1° raduno interregionale di auto elettriche a Magliano Sabina i Teslari c’erano


buzzoole code

Sì è appena concluso un weekend molto importante per la mobilità elettrica in Italia.

Lo scorso 25 e 26 Marzo infatti si è svolto a Magliano Sabina (RI) il primo raduno interregionale sulla mobilità elettrica organizzato dal comitato “Mobilità elettrica Roma e dintorni” in collaborazione con l’amministrazione comunale di Magliano.

Il nostro Tesla Owners Club non poteva mancare e infatti una piccola rappresentanza di Teslari ha partecipato a questo importante evento, e il Club ha anche ufficialmente patrocinato l’evento.

Così alcuni Teslari si sono ritrovati sabato mattina al Supercharger di Arezzo, per poi ripartire alla volta di Magliano dove avrebbero fatto un’altra ricarica al Supercharger vicino all’uscita dell’autostrada per poi radunarsi con le altre auto nella piazza principale del paese.

In piazza erano presenti molte auto tra cui numerose Nissan Leaf, Renault Zoe, una VW Up e anche qualche veicolo a due ruote.

Ma il vero protagonista della mattinata è stato il Nissan E-NV200 allestito come ufficio mobile e affidato alla polizia municipale di Magliano Sabina.

Un veicolo unico nel suo genere e primo al mondo 100% elettrico, dotato di tutti gli accessori e le dotazioni utili alla polizia per svolgere servizi di controllo e sicurezza in mobilità e totale

autonomia.

Erano presenti il sindaco Graziani e il capo della polizia municipale oltre ad alcune tv locali per una inaugurazione in grande stile fatta in parallelo all’attivazione di una nuova colonnina per ricarica di ENEL installata in centro città.

La mattinata si è portata avanti tra chiacchiere e incontri di appassionati “elettrici” da tutta Italia fino ad arrivare all’ora di pranzo quando l’amministrazione comunale ha ospitato tutti i partecipanti nei locali dell’Ostello per la Gioventù di Magliano Sabina e ha offerto a tutti salumi e formaggi tipici della zona e prodotti da aziende locali.

Dopo pranzo è arrivato un momento di relax negli ampi spazi all’aperto nei dintorni dell’ostello e qualcuno ne ha approfittato per visitare il centro del borgo anche sfruttando le biciclette elettriche messe a disposizione dal comune.

Nel pomeriggio poi, nei locali del teatro si sono alternati vari relatori, primo il  sindaco Graziani, che hanno dato validi contributi di approfondimento e culturali sulle questioni della mobilità elettrica e delle fonti di energia rinnovabili.

Interessanti la presentazione di un nuovo progetto di generazione tramite biomasse, e il racconto di un viaggio dalla Toscana in Sicilia a bordo di una Nissan Leaf.

A conclusione degli interventi è salito sul palco anche il nostro Gennaro, tassista Tesla a Modena con più di 200.000 km elettrici alle spalle, che ha parlato del nostro club e delle sue attività.

La giornata si è conclusa a cena, distribuiti in alcuni locali in centro a Magliano, dove i partecipanti hanno potuto gustare le specialità della cucina sabina.

Il giorno seguente, domenica 26 marzo, si è svolta la “sfilata” in centro a Roma.

Ritrovo alle 10  in piazza per le auto elettriche e, con in testa il veicolo appena inaugurato dei vigili urbani, la carovana è partita alla volta di Roma percorrendo in silenzio e tranquillità la via Flaminia per raggiungere il Parco della Musica di Roma alle 11:30 circa.

Qui c’è stata una concentrazione dei mezzi, un breve incontro con la stampa (presente anche la RAI che ha fatto un servizio andato in onda alle 14 sul TGR) e poi tutta la carovana è partita verso il centro di Roma.

Attraversato il ponte Flaminio, i veicoli elettrici hanno raggiunto Piazza Venezia per una sosta fotografica di qualche minuto e poi ha raggiunto Piazza della Bocca della Verità dove si è concluso il giro: ultima occasione per confrontarsi e conoscersi prima dei saluti finali.

Da Piazza della Bocca della Verità anche i nostri amici Teslari hanno ripreso le loro belle automobili e sono tornati verso casa, contenti del bel weekend trascorso insieme ad altri appassionati e reali “ambasciatori” della mobilità elettrica in Italia, che hanno dimostrato che il cambiamento è possibile soprattutto quando le amministrazioni pubbliche, come ad esempio quella di Magliano Sabina, vogliono portarlo avanti con determinazione.


Informazioni su Alexandros

Giovanotto nato e vivente in Toscana. Amante di fotografia, buona cucina, cinema, videogiochi e tecnologia. Giornalista tech e auto per DDay.it e DMove.it Ho prenotato la mia Model 3 il 31 Marzo 2016... ma alla fine ho preso una Model S.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *