Forum


Efficienza / rendim...
 
Notifiche
Cancella tutti

Efficienza / rendimento del caricatore di bordo di model 3  

  RSS

(@matte)
Estimable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 128
28/08/2020 10:23 pm  

Dopo il recente video di Bjørn mi è venuta voglia di fare 2 misure e poi postare il risultato, che però risulta peggiore del suo, e secondo me, la causa sarebbe da attribuire all'autoconsumo nel tempo, dato che la mia prova è durata una ventina di minuti con una portiera aperta non vorrei che ad auto chiusa l'auto va in sleep nonostante sia in ricarica aumentando quindi l'efficienza.

Strumentazione utilizzata:

  • Tesla model 3 LR AWD anno 2020
  • OBD e ScanMyTesla App
  • Analizzatore di rete Vemer ADR-D 230 D22 SPOT installato nella WB MONOFASE, col TA a monte della sola presa di ricarica così da non rilevare l'autoconsumo della WB.

Caratteristiche tecniche del Vemer (per quelle complete c'è google):

  • Precisione tensione: ±0,5% fondo scala ± 1 digit (fondo scala: 300V)
  • Precisione corrente: ± 0,3% fondo scala ± 1 digit (fondo scala: 22,5A)
  • Precisione potenza attiva: ± 1% fondo scala ± 1 digit (fondo scala: 100kW)
  • Precisione fattore di potenza: ± 1% ± 1 digit

Svolgimento della prova:

Partendo da 5A, con step di 1A, sono arrivato a 18A (è il mio limite perchè se vado oltre scenderei sotto a 208V e l'auto sotto ai 207V inizierebbe a ridurre la potenza di ricarica, inoltre il termico C16 sopra i 18A entrerebbe nella fascia del "forse scatta") ho fatto una foto al Vemer (display sulla potenza) con a fianco il tablet con ScanMyTesla (tra i mille valori quello in esame è "battery power") aspettando che i valori si stabilizzassero.

Temperatura batteria praticamente costante a 31,8°C, quando caricava a 16A è salita a 32°C; flusso del refrigerante costante.

Il fattore di potenza o cos φ:

Tempo fa feci delle ricerche per sapere il cos φ del caricatore di bordo ma non trovai nulla, all'epoca mi ero fatto un'idea che fosse "rifasato" a 1 mediante apposita elettronica (PFC-power factor correction, si trova anche negli alimentatori dei PC) data l'elevata potenza in gioco e il fatto che sia variabile.

Grazie al Vemer finalmente ne ho la certezza: durante la prova segnava sempre 0,99 capacitivo (quando variavo gli A scendeva a 0,7/0,8 induttivo solo per un paio di secondi) che io arrotonderei a 1 considerando quell'1% di precisione.

Considerazioni finali:

Il caricatore di bordo ha un'ottima efficienza ma l'autoconsumo dell'auto (computer di bordo, pompa refrigerante, ecc) lo tira giù alle basse potenze, quindi caricate sopra i 10A.

Che io sappia il caricatore di bordo è formato da 3 schede da 16A max l'una, e in monofase quando supera i 16A mette in parallelo 2 schede, per questo motivo a 17A e 18A mi sarei aspettato un crollo del rendimento... mistero 😲 ; bisognerebbe continuare le misure fino a 32A e magari farle anche in trifase oppure prendere per buoni i risultati di zio Bjørn.

 

Spero di non aver scritto strunzate 🙄 🤔 


danielepetroni, Iron67, scanred_x e 4 persone hanno apprezzato
Quota
(@zizio82)
Famed Member Moderator
Registrato: 2 annifa
Post: 3070
28/08/2020 10:28 pm  

Beh porta aperta è auto attiva. Dovresti chiudere ed andare via... Dopo 11 minuti se la memoria non mi inganna va in Deep sleep e da lì parti con la misurazione completa...

Complimenti in ogni caso e grazie per precisione, condivisione e test!


RispostaQuota
(@matte)
Estimable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 128
28/08/2020 10:29 pm  

@zizio82

Appena posso farò una prova, però ho paura che quando va in sleep mi leva alimentazione all'OBD 🤔 


RispostaQuota
 gEnE
(@gene)
Noble Member Friend
Registrato: 4 annifa
Post: 1186
28/08/2020 11:17 pm  

@zizio82

Se è sotto carica non và in deep sleep.


RispostaQuota
(@zizio82)
Famed Member Moderator
Registrato: 2 annifa
Post: 3070
28/08/2020 11:28 pm  

@gene

Beh vero anche questo non ci avevo pensato!


RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 5534
29/08/2020 8:52 am  

Grazie @matte

a guardare il diagramma il picco del rendimento  a 12A (2760W considerando nessuna cdt)  coincide con la potenza max di UMC2 in configurazione casalinga.

Avendone la possibilità potrebbe essere interessante fare misure con UMC2 in configurazione "spinta" CE32A e WB in 3F a 11kW.

Avevo fatto delle prove anch'io su MS e UMC1 con analizzatore di rete (Fluke434-II) datato non certificato ottenendo anche qui valori non dissimili ai tuoi, anche qui il max del rendimento lo si otteneva in configurazione casalinga. (in ambito monofase).

cosφ: supponendo comunque nessun errore sulla tua lettura direi che .9 è valore decisamente accettabile....

 

 


RispostaQuota
(@matte)
Estimable Member Registered
Registrato: 2 annifa
Post: 128
03/09/2020 6:28 pm  

Ho rifatto il test aspettando che andasse in deep sleep ma non c'è mai andata, quindi confermo i rendimenti nel grafico.


Maxwell61 hanno apprezzato
RispostaQuota
(@maxwell61)
Eminent Member Registered
Registrato: 2 mesifa
Post: 49
16/09/2020 11:11 am  

Ottimo lavoro veramente Matte, grazie  👍 


RispostaQuota
(@spimas)
Honorable Member Moderator
Registrato: 2 annifa
Post: 711
26/09/2020 8:02 pm  

Molto interessante, sopratutto per la "certificazione" del test.

Avevo avuto risultati simili con procedure molto più barbare (non sto mica a guardare il pelo nell'uovo Shut Mouth ) e infatti ora carico solo a 26A in mono.

 

Thanks for sharing


RispostaQuota
(@sirgian)
Eminent Member Registered
Registrato: 5 mesifa
Post: 48
30/09/2020 4:35 pm  

Domanda sciocca:

i dati riportati in tabella ( molto utili, complimenti) sono influenzati dal tipo di ricarica? ( wallbox o carichino) ?.

 

grazie

 

ps:da quando ho letto la tabella, quando non ho fretta, ricarico a 8A ( invece di 5A)

 

 

 

 


RispostaQuota
 Noos
(@noos)
Illustrious Member Moderator
Registrato: 5 annifa
Post: 5534
30/09/2020 7:33 pm  

@sirgian

Se rileggi il primo post è spiegato come viene fatta la misura, WB ma in condizioni tali che il WB non può influenzare la lettura giacchè il TA è a valle. 


RispostaQuota
(@sirgian)
Eminent Member Registered
Registrato: 5 mesifa
Post: 48
01/10/2020 9:01 am  

Grazie.

Gli assiomi del test mi sono chiari. La mia era una domanda più generica: l’efficienza di ricarica a casa, a parità di A, tra una ricarica con wallbox tesla o un carichino ( originale tesla) è la stessa? In altre parole se carico con una soluzione o l’altra , avrò la stessa efficienza complessiva?

 


RispostaQuota
(@cronos)
Famed Member Moderator
Registrato: 4 annifa
Post: 2995
01/10/2020 9:11 am  

@sirgian

Sì, perchè sostanzialmente i wallbox e simile non fanno assolutamente nulla, nel senso non convertono la corrente o altro, si "limitano" a bloccarla e in caso a modularne l'assorbimento massimo, l'efficienza è data dal caricatore di bordo che è chiaramente uguale


RispostaQuota
Condividi: