel/benzina fossero una rarità e nessuno ne avesse una conoscienza pregressa, allora scoprire che anche al semaforo consumano energia e vibrano e non le puoi caricare a casa potrebbe essere uno shock, ma non è spiegato in nessun sito che vende auto mi pare no?

il punto è che non possono spiegarti tutto, è chiaro che se non sai di cosa stai parlando ti informi ( cosa che penso facciano 1 po' tutti visto che il passo è grande ) e facendolo arrivano *quasi* a pari passo con la conoscienza che hanno delle altre tipologie di auto

se mettono un simulatore e questo non collima poi qualcuno può fargli causa o altro, limitandosi invece a dare i dati dichiarati da enti certificati non sbagliano di sicuro

mi piacebbe che dessero più dati, mi piaceva il simulatore, ma oggettivamente ora abetterouteplanner fa questo, e molto, molto, molto altro con una precisione infinitamente superiore

solo che loro non possono certo mettersi a linkarlo no?

Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@cronos

beh, mi stai confermando che non ci si deve fidare delle informazioni che ti dà TESLA ma bisogna controllare tutto da fonti esterne...

e questo nonostante quelle informazioni TESLA le ha tutte.

perchè non potrebbe linkare ABRP?

e perchè non sviluppare un proprio ABRP?

Risposta
Moderator
(@cronos)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2630

@giampigua

non ci si deve fidare dei cicli di omologazione, ma quelli sono, uguali per tutti

non ti puoi fidare nemmeno di quello che ti dicono della zoe, della smart, o della nissan leaf

perchè tutti sono obbligati a darti i dati ufficiali per poter confrontare mele con mele e non mele con pere, mi pare una cosa talmente ovvia..

non può linkare abrp perchè è un prodotto terzo, se linkasse quello dovrebbe linkare qualsiasi altro suo competitor

mentre lato suo in auto ha un sistema che stima i consumi e ti dice con quanti km arrivera, è discretamente preciso durante la marcia e ti propone di fermarti al supercharger quando serve.. direi che siamo già messi bene

Risposta
Registered
(@azu)
Registrato: 8 mesifa

Estimable Member
Post: 103

Sono perfettamente d'accordo con @cronos.

Aggiungo (e mi sorprende che non sia già stato detto prima -salvo che mi sia sfuggito) che la stessa identica cosa vale per tutte le auto ICE

Quando mai i consumi dichiarati trovano riscontro con i consumi reali?

Il consumo dichiarato secondo cicli "standardizzati" serve per poter paragonare veicoli diversi, in questo gli riconosco utilità, e molta.

Un dato relativo, per confronto secondo parametri standard, non un dato assoluto che mi devo aspettare di ritrovare nell'uso reale.

Ma a mio avviso non può essere un dato "contrattuale" (per riferirmi a chi parla di inaffidabilità del "depliant"), perché il consumo reale dipende da tantissimi fattori la stragrande maggioranza dei quali dipende dall'utilizzatore dell'auto.

Forse gli unici dati che possono essere ripetibili dall'utente sono quelli dei consumi a velocità costante, peraltro poco significativi, a mio modo di vedere.

Il ciclo "misto" è più indicativo del consumo reale, perchè comprende anche tratti urbani, ma poi ciascuno di noi usa l'auto in modo diverso, spesso anche noi stessi oggi guidiamo in modo diverso da ieri e da domani, anche sullo stesso percorso: perchè abbiamo fretta, perchè c'è più traffico, perché siamo nervosi o rilassati (io se sono nervoso ho il piede più pesante) e così via.

Quando acquisto un'auto, mi aspetto che una con un consumo dichiarato sul ciclo misto di 5,7 l/100 km consumi mediamente meno di una che ne dichiara 7,5. Non mi aspetto di fare quelle percorrenze, può darsi che ne faccia anche di più, in certe circostanze. Ma a partità di circostanze la prima consumerà sempre meno della seconda.

Discorso assolutamente analogo per le EV, in termini di consumo o più comunemente (che poi non è molto diverso, tiene conto anche della capacità della batteria) in termini di autonomia, che è ancora il punto critico delle EV.

Se confronto una EV con autonomia WLTP dichiarata di 260 km con una con autonomia WLPT dichiarata di 300 km mi aspetto di fare più strada con la seconda rispetto alla prima.

Il problema è che con le EV è tutto molto più misurabile, e quindi abbiamo inconsciamente l'aspettativa (e a volte la pretesa) che la teoria coincida con la pratica.

Mi pare che a nessuno sia mai venuto in mente di volere in una ICE, l'indicatore del carburante espresso in km!!!

Invece, fateci caso, non lo misurano nemmeno in litri, ma in quarti di serbatoio!!! 1/4. 2/4, 3/4 e 4/4! 

Almeno, le nostre EV la carica della batteria la misurano in %, con variazioni dell'1 %!!! 

Poi, è vero, spesso danno anche l'autonomia stimata (lo fa la mia vecchia VW Touran), ma è un dato a cui nessuno che conosco si è mai affidato...

 

Risposta
Owner
(@giampigua)
Registrato: 11 mesifa

Estimable Member
Post: 101

@cronos

tesla non è un ente pubblico e quindi può linkare chi vuole.

diciamo che non le conviene farlo.

infatti dove conviene lo fa: ricordo che quando ho comprato l’auto aveva sul sito dei link con alcuni installatori di colonnine per il box, ad esempio.

mica linkava tutti gli elettricisti della zona...

Risposta
Post: 219
Registered
(@carlovenice)
Estimable Member
Registrato: 1 annofa

anche io ho sr+ da luglio 2019, Se leggi indietro tra i miei primi post ne avevo fatto lunghe discussioni, anche a me i tecnici service (Padova) mi dicevano che autonomia dipende da stile di guida, che è un calcolo fittizio e cose del genere, dopo averlo fatto presente varie volte ci ho rinunciato comunque con 376 km ti è andata meglio di me un pochino, io full vedo 362 km. Ma ci ho fatto l’abitudine e comunque uso solo la percentuale adesso. Comunque con l’app Stats quando ricarico mi mostra:caricati X kWh di 49 kWh quindi sembra appunto stia sfruttando 49kWh di capacità tenendo qualcosa nascosto come buffer credo (e spero....).

Risposta
Post: 5355
Moderator
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 3 annifa
Postato da: @carlovenice

uso solo la percentuale adesso

Standing ovation!!! Sweaty

Scusa, sono un predicatore della percentuale Cool

Risposta
1 Risposta
Registered
(@azu)
Registrato: 8 mesifa

Estimable Member
Post: 103

@devix

Anche io!

Come ho scritto sopra, a nessuno con le ICE è mai venuto in mente di mostrare il livello di carburante in km, e a dire il vero nemmeno in litri (che invece potrebbe essere sensato), ma viene dato in "quarti" di serbatoio, e nessuno si lamenta.

Non ho mai visto un indicatore del livello del serbatoio che, al posto di mostrare 1/4, 2/4, 3/4 e 4/4 abbia 200 km, 400 km, 600 km e 800 km....

Grinning

Tra l'altro, non so a voi, ma la lancetta del livello del carburante, nelle mie varie auto, non ha mai avuto una discesa progressiva e proporzionale al consumo. Ad esempio, prima di muoversi dal massimo ci mette parecchio, poi magari è veloce tra la metà e l'ultimo quarto e così via...

Risposta
Pagina 2 / 5
Condividi: