Forum


Ricarica contatore ...
 
Notifiche
Cancella tutti

Ricarica contatore 3Kw e presa industriale, 16A o 32A?

Pagina 1 / 4

Post: 6
Registered
Topic starter
(@greatdie)
Active Member
Registrato: 2 mesifa

Ciao a tutti!

A breve ritirerò la mia M3 SR+ e vorrei porvi una domanda: lascerò il contatore a 3Kw (mi bastano i km che riuscirò a caricare) ma metterò una presa industriale in garage.

Ho il contatore sia per casa che per il garage, quindi non è ad uso esclusivo della macchina.

La mia domanda è: devo far mettere una presa da 16A o da 32A?

Monofase o trifase?

Non sono esperto in materia, quindi chiedo a chi ne sa più di me e c'è già passato!

Grazie a tutti!

Etichette discussione
54 Risposte
Post: 8879
Paladino
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa

Abbiamo tonnellate di discussioni in merito, prova a cercare nella sezione "ricarica".

Per la tua domanda, se lasci 3kW e, a quanfo ho capito, fai pochi km giornalieri, non considerare nulla di trifase.

Detto questo, intanto che sei in ballo, metti una presa da 32A monofase (blu) e compra l'adattatore per il cavo dell'auto (direttamente da Tesla). Userai solo 10-12A quindi 2kW, ma in futuro potrai sempre aumentare la potenza del contatore a 6kW e sarai gia' pronto.

Risposta
1 Risposta
Registered
(@greatdie)
Registrato: 2 mesifa

Active Member
Post: 6

@devix Ho provato a cercare, ma ho solo letto post dove le persone avevano (o avrebbero fatto) il contratto a 6Kwh.
Non capisco perchè molti dicono di mettere la 16A (escludendo in futuro l'utilizzo con 6Kwh... O meglio, non sfruttando al massimo i 6Kwh) ed altri dicono che anche con la 3Kwh meglio mettere la 32A!

Da quello che ho capito leggendo è che con la 3Kwh non sfrutto i 32A e fin qui ci siamo... Ma perchè non mettere comunque una 32A invece di una 16A?

Risposta
Post: 2507
Moderator
(@teslateo)
Famed Member
Registrato: 4 annifa

16 blu monofase

Stopp

Semplice

 

Risposta
8 Risposte
Registered
(@greatdie)
Registrato: 2 mesifa

Active Member
Post: 6

@teslateo Perchè da 16 e non da 32?
Mettendo la 32 potrei caricare sia con 3Kwh che con 6Kwh, mentre se metto ora quella da 16 posso caricare a 3Kwh e non a 6Kwh... Corretto?
Non sarebbe meglio mettere direttamente quella da 32A?

Risposta
Moderator
(@teslateo)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2507

@greatdie

Scusa hai chiesto con contatore da 3 kilowatt e ti ho risposto per contatore da 3 kilowatt.

Adesso dici se aumenti a 6...

È un altro discorso e comunque devi dimensionare non solo la presa Ma anche i cavi...

 

Risposta
Registered
(@greatdie)
Registrato: 2 mesifa

Active Member
Post: 6

@teslateo Si si, molto probabilmente terrò i 3Kwh, però non capisco perchè non mettere in ogni caso la 32A... Ok che non si sfruttano i 32A con 3Kwh, però quello che vorrei capire è: c'è qualche motivo per cui sarebbe meglio non mettere la 32A con un contratto da 3Kwh?

Risposta
Moderator
(@teslateo)
Registrato: 4 annifa

Famed Member
Post: 2507

@greatdie

Assolutamente nessun motivo ostativo, anzi! Però torno a ripetere Non devi dimensionare solo la presa, anche i cavi ed a questo punto anche gli interruttori di protezione, su cui però bisognerebbe fare un ragionamento perché se dimensioni tutto per 32 amp ma ne utilizzi 10... 

Risposta
Registered
(@renderale)
Registrato: 1 annofa

Trusted Member
Post: 68

@greatdie infatti, io ho fatto il tuo ragionamento quando ho dovuto adeguare l'impianto. Ora ho presa 32A con fornitura 3kW. Per i km che faccio va benissimo così: metto l'auto in box, attacco la spina, carico a 10A con l'UMT e al mattino ho l'auto all'80%. E sono pronto per la fornitura a 6kW. Non ha senso il dubbio presa 16A o 32A se devi rifare l'impianto

Risposta
Registered
(@greatdie)
Registrato: 2 mesifa

Active Member
Post: 6

@renderale Ok perfetto! L'impianto devo farlo da nuovo, quindi non avrei problemi... Come dici tu, visto che ci sono metto direttamente la 32A monofase e carico comunque a 10A così in un futuro se fosse sono già predisposto per la 6Kwh giusto?

Risposta
Registered
(@okami)
Registrato: 4 mesifa

Estimable Member
Post: 129

@greatdiese Tieni presente che gli impianti di quasi tutte le abitazioni non sono progettati per prelievo continuo sopra i 10 ampere. Anche le prese forza motrice da 16 supportano questi amperaggi solo per periodi brevi (decine di minuti) mentre l’auto elettrica ha bisogno di prelevare costantemente per ore. 

Il mio consiglio é, finchè non rifarai l’impianto è visto che intendi caricare a 10 ampere, fai semplicemente controllare la shuko in garage da un elettricista spiegandogli a cosa ti serve. Quando rifarai tutto, potrai scegliere liberamente se installare l’industriale monofase da 16 o 32. Evita però di mettere la 32 se non pensi di fare l’aumento di potenza a 6kw, perchè se il mobile charger sente il connettore da 32, ti dá l’opzione sul display. Inutile pensare “tanto lo controllo e non sbaglio”, meglio pensare “così anche se sbaglio non succedono casini”.

Risposta
Registered
(@renderale)
Registrato: 1 annofa

Trusted Member
Post: 68

@greatdie giusto. Ovviamente tutto fatto da elettricista che ti rilasci la dichiarazione di conformità di quanto modificato e istallato. Poi goditi l’auto e stai senza pensieri.

Risposta
Post: 48
Registered
(@mxdamage)
Eminent Member
Registrato: 4 mesifa

Presonalmente non mi porrei nemmeno il problema. Se carichi con potenza disponibile in prelievo di 3.3 kW va benissimo la banale schuko che forse avrai già in garage (probabilmente sarà una 16A bipasso). Se invece non ti vuoi precludere la possibilitá di ricariche "rapide" allora installerei una 32A ed aumenterei la.potenza contrattuale a 5 o 6 kW.

Fai verificare invece da un professionista la linea alimentante. A volte si trovano cose da incubo negli impianti esistenti, o obrobri dormienti perché il fattore di utilizzo della linea è molto basso (nel caso del garage). Nel momento in cui però ti arrivera la M3 quella parte di impianto sarà molto sollecitata e per evitare problemi è meglio che il circuito sia eseguito a regola d'arte.

Risposta
Post: 8879
Paladino
(@devix)
Illustrious Member
Registrato: 4 annifa
Postato da: @mxdamage

Presonalmente non mi porrei nemmeno il problema. Se carichi con potenza disponibile in prelievo di 3.3 kW va benissimo la banale schuko che forse avrai già in garage (probabilmente sarà una 16A bipasso).

Questo non mi sembra un buon consiglio per 2 motivi.

1. La Shucko limita la ricarica comunque a 13A e non a 16A perdendo 700W

2. Per una ricarica strutturale (tutti i giorni) sarebbe meglio avere qualcosa di piu' adatto. Per carita', con un impoanto adatto, la shucko va benissimo, ma se devo comunque mettere un punto di ricarica in garage, per una spesa minima, andrei per una industriale monofase senza dubbio. E' fatta apposta per carichi prolungati.

Risposta
5 Risposte
Registered
(@grizzly)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 253
Postato da: @devix
Postato da: @mxdamage

Presonalmente non mi porrei nemmeno il problema. Se carichi con potenza disponibile in prelievo di 3.3 kW va benissimo la banale schuko che forse avrai già in garage (probabilmente sarà una 16A bipasso).

Questo non mi sembra un buon consiglio per 2 motivi.

1. La Shucko limita la ricarica comunque a 13A e non a 16A perdendo 700W

2. Per una ricarica strutturale (tutti i giorni) sarebbe meglio avere qualcosa di piu' adatto. Per carita', con un impoanto adatto, la shucko va benissimo, ma se devo comunque mettere un punto di ricarica in garage, per una spesa minima, andrei per una industriale monofase senza dubbio. E' fatta apposta per carichi prolungati.

Ho visto pochi giorni fa una presa schuko (di un caricatore mi pare BMW) completamente sciolto, il motivo non lo so, ma risparmiare pochi euro per non mettere almeno una presa CEE mi sembra veramente illogico. Ognuno fa come gli pare, ma la schuko porta a sottovalutare i potenziali rischi, per assurdo la si potrebbe attaccare ovunque... anche su una "ciabatta" da 10A usando un adattatore da pochi euro giusto perchè "tanto funziona"....  io preferisco dormire tranquillo!!!

Risposta
Registered
(@mxdamage)
Registrato: 4 mesifa

Eminent Member
Post: 48

@grizzly Oggettivamente in ambito privato una banale presa a spina da 16A è IDONEA ad essere utilizzata per ricaricare l'auto elettrica (modo di carica tipo 1 o 2). Non va bene solo se il garage fa parte di una autorimessa soggetta ai controlli dei VV.F. In quel caso c'è una apposita circolare del Ministero Dell'Interno che prevede il modo di ricarica di tipo 3 o 4.

Questo è quanto

Risposta
Registered
(@grizzly)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 253

@mxdamage

se parli di norma non fa una piega, se parli di buonsenso assolutamente no, risparmiare pochi euro per quale motivo? oltretutto l'UMC ha comunque un suo peso, sei sicuro al 100% che una schuko a lungo andare non rovini la presa e la "allenti"?  e se per caso non l'hai inserita bene? 

Risposta
Registered
(@okami)
Registrato: 4 mesifa

Estimable Member
Post: 129

@grizzly non dovresti dormire sonni tranquilli se la “messa in sicurezza” si limita ad aggiungere una presa industriale (o meglio, stai dipingendo la cosa in modo troppo semplice). Il motivo è presto detto, ed è il solito “la catena è forte quanto l’anello più debole”. Se metti una presa da 16 o 32 ampere ma i fili non sono della sezione giusta e non metti un magnetotermico nel quadro, non hai fatto un buon lavoro. La presa non si scioglierà, ma i cavi nel muro si.

Parlavo stamattina con l’elettricista proprio di questo problema. Quando abbiamo preso la Zoe gli ho fatto verificare la sezione dei fili della shuko in garage, e mi ha confermato che potevo usarla tranquillamente per ricaricare a 10 ampere, non di più. Per la Zoe è perfetto, visto che il trasformatore Renault è autolimitato a 10 amp.

Arrivata la Model 3 e con la necessità di caricare non una ma due auto stiamo rivedendo la situazione.

Non avendo intenzione di passare a 6Kw (il massimo che ad oggi si può avere in monofase), propenderei per la 16amp (che a 220volt fanno 3,52kw) che ci lascerebbe circa un kilowatt di agio durante la notte (contratto da 4,5). Per come sono le nostre canaline, ho ritenuto inutile calibrare i cavi per 32 amp visto che facilmente non passerebbero.

Ma per fare ciò l’elettricista dovrà: 1 tirare una nuova linea di sezione congrua dal quadro elettrico al garage, possibilmente senza giunte 2. Aggiungere nel quadro esistente un magnetotermico separato per il caricatore 3. Solo a questo punto installare la presa industriale (o il wall box opportunamente configurato per fermarsi a 16 ampere).

Così facendo dovrei passare da 3% di ricarica oraria a 2,2Kw (valori spannometrici riferiti alla Model 3 LR 2021 in questa stagione) a 4,9%, che è un bel miglioramento.

Risposta
Registered
(@grizzly)
Registrato: 9 mesifa

Reputable Member
Post: 253

@okami forse hai frainteso il mio concetto, la verifica della linea (come ho espresso più volte in diverse discussioni...) deve avvenire a prescindere e la linea deve essere adeguata alle potenze utilizzate. Pur se teoricamente a norma la schuko non garantisce un innesto sicuro e come ho già espresso personalmente non la consiglio vista anche la spesa ridicola di un'interbloccata da 16A. 

PS: io ho tirato una linea dedicata e protetta con sezioni di 10mmq nonostante per ora carichi a 11A....

Risposta
Pagina 1 / 4
Condividi: