TeslaForum / TeslaClub

Forum


Battaglia per il cl...
 
Notifications
Clear all

Battaglia per il clima  

Pagina 6 / 6

Post: 633
Moderator
(@spimas)
Honorable Member
Registrato: 1 annofa

Io rimango sempre sconcertato (non è il caso di questa discussione, ma in generale dei media) del fatto che l'unica emisisone dei motori a combustione interna sia la CO2.... e che si parli solo di quest'ultima tralasciando le altre "piccole" simpatiche cose.

Ma la puzza continua che io sento in strada e nelle nostre città, voi non la sentite?

Dietro un camion, tenete aperto il ricircolo dell'auto?

Chiaro che gli EV non risolvono il problema (l'inquinamento da traffico è considerato circa 1/3 del totale) ma se possono aiutare a rendere l'aria più respirabile, ben vengano.

Risposta
3 Risposte
Moderator
(@bonny85)
Registrato: 1 annofa

Noble Member
Post: 1912

@spimas

Ti sei perso il mio post nella pagina precedente Smile

Risposta
Moderator
(@spimas)
Registrato: 1 annofa

Honorable Member
Post: 633

@bonny85

io non perdo mai nulla Serious , faccio semmai fatica a ritrovare... Sweaty  

 

comunque d'accordissimo

 

Risposta
Owner
(@rudyvdw)
Registrato: 12 mesifa

Honorable Member
Post: 630

@spimas

Condivido. Ci sono due tipi (e anche di più penso ma non sono un esperto) inquinamenti.

Il CO2 che sappiamo con l'effetto molto dimostrato che fa al clima, poi ce l'inquinamento di particelle (ppm 2.5 e 10) che hanno un effetto diretto sulla salute delle persone che le respirano.

CO2 è un effetto lungo ma molto durevole che richieda cambiamenti drastici.

I PPM hanno un effetto immediata sulle persone. Noi non ci rendiamo conto ma nelle città inquinate persone muoiono per questo effetto (polmoni, sangue, ecc...). Ma non se ne parla molto. Abito in Brianza, e vedo lo strato nero che ho sull'esterno delle finestre e grate. Gira in aria e lo respiriamo. Aiuto....

Risposta
Post: 630
Owner
(@rudyvdw)
Honorable Member
Registrato: 12 mesifa

Un articolo appena pubblicato sul giornale Repubblica  che parla di uno studio fatto sull'inquinamento delle auto elettriche caricate con la rete nei paesi. Nel 95% dei casi inquinano molto meno le auto EV tranne in...Polonia!

"Emissioni di auto elettriche, il bilancio alla fine è positivo"
(reuters)
 

Maxi studio della Radboud Univeristy dimostra che i veicoli a batteria - in Europa - pur caricati alla normale rete sono sempre meglio di quelli a combustione interna. Ma non in Polonia per problemi di produzione di energia

La classica polemica sul fatto che anche le auto elettriche caricate sulla normale rete e non dalle rinnovabili emettono CO2 (la corrente in qualche modo va prodotta) riceve un colpo forse definitivo da un nuovo studio della Radboud University, condotto in associazione con le università di Exeter e di Cambridge.

Già perché la ricerca ha dimostrato che le auto elettriche portano a una riduzione complessiva delle emissioni di carbonio, anche se produrre elettricità comporta ancora elevati tassi di inquinamento. Allo stato attuale,  un'auto elettrica è un'opzione più green rispetto alle auto a benzina convenzionali nel 95 per cento dei casi nel mondo. Le uniche eccezioni sono luoghi come la Polonia, dove la produzione di elettricità è ancora basata principalmente sul carbone. Le emissioni medie delle auto elettriche - dirette e indirette - sono inferiori del 70 per cento rispetto alle auto a benzina in paesi come Svezia e Francia  - che ottengono la maggior parte della loro energia elettrica da fonti rinnovabili e dal nucleare - e circa del 30 per cento in meno nel Regno Unito.

Lo studio prevede che nel 2050, ogni seconda macchina per strada potrebbe essere elettrica. Ciò ridurrebbe le emissioni globali di CO2 di un massimo di 1,5 gigatoni all'anno, il che equivale alle attuali emissioni totali di CO2 della Russia. Lo studio ha anche esaminato le pompe di calore elettriche per uso domestico e ha scoperto che anch'esse producono emissioni inferiori rispetto alle alternative a combustibili fossili nel 95 per cento dei casi nel mondo.


"Abbiamo iniziato questo lavoro alcuni anni fa e i responsabili politici nel Regno Unito e all'estero hanno mostrato molto interesse per i nostri risultati", ha affermato il dottor Florian Knobloch, del dipartimento di scienze ambientali dell'Università di Radboud (Paesi Bassi), autore dello studio.
"La risposta è chiara: per ridurre le emissioni di carbonio, dovremo convertirci alle auto elettriche".

Risposta
Post: 4431
 Noos
Moderator
(@noos)
Famed Member
Registrato: 4 annifa

Stamani ho riletto tutta la discussione, non entro nel merito se sia fenomeno naturale o creato dall'uomo, sappiamo che i cambiamenti climatici avvengono anche per cicli terrestri così come sappiamo che ogni essere vivente su questo pianeta lascia un suo contributo in termini di ecosistema direttamente proporzionale alle energie sottratte.

Quello che più mi stupisce è il postulato che "dobbiamo salvare il pianeta".

Ho da sempre avuto una mia idea in proposito.....questo grande sasso sul quale viaggiamo ha una prerogativa che nessun essere vivente ha, ovvero, quella di sapersi adattare in modo estremamente rapido ai cambiamenti.......questo grande sasso sa tranquillamente fare a meno dell'animale uomo....io non mi preoccuperei tanto di salvare il pianeta quanto salvare l'essere "uomo".

Per fare questo c'è bisogno di crescita e coscienza......e chissà, forse anche di un mutamento nel sistema economico e di fare economia.

Risposta
1 Risposta
Owner
(@bianca)
Registrato: 1 annofa

Trusted Member
Post: 89

@noos   Mi piace che qualcuno ogni tanto dia il giusto valore alle parole che si usano anzichè andare avanti a suon di slogan.

 

Risposta
Post: 630
Owner
(@rudyvdw)
Honorable Member
Registrato: 12 mesifa

Adesso si comincia a parlare che sia il pianeta ad uccidere l'uomo, giustamente, perché lui stesso (l'uomo) l'ha rovinatoo. In quel senso sì, sono d'accordo che è l'uomo ad essere salvato ma c'è solo un modo. Rispettare quel "sasso" su cui siamo seduti o in piedi. Purtroppo non è ancora il caso.

Risposta
Pagina 6 / 6
Share:

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!